Cosa posso fare per piacere ad una persona? – L'orgine di tutti i tuoi problemi.

Cosa posso fare per piacere ad una persona? – L'orgine di tutti i tuoi problemi.
Mr. Seduzione

Cosa posso fare per piacere ad una ragazza? cosa posso dire per risultare interessante? come mi devo comportare per fare colpo su una ragazza?
Sono le classiche domande che tutti noi, ci siamo fatti almeno una volta.
Ci piace qualcuno e la cosa più ovvia da fare ci sembra quella di plasmarci il più possibile, pur di rispecchiare le caratteristiche che secondo noi possono interessare ad un ragazzo o alla ragazza dei nostri sogni.
Insomma una filosofia di vita degna di uno zerbino persiano, prostrarsi ai piedi di una persona ed avere scritto sulla schiena grosso come una casa “SALVE”.
Ma se questa è la reazione forse più ovvia ed istintiva che ci può venire in mente, riflettendoci bene, è davvero questa la tecnica che ci permette di piacere ad una persona?
Insomma, tutti sappiamo che per cucinare un piatto di pasta sia necessario prendere una padella, metterla sul fuoco, aspettare qualche minuto e poi buttarci dentro un bel pugno di spaghetti. Dopo circa 5 minuti saranno belli cotti e pronti per essere divorati.
L’esperienza ci insegna che con questa tecnica, riusciremo a raggiungere il nostro obiettivo, ovvero, mangiare un bel piatto di spaghetti.
La cosa che non capisco è: quando mai vi è capitato di riuscire a conquistare una ragazza o un ragazzo prostrandovi completamente a lui, annullando la vostra personalità e facendo di tutto pur di dargli l’impressione che voi siate “la sua anima gemella”.
Quando mai l’attrazione sessuale per una persona è provocata da persone accomodanti, che si fanno in quattro pur di ottenere la sua attenzione?
Dico sul serio, quando mai sforzarvi ha prodotto risultati positivi per quanto riguarda la seduzione?
Capite ora perchè noi parliamo di seduzione PASSIVA?
Insomma “piacere agli altri” non è un un’azione che dovete o potete compiere voi. Non esiste neanche un’espressione per descrivere l’insieme di azioni che una persona compie per piacere ad un terzo, forse quella che si avvicina di più è “truccarsi”.
Voi dovete lavorare sulla vostra mente, se volete raggiungere i risultati che desiderate, non serve neppure andare in palestra (può solo aiutare in certi frangenti, ma in ogni caso i bodybuilders è statisticamente provato che non piacciono alle donne).
Ho visto tempo fa in televisione, un video racconto in cui una donna che di professione fa immersioni subacquee, che è capace di resistere in apnea per decine di minuti, addirittura a profondita vicine a 100 metri. La cosa sconvolgente di questa donna, è che le sue prestazioni non sono dovute ad un allenamento particolare o ad una capacità polmonare straordinaria, ma alla sua mente ed alla sua grandissima forza di volontà.

Qualunque donna che abbia una forza di volontà paragonabile alla sua, è capace di ottenere prestazioni paragonabili a quelle di una professionista, senza alcun allenamento.

Per tanto se è vero, e vi assicuro che lo è davvero, che per una donna ha una precedenza non indifferente l’aspetto caratteriale di un uomo (ma per gli uomini alla fine ce l’ha ugualmente, anche se per motivi differenti) forse è ora che lavoriate più sul vostro modo di vedere i rapporti interpersonali con le donne, più che semplicemente pensare a come piacere.
Il segreto ormai lo conoscete già, NESSUNO HA LA PIU’ PALLIDA IDEA DI COSA VUOLE ESATTAMENTE, insomma dicendolo con un gioco di parole, “se volete piacere non preoccupatevi di piacere e vedrete che vi troveranno attraenti proprio per questo motivo”.
Ognuno di noi si sente attratto da caratteristiche che ignora completamente, solo quando le vede con i propri occhi, nella mente scatta una scintilla che lo spinge a “sentirsi attratto”. Naturalmente questo avviene senza che egli se ne accorga, è tutto automatico è tutto istintivo.
Valorizzate le vostre peculiarità, quello che vi fa sentire veramente unici e migliori rispetto a chiunque altro.

Le persone che piacciono, sono quelle che si sentono a proprio agio con loro stesse e che comunicando questa serenità interiore mettono a loro agio anche gli altri.

Se il gioco vuole che chi fa sentire meglio le persone ha più possibilità di farne innamorare più degli altri…

Tu cosa vuoi fare?

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*