Come comportarsi durante il primo appuntamento: gli errori che commetti con una ragazza.

Come comportarsi durante il primo appuntamento: gli errori che commetti con una ragazza.
Mr. Seduzione

Ringrazio Giuseppe per la sua domanda, anche perchè ha sintetizzato l’atteggiamento classico di molti uomini durante un eventuale appuntamento con una donna a cui sono interessati.

Caro seduttore, ho un problema con le ragazze che spero tu possa risolvere. Ormai ho avuto dall’inizio dell’anno 4 primi appuntamenti, e con tutte e 4 le ragazze non c’è né più stato un secondo. Non ho problemi a conoscerle nei locali e a farmi dare il numero di telefono. Ma poi evidentemente sbaglio qualcosa.
-prima dell’incontro non le scrivo sms, la chiamo solamente per fissare l’incontro.
-Arrivato all’appuntamento lascio che sia lei ad intavolare il discorso e mi limito a farle delle domande innerenti ogni tanto, con tono curioso, per far finta di essere interessato, di mè le dico solo qualcosa (non tutto), per rimanere un po’ misterioso.
-Non sono agitato, ma quasi troppo rilassato.
-Il problema è che si finisce sempre per parlare di lavoro, hobby ecc, conosco tutta la sua vita ma non riesco a far vertire la conversazione su toni un po’ più maliziosi, in modo da creare la situazione per poterla baciare. Restano sempre così distaccate. Non so perché prima piaccio e poi più niente. Ti prego aiutami perché sto iniziando a deprimermi. Grazie

Ho scelto il tuo intervento perchè lo trovo davvero emblematico, hai seminato tutta una serie di errori di cui non ti sei accorto, perchè eri troppo concentrato sulla strategia più giusta da utilizzare.
Ma vorrei soffermarmi sui due errori più grossi che hai commesso:
1. il complesso dell’INGEGNERE.
Non ho la minima idea su quale sia il tuo lavoro, nè di che cosa ti occupi nella vita. Una cosa è certa sei troppo METODICO e ragioni troppo per processi.
Per un’istante prova ad immaginare di essere una persona qualunque che non consosci, prova a leggere la tua domanda con spirito critico e noterai che ragioni in modo molto ordinato, forse troppo. Parli di numeri precisi, del fatto che non scrivi assolutamente sms, ma che ti limiti solo a chiamare la donna della situazione, defininendo insieme a lei i dettagli dei vari appuntamenti, che le lasci intavolare i discorsi, etc. T’invito tuttavia a considerare bene ciò che mi ha davvero fatto capire la sorgente di tutti i tuoi errori:”mi limito a farle delle domande innerenti ogni tanto, con tono curioso, per far FINTA DI ESSERE INTERESSATO, di mè le dico solo qualcosa (non tutto), per rimanere un po’ misterioso.”
Adesso va bene che vuoi essere considerato un uomo misterioso, va bene che ti piace far esporre la donna per cavalleria, ma FINGERE DI ESSERE INTERESSATO è un po troppo.
Questo per me è il complesso dell’ingegnere, “manipolare gli elementi che hai a disposizione in modo freddo e limitando l’attenzione a te stesso, alle tue azioni ed escludendo in ogni forma la passione per quello che stai facendo”.
Mettila così, la tecnica singola ti aiuta a capire la logica del gioco, ti aiuta a vedere in modo più ampio e definito quello che succede quando un uomo vuole conquistare una ragazza e farla innamorare di sè. Ma se com’è vero che tutte le sarte del mondo sono capaci a costruire un vestito, non è altrettanto vero che tutte le sarte del mondo sono in grado di disegnare un vestito bello ed elegante come potrebbe disegnarlo Armani.
In parole povere, un conto è coprirsi, un’altro e vestirsi in modo elegante; un conto è possedere una yaris un altro è viaggiare a bordo di una Ferrari; un conto è mangiare, un altro è cenare nel ristorante di un grande chef.
La perfezione è qualcosa di più intangibile, non è un processo in scala ma è filosofia.
Per questo insisto molto sugli atteggiamenti e su aspetti quasi più filosofici che pratici, perchè un conto è parlare con una donna, un altro è SAPERE ESATTAMENTE COSA DIRLE PERCHE’ SI INNAMORI DI NOI ed oltretutto conoscere il MODO con cui ci si relaziona con le donne.
Ad ingegneria si impara a costruire i ponti in modo che non cadano, ma ad architettura s’impara a trasformare un ponte in un monumento nazionale o in un oggetto meraviglioso.
Mettiamola così, con il nostro blog impari ad essere un uomo che riesce a capire esattamente come funzionano i rapporti interpersonali con le donne. Con i nostri manuali invece, impari a raggiungere sistematicamente gli obiettivi, diventando quindi un professionista della seduzione. Il classico uomo che vedi passare per strada a braccetto con DUE donne, che potrebbero benissimo aver vinto rispettivamente il primo ed il secondo posto a miss Universo.
2. Ricordati di seguire l’obiettivo principale, e di focalizzare nella tua mente, cosa sia necessario fare per raggiungerlo.

Tu stesso l’hai detto, finisci sempre per parlare di lavoro e di hobby, ma la mia domanda è: non stai forse cercando di trovare una donna con cui fare l’amore?
Insomma dov’è la passione? Per questo ho subito pensato all’ingegnere, dov’è il sogno? dov’è l’amore per la vita e soprattutto per le donne?
Non cerco di aiutare gli uomini a schiavizzare donne, cerco di rendere MIGLIORE LA LORO VITA aiutandoli ad amare di più e meglio le donne.
Che il tuo obiettivo sia fare l’amore con 10 ragazze la settimana o trovare una donna da amare per la vita, devi predisporti per AMARE ed ESSERE AMATO.
Non a caso non fai alcun riferimento a contatto fisico, abbracci, coccole, baci. Parlare è solo un modo per accompagnare il tuo corpo, non puoi amare una donna e farti amare se non usi il tuo corpo.
Sto ultimando in questi giorni la prima delle miniguide di blogseduzione, e riguarderà tutto il processo legato alle fasi iniziali dell’approccio e a come gestire i primi appuntamenti. L’obiettivo è chiaro e sarà di riuscire a baciare una donna già al PRIMO APPUNTAMENTO.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*