Bravi con i bambini, bravi con le donne?

Bravi con i bambini, bravi con le donne?
Mr. Seduzione

A volte può capitare che molte donne non si comportino sempre come persone mature. Altre peccano di ingenuità, altre ancora di credere troppo alle parole di noi uomini. La verità è che dentro ogni donna, così come in ogni uomo, c’è un bambino che va conquistato.
Spesso mi è capitato di notare una stretta relazione tra chi ha scarso successo con le donne e chi non sa instaurare un rapporto di fiducia/simpatia con i bambini.
Le prime volte che ho notato questo fenomeno, sono rimasto molto sorpreso, così ho sperimentato con grande successo alcuni esercizi d’interazione con i bambini durante delle sessioni di tutoring.
La cosa ancora più sorprendende è che c’è davvero molto in comune tra i problemi di comunicazione con i bambini e quelli con le donne. Si ha una paura quasi morbosa di fare un passo falso, di non comportarsi in modo corretto, che alla fine porta alla conclusione di sbagliare tutto.
I bambini sono il miglior benchmark per qualificare quanto una persona sia in grado di rendersi interessante. Infatti tendono a non ragionare seguendo parametri razionali, ma riflettono in modo chiaro e diretto le sensazioni che percepiscono. Diffcilmente un gruppo di bambini riesce a fingersi entusiasta riguardo ad una persona. I loro sguardi non mentono mai, se gli piaci gli si illumineranno le pupille degli occhi, in caso contrario sarà piuttosto evidente il loro disappunto o quanto si stanno annoiando.
Non vi nascondo che quando mi trovo ad avere a che fare con clienti che non sono assolutamente in grado di interagire in modo corretto con le donne, organizzo loro dei pomeriggi presso l’asilo in cui lavora una mia carissima amica. Una volta dentro, li faccio lavorare obbligandoli ad emozionare i bambini raccontando loro storie, favole o fiabe da mille ed una notte.

La cosa incredibile è che dopo la terza performance tutti, ma dico proprio TUTTI, cambiano completamente modo d’interagire.
Capiscono cosa sia necessario fare per EMOZIONARE le persone che li circondano e sopratutto le donne.

Giusto l’altro ieri un cliente si è lasciato prendere un po troppo dall’emotività. Quando ha visto che i bambini erano in visibilio alla fine della sua storia, gli è scappata una lacrima di commozione. Piccole grandi emozioni che mi fanno capire quanto certi uomini abbiano sofferto per nella loro vita a causa delle loro convinzioni sbagliate sulle relazioni interpersonali.
Se ritenete di non essere molto in gamba a muovervi nei discorsi con le donne, esercitatevi ad emozionare i bambini. Se non avete la fortuna di avere amiche che insegnano in asili, avrete sicuramente nipotini, figli di vicini di casa, e cercate di CAPIRE cosa li faccia esaltare, che cosa gli faccia venire lo sguardo sognante…
Scoprirete un sacco di cose che non credevate possibili, ed avrete la prova del fatto che: non importa ciò che dite, ma COME LO DITE e COME IL VOSTRO CORPO ED IL VOSTRO VISO SI DEVONO MUOVERE per ottenere il vostro scopo.
Emozionando un bambino, sarete in grado di emozionare chiunque, garantito.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*