free
hit counters

Approcciare una ragazza mentre sta correndo in un parco, quando sei timido.

Approcciare una ragazza mentre sta correndo in un parco, quando sei timido.

sono terribilmente timido e impacciato. facendo jogging incotro 3 volte a settimana una ragazza che passeggia in direzione opposta alla mia, seguita dopo un po’ dalla mamma. la guardo mentre ci incrociamo, a volte risponde al mio sguardo a volte lo evita. questo dura da almeno tre mesi, ma ultimamente pur restando nello stesso parco(vedo l’auto nel parcheggio) ha cambiato percorso. cosa posso fare per un approccio? visto il suo atteggiamento è gradito un eventuale approccio nel caso ci riuscissi?

La timidezza di per sè spesso e volentieri è data da un mix di circostanze che alimentano in te la convinzione di non riuscire a fare qualcosa.

Per certi versi è una prevenzione da un potenziale pericolo, in mancanza di un “piano chiaro” da seguire che ti dia la certezza di raggiungere un determinato obiettivo.

Se tu avessi in mente ogni singolo step necessario per riuscire ad arrivare, passo dopo passo a baciare quella donna, NON SOLO NON AVRESTI LA MINIMA ESITAZIONE nel metterlo in pratica, ma non vedresti l’ora di farlo.

Nel tuo caso, la tua timidezza, è sintono di una circostanza particolarmente complessa per conoscere una donna.

In un luogo in cui non si può stare fermi, in presenza di sua madre, senza un piano chiaro da seguire.

Questo ti provoca del panico ed unito al desiderio di conquistarla, finisci per restare immobilizzato dal timore di poterla perdere.

In questi casi, la soluzione più semplice è anche la più efficace.

La saluti per almeno 2 settimane, ogni volta che la vedi.

E al secondo giorno della terza, dopo averla salutata la chiami con la scusa di aver trovato un piccolo pendente per terra. Le chiedi se sia suo.

Lei ovviamente ti dirà di no, ed a quel punto chiedile se secondo lei sia d’oro o se possa avere del valore.

In quel frangente, ti presenti a lei, e provi a chiederle di provare a vedere come le stia addosso.

(in questo modo crei un “precedente empatico” che ti farà percepire di sentirti a tuo agio la volta successiva)

Vi fate due risate, la saluti e te ne vai.

Dalla volta successiva la saluti e inizi a correre insieme a lei ogni volta che vi vedrete.

Dopo tre o quattro corse insieme sarà l’occasione giusta per invitarla ad uscire con te.

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva