Gli errori che puoi commettere quando ci stai provando.

Gli errori che puoi commettere quando ci stai provando.
Mr. Seduzione

Grazie mr. seduzione per il lavoro che fai.
Ho un dubbio da proporti che mi rode da diversi giorni.
Ho conosciuto una ragazza ad un corso con cui è nata una certa simpatia.
Circa tre mesi or sono ho fatto un timido tentativo con lei a cui mi ha fatto capire di non essere particolarmente interessata.
Applicando una tecnica di seduzione passiva, *** ******** ** ********* **** ******* ********* ***** ********* *********** ***** ********* *** *****, talvolta anche ignorandola un po’.
La cosa sembra aver funzionato: dopo un paio di mesi lei si è riavvicinata e mi ha dimostrato un FORTE interesse.
Il punto è che proprio di lì a poco è terminato il corso e quindi in vista della pausa esitva non avrò modo di rivederla prima del prossimo settembre (e l’estate è lunga… mi capisci, vero?).
L’altro giorno, con la scusa di un CD che le poteva interessare, le ho proposto di passare a casa sua per fargliene avere una copia. Ovviamente era una scusa, e probabilmente anche lei l’ha capito, sta di fatto che mi ha risposto che ero stato gentile ma che non c’era bisogno che mi scomodassi tanto. Ho interpretato la sua risposta come un modo per “scaricarmi” e farmi capire che non era interessata.
La cosa mi ha messo un po’ in crisi:
1) come mai i segnali di forte interesse non sembrano aver avuto un seguito?
2) come poter affrontare una situazione di questo genere, cosa fare ora?
3) non mi sembra che averle proposto di rivederci (che poteva essere anche di uscire assieme) vada interpretato per forza come una seduzione attiva, o meglio, in qualche modo dovrò anche mostrare all’altra persona un certo interesse proponendole un’uscita o un incontro.
A presto

Seduzione passiva non è uguale a restare sulla difensiva.
Seduzione passiva è uguale a portare le donne a sentire un’attrazione nei nostri confronti.
Seduzione passiva significa andare a stimolare nel profondo della sua mente una donna.
Per istinto si può uccidere, per istinto si mangia, per istinto ci si relaziona. Si tratta delle emozioni più forti che possiamo provare, tra l’altro sono le uniche a cui facciamo fatica resistere.
La notizia di oggi è che PER ISTINTO ci si sente innamorati per qualcuno.
L’amore, così come la passione e l’attrazione sessuale, fanno parte di quegli istinti primordiali a cui difficilmente possiamo sottrarci.
Imparare ad innescare quel tipo di istinto, significa imparare la seduzione passiva.
Ora, veniamo a noi, una volta che riesci a tornare ad interessarle, perchè continui a trovare modi per evitare che lei capisca che ti piace?
Il fatto che lei ti piaccia non è un elemento da nascondere, perchè sostanzialmente facendo così finisci solo per indicarle che non ti interessa lei.
Devi assecondare quello che succede. Non forzarlo in direzioni che non sono spontanee.
Spesso faccio riferimento al fatto che per una donna avere “il-solito-che-ci-prova” significhi far scattare dentro di lei dei sistemi di difesa, che rendono il gioco molto più difficile.
La tipologia di atteggiamento che innesca quel processo di autodifesa, raggruppa tutti quei comportamenti “innaturali” che molti uomini tendono ad assumere, quando vogliono farsi avanti con una donna.
Giusto per aiutarti a capire quello che intendo per “il-solito-che-ci-prova” proviamo a descrivere brevemente le caratteristiche di alcuni esempi “classici” di marpioni da sabato sera.
1. Quelli che si comportano come amici, ma che al tempo stesso sono disponibili ed affettuosi come dei padri.
Il classico dei classici, ne abbiamo parlato negli ultimi interventi, ma si tratta davvero di numero  impressionante.
Le donne sono ABITUATE OGNI GIORNO (specie se sono belle) ad avere uomini gentili e cerimoniosi che le circondano. Credete davvero che un galantuomo in più o in meno cambi loro la vita? …Direi di no.
Se vi piace una donna e non sapete come provarci, seguite il mio consiglio, lasciate perdere questa INUTILE STRATEGIA.
NON PAGA, NON HA MAI PAGATO E NON PAGHERA’ IN FUTURO.
Davvero, se non avete la più pallida di come comportarvi con una donna, piuttosto di fare gli zerbini (disonorando la categoria maschile), se volete ottenere la sua attenzione, mollatele uno schiaffo quando non vi sta considerando.
Tanto quanto la incuriosirete più di tanti altri.
Voglio dire, nella fiera dell’ignoranza più totale, almeno avrete dimostrato di avere coraggio.
Battute a parte, il lavoro sulle vostre strutture mentali dev’essere rigoroso.
Un’attrazione magnetica è uguale a un comportamento, un atteggiamento ed un linguaggio del corpo, che NON INVIA messaggi di inadeguatezza.
DIMOSTRARSI CERIMONIOSI = ESSERE INADEGUATI, alla disperata ricerca di un segno d’approvazione
E’ questo il messaggio che volete inviare ad una donna, prima ancora di averle chiesto il numero? Mi auguro di no.
2. Quelli che ci provano “con la punta del piede”, sorrisino, battutina, richiesta del numero, e poi come va va.
La categoria più inutile e disastrosa di tutte.
Partono in quinta, arrivano ad instaurare un rapporto di fiducia, ma in realtà non sanno assolutamente come gestire la cosa. Generalmente si muovono in base ai segnali della donna, come se si trattasse di un passaggio a livello. Se i segnali sono piuttosto diretti ed evidenti, si può procedere, altrimenti inseriscono la retromarcia e passano ad altri esemplari.
Le donne sono “pre-programmate” a reagire a questo tipo di marpioni, infatti tendono a non dare segnali d’interesse proprio per sondare il “reale” interesse nei loro confronti.
In questi casi le soluzioni sono due, o siete in grado di farla sentire più attratta a voi, con le tecniche di seduzione passiva, oppure vi muovete da uomini e le fate intuire che vi state godendo la sua compagnia. Non deve sentirsi “oppressa” ma al tempo stesso non dovete smentire i suoi dubbi sul vostro interesse.
Ribadisco il concetto, NON SMENTIRE I SUOI DUBBI. Questo non significa nè chiarirli, nè negarli, significa continuarla a mantenere nel dubbio.
Questa è la sensazione che vi aiuterà nel vostro gioco.
Ricordatevi di non toglierle il gusto della scoperta, lasciandola nel dubbio. Se si continuerete ad incuriosirla potrete gestire la partita come meglio crederete.
3. Quelli che insistono fino alla morte e che sono appiccicosi.
Se per tutti e tre i casi le possibilità di insuccesso sono nell’80% dei casi. Questa tipologia di marpione, almeno una cosa la fa giusta, HA LE IDEE CHIARE IN TESTA.
Non sto dicendo che sia un atteggiamento positivo, ANZI, a volte è il peggiore di tutti sotto un certo aspetto.
Ma tanto quanto fa leva sul punto debole di moltissime donne, l’INDECISIONE.
Questi uomini, vedono una donna, la puntano e non la mollano fino a quando non sono riusciti a farla loro.
Come tecnica è decisamente grezza, prevede un sacco di sforzi, perdite di tempo, soldi e scene poco piacevoli.
Il fatto è che le donne si trovano spesso nella situazione (quando sono single o quando non amano più i loro uomini) di non sapere quale sia la cosa giusta da fare nella loro vita sentimentale.
Avere qualcuno che le martelli dal mattino alla sera, per logoramento psicologico, a volte porta ad avere qualche risultato.
In sostanza la questione è che tu ti sei fatto indietro proprio dopo che eri tornato in partita, eri riuscito a reinnescare l’interesse nei tuoi confronti ma avresti dovuto mantenerla nel dubbio.
Senza smentire e senza affermare, farle crescere il desiderio di scoprire quale fosse la tua reale posizione e poi affondare il colpo.
Quando le hai portato il cd, evidentemente, lei deve aver percepito la tua insicurezza, ha sentito che eri indeciso e che non avevi le idee chiare su ciò che volessi realmente.
Non ci vuole un sensitivo, le donne sono abbastanza sensibili per cogliere questi elementi in uomo, semplicemente da come si pone con lo sguardo.
Non hanno bisogno di averne neppure la consapevolezza, infondo anche questo è un fatto istintivo.
Forse è arrivato il momento di sfruttare quelle sensazioni istintive, per farla sentire attratta da te, piuttosto  che continuare ad allontanarla.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*