Perchè la seduzione passiva è così vincente.

Perchè la seduzione passiva è così vincente.
Mr. Seduzione

Un lettore mi ha posto questa domanda tanto semplice quanto interessante.
Sul nostro Blog parliamo sempre di seduzione passiva, ma salvo le centinaia di persone di coloro che hanno scelto di approfondire questo modo così particolare di vivere la seduzione, che già conoscono l’argomento, non abbiamo mai chiarito il perchè fosse così dannatamente efficace.
Come abbiamo scritto qualche giorno fa, alcuni che ne hanno assimilate le tecniche si lasciano prendere la mano e approfittano delle tante donne che sono riusciti a conquistare. La sensazione di sentirci gli occhi delle donne che ci circondano, il fatto di provare quel senso di soddisfazione e poter dire: “siii, ora si che le cose vanno bene” è assolutamente inebriante.
Cambiare donne ogni giorno è bello e da grandi soddisfazioni, conquistare la donna della nostra vita lo è ancora di più. Fate però attenzione a non ignorare i sentimenti delle donne che coinvolgiamo nelle nostre avventure. Non è bello per loro e non farà stare bene voi.
Augurandomi che facciate un BUON uso delle tecniche di seduzione passiva, vediamo di capire il perchè siano vincenti ed adatte a chiunque.
Tanto per incominciare sono indubbiamente facili da imparare, una volta compreso il meccanismo, capiti i propri errori diventa tutto automatico, tanto da non farci neppure caso.
Ancora troppi uomini sono convinti che conquistare una donna preveda un corteggiamento, ancora di più sono certi che consista in una sorta di “vendita” di sè stessi, un po come se fossimo dei rappresentanti ambulanti in cerca di qualcuno a cui vendere il nostro affetto.
Tutta fatica sprecata, sappiamo benissimo che convincere una donna a fare sesso con noi non è molto semplice. Averne una che invece ti chiede di fare l’amore con lei è decisamente una situazione più “facile” da gestire.
Infondo tutti quanti ci siamo chiesti nella vita le mitiche domande della disperazione: “Ma perchè le piace quello lì? Perchè non le piaccio io? Che ho meno di lui?”. I soliti punti interrogativi che ci hanno lasciato nella testa il dubbio che ci fosse qualcosa delle donne che, evidentemente ci sfugge ancora.
Quasi sempre, l’uomo che tanto abbiamo invidiato, mentre ci ponevamo quelle domande non faceva ASSOLUTAMENTE NULLA per rendersi più appetibile o più desiderabile. Non si sforzava neppure di trovare l’argomento di conversazione, era sempre la ragazza ad intavolare il dialogo ed a rianimarlo quando ce ne fosse bisogno.
Verrebbe da chiedersi, ma allora tutte le storie sul romanticismo, l’essere teneri e tutte le scene da film strappa lacrime dove sono finite?
Cari amici, il problema è il seguente: così come si vendono le cose UTILI ad un prezzo BASSO ed i beni più DESIDERATI (ed inutili) a prezzi ALTISSIMI, evidentemente esiste un meccanismo psicologico che ci spinge a classificare INSIGNIFICANTE ciò che ci viene proposto come “utile”, che ci porta a considerare TERRIBILMENTE DESIDERABILE tutto ciò di cui NON ABBIAMO BISOGNO. I diamanti ne sono un esempio lampante, costo MASSIMO, utilità ZERO, desiderio MASSIMO.
Con le donne funziona esattamente allo stesso modo, il marito ideale (salvo casi in cui oltre al marito c’è incluso un conto in banca da 6 zeri) non è quello che si fa in quattro pur di farsi apprezzare, che cerca di vendersi a qualsiasi costo. Non è neppure quell’uomo che offre cene, e che fa attenzione a tutto pur di rendere felice la donna dei suoi sogni.
Il romanticismo esiste in questo mondo, ma è più una forma di passatempo, di un optional da usare ogni tanto per rompere la routine.
La passione, l’ardere e lo struggersi d’amore, per una donna, sono sensazioni forti, ma sono scatenate da elementi più intangibili. La fortuna vuole che la chiave di queste emozioni SIATE VOI. Alcuni sanno fin dalla nascita come farle scatenare nelle donne, altri lo imparano guardando altri uomini in azione, altri purtroppo soffrono terribilmente per i continui fallimenti.
La cosa peggiore è che combattono contro un nemico che non conoscono neppure. Non sanno cosa sbagliano, non sanno perchè sbagliano e non sanno neppure cosa fare per risolvere i loro problemi proprio perchè non sanno quale sia il problema. Le uniche cose certe sono i fallimenti. Personalmente trovo avvilente fallire con le donne, e mi spiace vedere quando altri non riescono a far scattare la famosa scintilla, nella ragazza a cui sono interessati..
Questo blog è principalmente rivolto ad aiutare tutti quegli uomini che soffrono, proprio perchè non hanno idea del motivo dei loro continui rifiuti da parte delle donne.
La seduzione a volte sembra un gioco terribilmente difficile, ma non lo è, sembra complicato perchè ci si concentra troppo su chi abbiamo davanti a noi, tralasciando COMPLETAMENTE ciò che ti permette di avere successo con qualunque donna tu desideri, te stesso.
Le tecniche di seduzione passiva lavorano proprio sulla tua psicologia, ti permettono di vedere il mondo della seduzione, come realmente dovrebbe apparirti.
Sfortunatamente, tra film e tv, siamo continuamente bombardati da stereotipi di rapporti interpersonali assolutamente fuorvianti. Questo porta a due conseguenze: si assimilano questi comportamenti, facendoli diventare parte di noi stessi; si perde la percezione di ciò che succede in realtà.
Insomma qual’è la differenza tra te ed uno che sa capire ESATTAMENTE da un semplice sguardo, quando una donna è interessata a lui?
Lui non è un alieno e tu non sei un mentecatto.
Qual’è la differenza tra te e quell’uomo che sta con la donna che ti piace, lo stesso di cui non riesci a spiegarti le ragioni della sua attrazione pazzesca che prova la donna in questione, nei suoi confronti? …quando magari lui è l’esatto opposto di ciò che considereremmo “un uomo appetibile”?
Di nuovo, lui non è un mago e tu nelle ultime decine d’anni sei vissuto, come lui, sulla Terra.
C’è qualcosa che non ci spieghiamo della seduzione, e quel qualcosa merita una spiegazione.
Guarda caso ogni volta che consideri tutte le variabili di un tentativo fallito, è assolutamente tutto perfetto, o almeno…. così sembra.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*