free
hit counters

Come invitare ad uscire con una commessa di un negozio.

Come invitare ad uscire con una commessa di un negozio.

Salve, ho bisogno di un consiglio, premetto sche sono single da circa 5 mesi la mia ragazza o meglio ex, mi ha lasciato perche’ i suoi interessi nel campo lavorativo e affettivo erano cambiati radicalmente, ogni giorno mi accorgevo che era sempre piu’ distante, molto influi’ sul fatto che la mia attivita’ era andata male, ero senza lavoro completamente spiantato e questo lei me lo facceva pesare come una colpa, non aveva piu’ stima di me e di punto in bianco mi ha piantato.
All’ inizio per me e’ stata dura ma sono andato avanti, dentro di me ho trovato la forza e il coraggio sfogandomi nello sport e concentrandomi pienamente sul campo lavorativo e sui miei obiettivi da raggiungere.
E’ stato faticoso perche’ mi sono costruito un lavoro da solo senza l’ aiuto di nessuno, ho imparato tante cose dalla vita e la vita mi ha dato tanto, a lei ormai non penso piu’, come dice un famoso detto : “Il tempo e’ dottore, cura tutte le ferite”.
Ora vengo al dunque, una volta alla settimana quando ho un giorno libero dal lavoro, accompagno mia madre a far la spesa, da sola essendo anziana le viene difficile, inoltre economicamente non sta’ tanto messa bene, quindi la spesa praticamente e’ a carico mio ma lo faccio volentieri perche’ e’ mia madre e la tratto come una perla.
qualche volta entravo nel supermarket insieme a lei, poi vedendo che se la cavava benissimo anche da sola, io restavo in macchina e quando usciva dal supermarket le andavo incontro per scaricare la spesa dal carrello e sistemarla in macchina.
Un giorno dal ritorno dalla spesa mia madre mi disse che una commessa le aveva chiesto “oggi non c’e’ suo figlio?”.
Stessa cosa sucesse altre due volte, cosi’ io preso dalla curiosita’ andai a vedere chi fosse codesta fanciulla che chiedeva sempre di me…giuro non l’ avevo mai notata perche’ troppo preso dai miei pensieri ma quel giorno che prestavo attenzione la vidi come se fosse la prima volta…un angelo, una ragazza davvero bellissima, la guardai e lei si intimidi’ diventando tutta rossa, cio’ la rendeva ancora piu’ carina, io le chiesi il suo nome e basto’ questo per farle sbagliare il conto della mia spesa alla cassa.
Ora il problema in sostanza e’ questo : sono tornato altre volte a far la spesa in quel Market (che e’ pure distante da casa mia) ma non ho mai il coraggio di dirle cio’ che provo per lei, molto dipende anche dal fatto che il tempo che ho a disposizione tra l’ imbustare la spesa e aspettare il conto…e’ davvero pochissimo.
Vorrei un consiglio, premetto che non sono un imbranato o uno che ha poca stima di se stesso, sono sicuro di me, sono una persona solare, estroversa…ma e’ solo con lei…ho bisogno di un consiglio.
Grazie anticipatamente.

Per conquistare una commessa di un supermercato prima di tutto devi pensare a due aspetti fondamentali:

Il primo è che LEI si trova in un contesto lavorativo, circondata da persone che possono penalizzarla sul lavoro, e questo le impedisce di avere un’interazione spontanea con te.

Il secondo e forse più importante è dato dall’inevitabile fatto che NON ESISTE SEDUZIONE senza contatto fisico.

Quindi non pensare di conquistarla andando a fare la spesa lì tutti i giorni, perchè finiresti per buttare i soldi e passare per “il timidone” che non si osa ad invitarla fuori.

Visto che non può slanciarsi troppo, trovandosi sul posto di lavoro, tutta la vostra interazione rischia di essere falsata da un contesto estremamente “sterile”.

L’unica cosa che ti suggerisco di fare è di limitarti a chiederle a che ora finisca il turno di lavoro e lasciandole intendere che stai mentendo spudoratamente, dille che stai facendo una ricerca per la “maestra” sulle commesse dei supermercati.

E che se non fai bene i compiti a casa, rischi che prendi un brutto voto e poi tua mamma ti sgrida e non ti compra più le merendine buone.

A quel punto si farà una bella risata, ed avendo stemperato in modo piacevole la tensione di essere invitata fuori da “uno sconosciuto” accetterà di vederti.

Dalle senza troppi complimenti il tuo numero scrivendoglielo su un pezzo di carta e dille di mandarti poi il suo numero quando ha tempo.

Un bel sorriso rilassato, non aggiungere domande, giustificazioni (che darebbero solamente l’idea che tu sia una persona insicura) salutala con il suo nome e esci senza altri complimenti.

Aspetti che ti chiami, se non ti dovesse chiamare la prossima volta chiedile di farti uno squillo davanti a te, visto che ti ha fatto prendere insufficiente l’ultima volta.

E se non dovesse dartelo neanche in quell’occasione evidentemente non è interessata.

Ma escludo questa ipotesi, quindi buona ricerca!

I manuali di Blog Seduzione

seduzione-passiva