Cosa succede quando cerchi di convincere una ragazza a mettersi insieme a te.

Cosa succede quando cerchi di convincere una ragazza a mettersi insieme a te.
Mr. Seduzione

Caro Mr. seduzione…il mio problema è che non riesco a capire quel dualismo… da una parte non bisogna aver paura di provarci, dall’altra dici che se tenti di convincere la ragazza a combinare qualcosa con te rompi la tensione sessuale…non sono due concetti opposti?
Anche se ho capito dal tuo consiglio della settimana scorsa che bisogna provarci ma non dirgli chiaramente che lei ti piace, per non rompere la tensione sessuale…spiegazioni da darmi?

Non ti preoccupare, se per il momento fatichi a capire la logica della seduzione passiva, all’inizio molti fanno difficoltà a coglierne l’essenza.
Vedrai che leggendo i diversi articoli sul blog, già dopo un paio di articoli, tutto incomincerà ad essere più chiaro.
E’ un po come se fino ad oggi fossi abituato a credere che il giorno si alterni alla notte, perchè il Sole gira intorno alla Terra.
Vedendo che la Terra non si muove, non percependo il suo movimento, non saresti portato a dubitare sul fatto che la Terra sia ferma e che sia il Sole a girarle attorno.
Come te tanti altri tenderanno a pensare che l’unica spiegazione possibile a questo fenomeno di alternanza buio/luce, sia proprio dovuto al movimento del sole, infondo è plausibile credere che il nostro pianeta, essendo l’unico ad accogliere forme di vita, sia al centro dell’universo.
Poi arriva un tizio, un certo Niccolò Copernico che con una teoria affascinante, incomincia a convincere il mondo intero del fatto che NONOSTANTE UN’EVIDENTE APPARENZA, le cose funzionino esattamente al contrario.
Non solo la Terra non è al centro dell’universo, ma è proprio lei a girare intorno al Sole, creando l’alternanza tra la notte ed il giorno.
Molti aspetti della nostra vita si basano purtroppo su concetti che spesso non hanno alcun riscontro concreto con la realtà, nonostante sembrino così reali.
Penso ai pregiudizi sulle persone, penso alle illusioni ottiche, penso alla magia e chiaramente penso alla seduzione.
La seduzione passiva se vogliamo è un po una rivoluzione copernicana in fatto di relazioni interpersonali.
Ti basta sostituire la figura della donna alla Terra e mettere al posto del Sole te stesso ed ottieni un modello di relazione tra uomo e donna, molto diverso da quello a cui siamo sempre stati abituati a pensare.
Per attrarre una donna non hai bisogno di girarle attorno, ti basta far girare lei intorno a te.
L’elemento che confonde le idee a molti è il concetto di “NON dover più convincere una donna a mettersi con noi, per riuscire in ogni caso nell’impresa”.
(Per tutti coloro che purtroppo si sono abituati a collezionare rifiuti ed insuccessi, sarebbe forse più corretto dire che, “NON sia più necessario convincere una donna a mettersi con noi, per riuscire FINALMENTE nell’impresa“)
Il problema nasce proprio dal fatto che tutti sono convinti che per conquistare una donna, sia in qualche modo necessario “convincerla”. Come se la seduzione fosse in qualche modo una trattativa dove cerchi di venderti alla donna del momento, al miglior prezzo possibile.
La notizia di oggi è che: la seduzione di una donna non è e non sarà MAI una trattativa.
Il motivo è semplice, quando una donna prova determinate sensazioni per un uomo, quando si sente attratta da lui, NON HAI BISOGNO DI CONVINCERLA a volerti baciare o a voler fare l’amore insieme a te.
Molti uomini che ho avuto modo di conoscere in questi anni, erano convinti che la seduzione fosse una questione di convincimento, di rassicurazione o di far sentire amata il più possibile la donna del momento.
Poi però alla lunga incominciavano ad accorgersi di quanto troppo spesso venissero rifiutati da quelle stesse donne che avevano rassicurato con così tanto affetto e passione. Generalmente il risultato di queste opere di convincimento o di queste trattative era il sentirsi considerare dei semplici amici o nella peggiore delle ipotesi di vedere la loro “amata”, la sera stessa, uscire avvinghiata a qualche altro simpatico personaggio. Il problema era che quell’uomo, nonostante tutti i nostri sforzi, non eravamo noi.
Vedi ciascuno di noi, per fattori di educazione in famiglia, per aspetti legati alle proprie esperienze o per semplice retaggio culturale, è portato a vivere la seduzione in modo molto soggettivo.
Molti in particolare tendono a non avere chiare le fasi della seduzione, altri invece a non dare importanza alle tempistiche di ciascuna fase.
Ad esempio, giustamente hai osservato il fatto che ad alcuni abbia suggerito di provarci, mentre ad altri l’abbia sconsigliato, è vero.
Tuttavia tra quei due casi esisteva una distinzione sottile che andava fatta.
Se NON inneschi l’attrazione nella mente della ragazza prima di baciarla ad esempio, hai una probabililità molto molto alta di essere rifiutato.
Prima la porti a sentirti attratta da te, poi puoi anche evitare di provarci, tanto lo farà lei al posto tuo.
Questa è la forza della tensione sessuale, man mano che l’attrazione sale, il suo desiderio di averti crescerà di pari passo fino a farla aprire del tutto.
Sedurre una donna non è come affettare il pane, o falciare l’erba del giardino. Almeno su questo mi auguro non ci siano fraintendimenti.
Ci sono diversi elementi che devi tenere sotto controllo e che devi imparare a misurare se vuoi ridurre il più possibile le probabilità di essere rifiutato.
A volte molti sono così abituati a pensare che per sedurre una donna basti fare le cose che convenzionalmente tutti credono sia giusto fare, che quando falliscono, danno la colpa alla sfortuna o alla donna.
Il fatto è che il problema non stia nè nella sfortuna nè, tanto meno, nella donna.
Il nostro MODO DI PENSARE ai meccanismi che entrano in azione durante la seduzione della donna, questo è l’elemento fallato che ci porta a collezionare delusioni ed insuccessi.

“da una parte non bisogna aver paura di provarci, dall’altra dici che se tenti di convincere la ragazza a combinare qualcosa con te rompi la tensione sessuale…non sono due concetti opposti?”

Non mi ha sorpreso il fatto che ti sembrino due concetti opposti, molti all’inizio lo pensano. Ma se ci rifletti con calma, ti accorgerai che non sono affatto due opposti, anzi.
1. Perchè dovresti avere paura, quando sei con una ragazza?
Questo è un problema che devi imparare a controllare, se vuoi migliorare la qualità dei rapporti interpersonali con l’altro sesso.
2. Perchè dovresti convincerla a combinare qualcosa insieme a te? Da quando c’è bisogno di convincere le persone a cedere a qualcosa di estremamente piacevole?
Stiamo parlando di seduzione, stiamo parlando di sensualità, di affetto, di gioia, non di trattative commerciali.
E’ più semplice suscitare il desiderio in una donna di fare l’amore insieme a noi, piuttosto che convincerla a faro con il ragionamento e la dialettica.
Sono l’istinto e le emozioni ad avere il controllo della nostra mente e sulle nostre decisioni, non la razionalità.
Una volta che sei in grado di stimolare la sua sfera emozionale, non hai bisogno di convincerla a fare nulla anche perchè si sarà già convinta da sola.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*