Quando c'è da fare colpo sulla vicina di casa…

Quando c'è da fare colpo sulla vicina di casa…
Mr. Seduzione

Caro Mr. Seduzione,
innanzitutto complimenti per il blog e per tutto quello che fai.
Ti scrivo ovviamente per un consiglio, premettendo che mi sono già reso conto di aver commesso degli errori con una ragazza e vorrei cercare di capire se la situazione sia recuperabile.
Da un po’ di tempo ho fatto amicizia con una mia vicina di casa, parlando con lei quando mi capita di incontrarla sotto casa.
Ho notato subito una certa disponibilità da parte sua a parlare e scherzare con me, sia dalla prima volta.
Lei mi è piaciuta da subito, e un giorno le ho chiesto se le andava di uscire insieme, in quell’occasione lei mi disse di essere fidanzata, ma che comunque le avrebbe fatto piacere organizzare un’uscita insieme (non so se me lo ha detto solo per essere carina o se fosse sincera).
In quel momento mi sono un po’ “smontato” e non ho voluto insistere nel fissare subito un appuntamento.
Nel periodo successivo mi sono fatto vivo di tanto in tanto, per mantenere un po’ i contatti ed ogni volta abbiamo parlato e scherzato come se ci conoscessimo da sempre.
In occasione di un viaggio che ho fatto, le ho mandato una cartolina e un po’ di giorni dopo, nel ringraziarmi, lei mi ha chiesto di scambiarci il numero.
Dopo una settimana le invio un sms solo per augurarle un buon week end, e il giorno dopo lei mi invita (tramite sms) ad uscire per una passeggiata.
Così’ usciamo insieme durante il pomeriggio e qui penso di aver commesso degli errori, perchè mi sono comportato troppo da “amico simpatico” e ho lavorato poco con il linguaggio del corpo, non ho cercato il contatto fisico e dentro di me sentivo sempre il peso di quel “fidanzato” di cui lei mi aveva parlato.
Durante la giornata siamo stati bene, abbiamo parlato tutto il tempo e ci siamo conosciuti finalmente un po’.
Abbiamo fatto shopping, ho lasciato che lei mi consigliasse dei vestiti, ho cercato di coinvolgerla il più possibile.
Un po’ di contatto fisico comunque c’è stato (più per sua iniziativa a dire il vero), e ad un certo punto eravamo a braccetto. Ma io penso di non averla guardata sufficientemente negli occhi nei momenti giusti e di non aver cercato molto il contatto. Lei comunque non ha mai nominato il suo ragazzo.
Dopo una settimana le ho chiesto (sempre tramite sms) se le andava di rivederci durante il weekend (ovvero il weekend appena passato), senza lasciarle intendere dove saremmo andati o cosa avremmo fatto per suscitare in lei un po’ di curiosità, ma lei mi ha risposto che quel weekend non poteva per via di alcuni impegni, oltre ad essere fuori città la domenica.
Non so se fosse una scusa o meno, ma dentro di me ho il timore di aver sbagliato molte cose durante quel nostro appuntamento, perchè lei mi ha chiesto il numero, lei mi ha chiesto di uscire, ma poi io mi sono comportato troppo da “amico”…
Sono ancora in tempo per recuperare? Quale può essere il prossimo passo da fare? Ci sono possibilità di riuscire ad avere un altro appuntamento?
Attendo un tuo consiglio, ci tengo veramente a questa ragazza.
Grazie di nuovo per l’attenzione!

Il nostro amico è stato bravo nelle fasi più complicate, si è fatto dare il numero, è riuscito a farsi invitare ad uscire insieme a questa ragazza, ma qualcosa è andato storto.
Due cose mi sono saltate agli occhi…
1. Se è fidanzata, il problema non è tuo, è del suo fidanzato.
Davvero, non si tratta di un TUO problema. Non mi ricordo più dove (attenzione alla scientificità impeccabile dei miei riferimenti) avevo letto una statistica in cui si faceva riferimento al dato che BUONA PARTE dei rapporti che nascono tra due persone, spesso iniziano proprio nel periodo in cui sono già INSIEME AD UN ALTRO PARTNER.
Questo è dovuto proprio ad un fenomeno istintivo che mette in azione la nostra seduzione passiva.
Non so se hai mai fatto caso al fatto che quando sei fidanzato con qualcuna (capita anche alle donne), improvvisamente tutte incominciano a trovarti molto più attraente. Molte ragazze ti lanciano occhiatine ammiccanti, sembra quasi una presa in giro collettiva.
Insomma proprio ora che sei fidanzato, perchè TUTTE ti vedono migliore rispetto a quando eri single?
La verità è che, quando siamo fidanzati, dentro di noi si disattivano tutte quelle strutture mentali che entrano in azione quando siamo alla ricerca di un partner.
Sei fidanzato, non hai bisogno di assecondare una ragazza, probabilmente non hai neppure l’interesse di conoscere nuove ragazze, hai uno sguardo diverso, il tuo corpo si muove IN MODO DIVERSO.
In particoalare: quando sei fidanzato le donne ti percepiscono DIVERSAMENTE.
Tu resti lo stesso, ma sei “INSPIEGABILMENTE” più ATTRAENTE.
Sul manuale ho voluto inserire delle tecniche che ti permettono di essere percepito in modo migliore dalle donne. In modo da disattivare quelle strutture mentali che ti portano ad essere percepito come UNO-CHE-CI-PROVA ed attivare quelle che le portano a sentirsi inspiegabilmente attratte da te.
Il passaggio è da “che noia, un altro che ci prova e non ha neppure il coraggio di dirmelo in faccia” a d essere percepiti come “mmm… questo è un tipo niente male! Mi piace.”
Quindi non ti devi stupire se lei stessa abbia avuto questo effetto-calamita su di te.
Piuttosto devi fare in modo di girare lo stesso effetto su di lei.
Dal mio punto di vista ho sempre visto meglio le donne fidanzate a quelle single. Il motivo è semplice il fatto che sia fidanzata da tanto tempo, è un segnale che si tratta una tipa che a letto ci sa fare e che probabilmente non è una rompi balle. (diffidate quindi da quelle che hanno storie brevi)
D’ora in avanti considera le donne fidanzate come donne che hanno passato una certificazione di qualità.
Se sono single, un motivo ci sarà!
2. Avere del contatto fisico non significa comunicare con il corpo, o meglio non si tratta SOLO di questo.
Questa è un idea diffusa che leggo in molte email che arrivano qui in redazione.
Il contatto fisico fa parte della comunicazione, questo è OVVIO. Ciò che vorrei trasmettervi, è l’idea che il nostro corpo, a seconda di come si muove, di come vi sedete su una sedia, di come camminate per la strada, di come guardate la gente mentre vi parla, invia dei messaggi.
Se voi paragonate i messaggi che può inviare un Fabrizio Corona, mentre è seduto ad una scrivania (mezzo busto e quindi solo 50% della comunicazione attiva), ed i messaggi che vi può inviare John Elkann, sempre seduto ad una scrivania, capirete meglio a cosa mi riferisco.
Non li sentite neppure parlare, entrambi sono potenzialmente in una postura seria e determinata, eppure con ciascuno dei due vi comportereste in modo molto diverso. Da ciascuno avreste determinate aspettative.
Se foste al posto di una donna e doveste scegliere tra loro il vostro prossimo partner, a prescindere dall’aspetto fisico, chi vi darebbe l’idea di essere una persona fedele?
Chi vi sembrerebbe più passionale?
Chi più affidabile?
Chi sarà più appagante dal punto di vista sessuale?
Questi sono messaggi che non avete bisogno di comunicare intenzionalmente.
Una donna, semplicemente guardandovi in faccia è in grado di fare queste ed altre mille valutazioni che saranno determinanti nello stabilire se voi siate il suo partner ideale.
I pessimisti incominceranno a pensare che per conquistare una donna a questo punto sia fondamentale capire quali siano i messaggi che vorrebbe leggere in voi, in modo da giocare d’anticipo.
La buona notizia è che non ce n’è bisogno. Ci sono dei tratti e dei segnali del linguaggio corporeo a cui le Donne (a livello universale) rispondono in modo positivo. Quindi a prescindere che abbiate più o meno l’aspetto da bravo ragazzo, i segnali che dovete inviare per far breccia nelle donne sono universali e si imparano lavorando con le tecniche di seduzione passiva.
3. Comportarsi da amici con una donna, quando amici non si è, ma si cerca di “comprare la sua benevolenza”
Questo è il chiodo fisso, la bestia nera, l’ossessione di tutti coloro che si lasciano prendere dalla disperazione ogni qualvolta si cimentino nella seduzione di una donna.
Amicizia ed Amore hanno una differenza sostanziale, il sesso.
Se il nostro modo di porci nei confronti di una donna non la porta a vederci neppure come “possibili” partner, rischiamo di tagliarci fuori dai giochi, senza neppure aver avuto la chance di giocare le nostre carte.
Non è convincendo una donna della nostra simpatia e disponiblità che susciteremo in lei il desiderio di saltarci addosso ed eventualmente di portarla a farci diventare i protagonisti dei suoi sogni erotici più perversi.
Un conto è farsi amica una donna, un’altro e farsela amante.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*