Uccidi l'Ansia prima che sia lei ad uccidere te.

Uccidi l'Ansia prima che sia lei ad uccidere te.
Mr. Seduzione

Caro Mr. Seduzione, da un po’ di tempo leggo il tuo blog con notevole interesse, per trovare spunti che possano permettermi di migliorare il mio approccio con le donne, da sempre abbastanza problematico. Ho già immagazzinato alcuni utilissimi suggerimenti, ma non ti nascondo che al momento di metterli in pratica mi “intruppo” ancora, pur avendo preso coscienza di molti dei miei errori. La causa è probabilmente la mia troppa confidenza con un certo tipo di comportamento (vale a dire quello del “simpatico”, che tu hai descritto in un post di poco tempo fa).
Ti porto l’esempio di quanto mi è successo stamattina, anche perchè è una situazione che non sono sicuro di aver decifrato nel modo giusto e mi tornerebbe molto utile un parere da parte tua. Ero in biblioteca per delle ricerche, si avvicina una ragazza a chiedermi delle informazioni, le rispondo e da lì iniziamo a parlare del più e del meno. Lei era felice come una bambina per aver trovato un libro che cercava da tanto tempo, ed ho provato un’immediata simpatia per lei (ho sempre avuto un debole per le ragazze semplici e allegre). La chiacchierata scorre piacevolmente per alcuni minuti fino a che per me arriva l’ora di andare. Lei mi dice che le aveva fatto piacere conoscere una persona simpatica e sensibile come me. Mi sono detto: “ecco che siamo alle solite!”. Ho pensato che in qualche modo mi ero già “bruciato” e sono andato via limitandomi a salutarla, senza chiederle il numero di telefono. Il caso però ha voluto che avessi dimenticato un quaderno in sala; sono tornato indietro, l’ho rivista e mi sono detto: “Ma che ho da perdere, lo faccio e chi se ne importa!”. Detto fatto, mi avvicino, le dico che avevo dimenticato un quaderno “e anche di chiederti il numero di telefono”. Lei me lo da sorridendo, dicendo “sono contenta, non me l’aspettavo”. E io: “Meglio così, vuol dire che la sorpresa ti è piaciuta…”. Aggiungo che qualche volta possiamo sentirci e/o vederci (lei abita in un paese vicino al mio, sul mare), e lei: “Sì, magari così andiamo al mare…”, poi resasi conto della gaffe, rossa in volto balbetta “ops, ma tu non l’avevi detto, scusami…”. Estremamente divertito le rispondo: “Se l’hai pensato ti fa piacere…e anche a me l’idea non dispiacerebbe!”. Dopodichè ci salutiamo nuovamente, e questa volta vado via per davvero. Ora, non so se il suo imbarazzo-emozione-o che altro me lo sono immaginato io o era reale, sta di fatto che a me la ragazza è piaciuta (non solo dal punto di vista estetico ma anche – soprattutto – caratteriale) e avrei tutta l’intenzione di sentirla/vederla di nuovo. Una volta tanto, possibilmente, senza commettere i soliti stupidi errori. Cosa mi consigli di fare?
N.B.: a breve mi laureo, dunque sono parecchio impegnato e avrei preferenza per una strategia non molto dispendiosa in termini di tempo.
Grazie per l’attenzione, a presto.

Già, il titolo potrebbe chiudere da solo questo intervento.
Mettiamola da questo punto di vista, ti ha comunicato interesse, ti ha dato il suo numero di telefono, si è praticamente autoinvitata ad uscire con te; è arrossita in volto perchè era timida di essere stata troppo diretta nell’averti fatto capire che le piacevi.
Perchè vai ancora a chiedere conferme ulteriori?

“Se l’hai pensato ti fa piacere…e anche a me l’idea non dispiacerebbe!”

Una frase del genere è un po come se lei ti stesse urlando nell’orecchio con un altoparlante: “MI PIACI!” e tu le chiedessi ancora se effettivamente ha pronunciato le parole MI PIACI.
Dopo questo tuo intervento non so se effettivamente sia più corretto parlare prima di seduzione passiva o se sia più opportuno parlare su come lavorare per eliminare questa tua ansia.
La tua situazione è tanto comune, quanto semplice da risolvere, ma lascia che ti spieghi in quale guaio ti sia cacciato.
La tua ragazza l’altro giorno ha fatto di TUTTO per farti capire che le interessi. Quindi dal punto di vista della seduzione passiva il tuo corpo comunica i messaggi giusti.
Lei si sente attratta da te e su questo punto non ci sono dubbi.
Ciò che ti sta impedendo di avere SUCCESSO SISTEMATICAMENTE con le donne è legato alla tua insicurezza interiore. Più nello specifico hai bisogno di ricevere dei feedback di gradimento da chi ti sta davanti, IN CONTINUAZIONE, senza feedback non riesci a muoverti.
La cosa divertente è che paradossalmente se non ci fosse bisogno di parlarsi, con un linguaggio del corpo ben impostato non avresti alcun problema a sedurre chiunque tu desideri. Tuttavia se il corpo può comunicare per il solito 90%, il restante 10% di quello verbale deve essere almeno coerente con l’idea di personalità che stai inviando.
Come se ti trovassi davanti ad Arnold Schwarzenegger in tenuta militare con un bel M-16 semi-automatico con lancia granate, muscoli al vento, che con una voce tremolante ti urla che ha paura che da qualche parte ci possa essere qualcuno armato che potrebbe spararvi.
La più ovvia delle reazioni sarebbe quella di restare quanto meno increduli!
Tutta questa grinta, questa forza comunicata con il suo corpo e poi… ha paura di trovarsi davanti qualche tizio armato.
Il tuo problema quindi è suddivisibile in due questioni principali:
– linguaggio del corpo incoerente con quello verbale
– scarsa sicurezza e bisogno costante di feedback positivi.
In realtà come abbiamo sottolineato poco fa, uno è figlio dell’altro.
La mancanza di feedback porta all’ansia di non essere “accettati”, ne deriva un senso di agitazione che porta a perdere il controllo di sè stessi ed in particolare di ciò che si dice.
Esiste un modo per fermare DEFINITIVAMENTE la sensazione di ansia che provi quando ti trovi davanti ad una ragazza che ti interessa?
Il problema è radicato principalmente nella concezione che noi abbiamo di noi stessi in relazione a come veniamo percepiti dagli altri.
Per dirla in modo più semplice, se non sei abituato ad essere apprezzato dagli altri, avrai bisogno di lavorare sulla tua mente per creare sufficiente considerazione in te stesso, da placare la tua ansia una volta per tutte.
Sul Manuale troverai una serie di tecniche facili da usare per far letteralmente svanire qualsiasi forma d’ansia in qualsiasi situazione ti possa trovare.
Sia che ti trovi ad un colloquio di lavoro, sia che abbia bisogno di guarire dalla paura di parlare in pubblico, l’ansia è un sentimento comune a molte sfere della nostra vita, non solo relativa alla vita sentimentale.
Infondo come dice il detto, una volta che ingrana l’amore, ingrana anche tutto il resto.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*