Perchè mi sento stanco? La storia del Leone che pensava di essere un geranio. • Blog Seduzione

Perchè mi sento stanco? La storia del Leone che pensava di essere un geranio.

Perchè mi sento stanco? La storia del Leone che pensava di essere un geranio.
M. Seduzione
corsi di seduzione

Ciao Mr, ho iniziato da poco a seguirti e devo dire che mi ritrovo in molti articoli. Da diversi mesi mi sto rendendo conto che non sono più felice della vita che sto vivendo, è un susseguirsi estenuante di problemi, litigi con mia moglie. Non so più quale sia il senso di lavorare 12 ore al giorno per pagare fornitori, dipendenti e l’unica soddisfazione che mi è rimasta è la mia carrera 911 turbo s per andare e tornare dall’ufficio. Cosa potrei fare per tornare a sentirmi euforico per quello che faccio, perchè io all’inizio non mi sentivo così. Dove sto sbagliando secondo te?

Ti sei mai chiesto “Anche se ho tutto dalla vita, sono realmente felice?”

La relazione che stai portando avanti ti sta rendendo felice o è solamente un peso a cui ti sei arrso?

Ti sei mai chiesto: “Da qui a 3 mesi cosa dovrebbe succedere nella tua vita, in OGNI SINGOLO GIORNO PER SENTIRTI FELICE?”

Il lavoro che stai facendo è una PASSIONE o è UNA PRIGIONE?

Passi 12 ore al giorno facendo cose che ti rendono felice o passi 12 ore al giorno per pagare una casa in una città che tutto sommato non ti piace, per stare con una donna che non ti appaga più, per fare un lavoro che non ti sta aiutando a sentire quelle gratificazioni emotive di cui hai bisogno?

E non parlo solo di chi magari lavora come dipendente e si trova a trarre piacere all’idea di attendere la prossima pausa caffè, il prossimo pranzo o il famigerato venerdì per tornare ad avere la libertà di fare ciò che ama.

Parlo di imprenditori, parlo di liberi professionisti che hanno molti più capi a cui rendere conto, i dipendenti, lo stato, i clienti, i costi aziendali, i concorrenti, il mercato, la banca.

Da quando hai iniziato ad accettare che la tua vita non costituisca più un carburante per il tuo entusiasmo?

Da quando ti accontenti di vivere la vita come se fosse un peso monotono da sopportare?

Perchè non era così, una volta TUTTE le cose che facevi erano IL CARBURANTE DEL TUO ENTUSIASMO.

Sapevi di poter cambiare il mondo ed oggi l’unica cosa che riesci a cambiare è il posto auto per parcheggiare l’auto che sta diventando un ulteriore capo, perchè sai di non poter parcheggiare 100.000 euro ovunque.

Ma dov’è la tua felicità?

Dov’è finito quel senso di trasalimento che ti faceva alzare la mattina con i brividi perchè sapevi che anche oggi sarebbe stato meglio di ieri?

Dov’è finito lo sguardo eccitato verso la tua compagna?

Dove sono finiti i discorsi con la tua compagna che ti facevano fare chilometri quando vi eravate appena conosciuti?

Hai ancora voglia di parlarle o ti sei accorto che forse non sia mai stata la donna giusta per te, ma visto che ti piaceva hai fatto di tutto per conquistarla?

Dov’è finita la tua voglia di viaggiare, di sperimentare emozioni nuove, di tornare a caccia, di sentirti ancora il numero uno?

Da quando ha iniziato a darti soddisfazione la mediocrità?

Da quando hai iniziato a trovare sapore nella minestrina?

Da quando hai smesso di affondare i denti nella carne e tornare a sentire quello spirito primitivo che è l’unico istinto che ti fa sentire vivo?

Questo è il prezzo che stai pagando per rinunciare alle soddisfazioni che meriti.

Vedi viviamo in un’era in cui il successo, l’apparenza costituisce il minimo comun denominatore.

Il successo la gente ormai tende a confonderlo come una nuvola costituita da concetti di possesso, donna, auto, abbigliamento, casa, barche, denaro.

Mentre il successo è un’emozione, non uno status perenne per questo pochi si sentono felici pur possedendo molti oggetti.

E’ il brivido istantaneo che provi dopo aver fatto l’amore con una donna che ti piace, è il brivido istantaneo che provi quando un tuo cliente compra da te perchè sa che con te potrà trasformare in meglio la sua vita.

E’ un brivido istantaneo il successo.

Tutto parte dalla comprensione.

Se tu pensi che il successo sia uno stato costante e continuativo nel tempo di fatto stai presumendo di assomigliare ad un geranio o ad una pianta qualsiasi.

Basta avere acqua e la tua vita prosegue.

Tu non sei un geranio, TU SEI UN LEONE, tu sei una bestia istintiva affamata di stimoli per questo motivo NON SEI COSTANTEMENTE EUFORICO e vivi momenti felici e momenti di monotonia e noia.

E’ riconoscere la tua natura vera che ti porta ad allineare la tua vita ed a comprendere quali saranno i tuoi prossimi passi.

Lo so cosa normalmente si pensa nella tua situazione “non posso cambiare vita da un giorno all’altro, non posso lasciare il mio lavoro, la mia donna, la mia casa, il mio paese.”

Ma non è vero, tu puoi continuare a fare la tua vita, SE CAMBI I TUOI PENSIERI.

Ed è lo stesso pensiero che ha un geranio sul terrazzo di una signora novantenne.

Ma tu non sei un geranio, sei un leone, se ti limiti ad appiattire le tue aspettative è chiaro che continuerai ad essere infelice.

Ma essere infelice significa contagiare la tua intera vita, la tua famiglia sarà più infelice, la tua donna sarà più infelice, I TUOI CLIENTI SARANNO MENO FELICI DI AVERTI COME FORNITORE, i TUOI DIPENDENTI SARANNO MENO FIERI DI AVERE UN CAPO COME TE e lavoreranno ad un decimo del loro potenziale.

E tutto sommato dentro di te lo sai quanto questo sia vero.

Chiunque intorno a te percepisce il tuo stato d’animo.

Nessuno di noi può recitare una felicità che non prova realmente.

La gente non è così stupida.

Così come tu non sei tanto stupido dal credere che sia vero un lingotto d’oro di un tizio che cerca insistentemente di vendertelo per 50 euro.

Non ti serve un laboratorio per analizzare quel lingotto per sapere di cosa sia composto, LO SAI DENTRO DI TE perchè le persone assumono comportamenti diversi a seconda di ciò che CREDONO PROFONDAMENTE.

Infatti nessun TIZIO INSISTEREBBE per venderti un lingotto d’oro a 50 euro, perchè nessun TIZIO sarebbe così stupido da perderci dei soldi.

Quando hai smesso di credere di VALERE MENO DELLA VITA CHE STAI VIVENDO da fingere non con uno sconosciuto, ma con te stesso che TUTTO VADA BENE COSI’ ANCHE SE NON VA BENE PER NIENTE?

Io voglio che tu TRASFORMI LE TUE CONVINZIONI RIGUARDO A TE STESSO.

Io voglio che tu inizi a TRASFORMARE IL RISULTATO CHE OTTIENI DALLA TUA VITA partendo dal TRASFORMARE LE TUE CONVINZIONI.

TU NON SEI UN GERANIO, TU SEI UN LEONE.

Per questo anche se hai tutto TI SENTI COMPRESSO DA UNA VITA CHE NON E’ MAI ABBASTANZA PER TE.

TU SEI UN LEONE IN UN CORTILE, mentre invece avresti bisogno della tua savana per rincorrere le gazzelle e sbranarle ancora vive, provare piacere dal gustare il loro sangue ancora caldo scendere dalle carotidi che hai lacerato con i tuoi denti.

Perchè i tuoi istinti sono selvaggi e mai nessun TURBO di un motore potrà realmente liberare i tuoi istinti.

Ammesso che ti sia convinto da solo, che basti un turbo per riuscirci ugualmente, perchè allora si che ti staresti davvero illudendo.

Sarebbe come illuderti che il cortile in cui vivi, sia la tua savana, solamente perchè c’è il rumore degli uccelli.

Parti dal capire che le bugie che ti racconti per illuderti di essere felice, SIANO IL CANCRO DELLA TUA VITA.

Prima o poi continuare ad accontentarti della mediocrità ti spingerà a perdere ogni singola goccia di entusiasmo dalla tua vita.

Siamo predatori e ti hanno illuso che essere una pecora da mungere all’interno di un ovile sia figo.

Io voglio che tu inizi a sentire il peso delle costrizioni che ti sei costruito nel tempo.

Io voglio che tu inizi a sbattere la testa, a sbranare le sbarre che ti impediscono di correre là fuori, a tornare di corsa verso la cima dove splende il sole.

Perchè a te piace stare su una roccia in mezzo alla savana, illuminato dal sole, con la tua gazzella da gustare.

Quale prezzo stai pagando per accettare di vivere una vita che non ti rende felice quanto vorresti?

Cosa ti sei promesso per accettare di rinunciare ad essere la persona che potevi diventare?

Quando hai iniziato a mentire a te stesso che rinunciando alla tua natura e ai tuoi sogni ti avrebbe consentito di essere felice?

E’ il momento di TRASFORMARE LA TUA MENTE, trasformare i tuoi pensieri, tornare ad essere te stesso.

Tornare ad essere i VALORI per cui ti alzavi la mattina con i brividi.

Tornare a sentire di essere INVINCIBILE, perchè tutto ciò che sei stato fino ad oggi è stato essere un VINCENTE.

Allora per quale motivo continui a fingere che ti vada bene una vita mediocre?

Quando rinuncerai ad accontentarti di mangiare la tua fetta della torta, se puoi avere la torta intera?

Quando inizierai a VOLER RIMUOVERE LE CONVINZIONI CHE TI STANNO LIMITANDO dall’essere la persona che DOVRESTI ESSERE?

TU NON SEI UN GERANIO, TU SEI UN LEONE ed i LEONI SBRANANO.

Apri te stesso al mondo, apri la tua mente all’idea di aver bisogno di tornare là fuori a correre, di tornare a guardare fiero l’orizzonte.

Di sentire il vento, di tornare a sentire i brividi per quello che fai.

Perchè mai nessun compromesso tra ciò che sei e ciò che ti stai costringendo ad essere sarà mai accettabile.

I GERANI SI ACCONTENTANO PERCHE’ NON HANNO LA CONSAPEVOLEZZA DI ESSERE PIANTE ALTRIMENTI NON SI ACCONTENTEREBBERO NEPPURE LORO.

I GERANI NON SANNO COSA SI PROVI AD ESSERE UN LEONE, perchè non hanno consapevolezze.

MA TU NON SEI UN GERANIO, TU SEI UN LEONE ed i leoni seguono un solo istinto, il loro.

Adesso magari è normale non sapere cosa fare, individuare il prossimo passo da fare.

Da dove posso iniziare a cambiare la mia vita?

Il punto è iniziare a capire che puoi avere molto di più di ciò che ti stai accontentando.

Perchè la fase successiva consiste nel rimuovere tutte le strutture mentali, le convinzioni che ti stanno impedendo di raggiungere a pieno il tuo potenziale.

Che ti stanno impedendo di tornare a sentirti vivo.

Perchè le convinzioni sono solamente nella tua mente, sono idee, sono ragionamenti, sono pensieri.

I pensieri sono una prigione invisibile, da cui non sai di dover scappare perchè non vedi le sbarre anche se le SENTI.

Sai solamente che sei prigioniero perchè SENTI di non essere FELICE quanto potresti esserlo realmente.

Sai che sei prigioniero di te stesso, ma non sai come uscirne.

Ma lottare contro sè stessi, contro le proprie convinzioni limitanti, le proprie illusioni per accontentarci, non è una lotta.

Significa liberare te stesso dalla mediocrità.

Significa ritrovare l’orgoglio in te stesso, significa ritrovare piacere nel fare ciò che fai, ad essere l’uomo che sei davvero.

Ad avere le persone intorno a te che tornano a sorriderti, che tornano a viverti con entusiasmo.

Perchè l’entusiasmo è contagioso.

Perchè tu non sei un geranio, tu sei un leone, ed i leoni sapranno sempre riconoscere di non essere gerani.

Allora perchè non smetti di comportarti come un geranio e torni a combattere?

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*