Esiste un "magnete" per le donne, qualcosa che le faccia sentire attratte a te in modo irresistibile?

Esiste un "magnete" per le donne, qualcosa che le faccia sentire attratte a te in modo irresistibile?
Mr. Seduzione

Grazie per la risposta di ieri o mio sensei,comunque volevo chiederti un consiglio.c’è una ragazza che mi piace molto ma la conosco solo di vista e non credo che neanche lei mi conosca,forse pure lei solo di vista.La vedo tutti i giorni ma lei sta con i suoi amici e io con i miei e non so proprio come potere diciamo,”rompere il giaccio” come potermi avvicinare a lei mentre sta in compagnia dei suoi amici e delle sue amiche; non credo e non capisco nemmeno come potrei applicare la seduzione passiva con lei anche perche nn mi sembro un tipo che riesca ad applicarla.Probabilmente perche come dici tu devo cambiare le mie strutture mentali e non ho esperienza,anche se non è facile riuscire a farla. Comunque non mi sembra di essere tanto brutto ma è come se con le ragazze avessi un magnete che le respinge e non riesco proprio a capire come potere invertire questa polarità, probabilmente mi considerano uno sfigato ma non mi sembra che io sia cosi sfigato,anzi mi sembra di essere uno normale nella norma.Non capisco più che fare se mi potresti dare un chiarimento per me sarebbe tuto piu facile.
Grazie.

Henry Ford diceva: «C’è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.»
Se avessi passato quasi 5 anni interi della mia vita a sviluppare un metodo valido per conquistare le donne, che aiutasse solo alcuni uomini, probabilmente avrei buttato 5 anni di ricerche, studi, riflessioni e tanta pratica sul campo.
Noi esseri umani siamo tutti diversi, abbiamo un aspetto fisico unico che ci distingue dagli altri. Abbiamo un modo differente di pensare e giudicare ciò che vediamo. Per certi versi, le stesse esperienze di vita, a volte ci segnano in modo differente l’uno dall’altro, plasmando molto del nostro carattere.
Tuttavia esistono degli elementi che sono uguali per tutti, che fanno e faranno sempre parte del nostro essere più intimo ed interiore.
Gli stimoli, le paure, i sogni, le aspirazioni, il bisogno di sicurezza e di sentirsi a proprio agio, voglio dire quanti di questi elementi intangibili NON sono comuni a ciascuno di noi?
Chi è quella persona al mondo che non ha bisogno di sentirsi amata, di sentirsi attratta dal proprio partner, di fare l’amore? Chi è quella persona che non ha delle pulsioni sessuali, chi è priva di ormoni, di adrenalina?
Che si tratti di chimica, di psicologia, di carattere, d’istinto, poco importa.
Ma il dato interessante è che così come, per ogni uomo, OGNI SINGOLA DONNA ha dentro di sè, gli stessi identici bisogni, aspirazioni, rispetto a qualsiasi altro essere umano.
In un panorama così omogeneo di necessità e aspirazioni, viene da chiedersi il motivo per cui certe persone siano in grado di attrarre con maggiore semplicità una donna rispetto a tanti altri. Gente che magari da un punto di vista dell’aspetto fisico, siano tutti molto simili tra loro.
Bè la risposta, è che l’esperienza ci segna molto, ma l’educazione ha un impatto di proporzioni ben superiori.
Tuttavia esiste una buona notizia, infatti, così come sei stato abituato a ragionare fino ad oggi in un certo modo, in termini di seduzione, ora puoi andare a modificare quelle abitudini, quel modo di vedere e considerare le relazioni con l’altro sesso, ripristinando l’unico vero modo di comunicare con le altre persone.
L’abbiamo detto già altre volte, ma ci tengo a ripeterlo a chi, come te pensa che la seduzione passiva sia una sorta di stregoneria complicata e difficile da mettere in pratica.
La seduzione passiva è possibile grazie un insieme di tecniche per riportare la tua mente e la tua comunicazione non verbale ad uno stato naturale, in cui le persone riescono a sentire in te, tutte quelle caratteristiche e quegli elementi che rendono attraente una persona.
Certi aspetti della comunicazione non verbale, che ci portano a comunicare correttamente con l’altro sesso in modo corretto, li abbiamo dentro di noi fin dalla nascita, ma per tutta una serie di motivazioni, vuoi per l’educazione, l’esperienza di vita, vanno a modificarsi diventando più o meno performanti, a seconda del tipo di vita che abbiamo vissuto.
Nel tuo caso ad esempio, quello che tu definisci “magnete che respinge le donne”, non è nient’altro che l’insieme di cattive abitudini, cattivi pensieri, modi sbagliati di relazionarti con gli altri e di interpretare la tua personalità attraverso l’immagine che hai di te stesso.
Gli sfigati sono fatti di carne e di ossa come i leader e dei militari d’assalto.
L’unico elemento che li differenzia gli uni dagli altri è racchiuso nella loro testa, nei loro obiettivi, nella loro FAME di raggiungere un obiettivo o di vincere sul proprio avversario.
Molte persone come te, che non si considerano soddisfatte della loro vita e delle proprie relazioni sociali, tendono a dare la colpa di questa loro condizione alla sfortuna, andando ad identificare il loro avversario in qualcosa che non potranno mai affrontare, nè sconfiggere, anche perchè la sfortuna non esiste.
Qual’è allora il tuo avversario, qual’è l’ostacolo che c’è tra te e TE STESSO CHE CONQUISTA, una dopo l’altra, tutte le donne che desidera?
L’ostacolo, il tuo avversario, il tuo muro, (chiamalo come preferisci) è quell’insieme di pensieri, concetti, processi mentali, abitudini e convinzioni sulla seduzione che hai accumulato in tutti questi anni.
Non si tratta di sfortuna, non è colpa del mondo in cui viviamo, nè degli altri uomini o delle donne.
Anzi, le donne in questo contesto sono l’unico elemento fermo che risponde agli stessi stimoli e che al tempo stesso è il più semplice da gestire.

Ti sei mai chiesto ad esempio il motivo per cui CERTI UOMINI siano costantemente circondati da donne meravigliose, magari anche a gruppi di 3, 5 alla volta; ed altri che invece siamo sempre SOLI, single e tristi?
La verità è che come hai detto tu, le donne si sentono attratte a certi uomini, come se questi avessero un magnete particolare.
Il magnete “magico” non è nient’altro che l’insieme di strutture e processi mentali, che rendono questi uomini irresistibili, senza che loro facciano qualcosa per attrarre le donne che li circondano.
Lo stesso magnete che io chiamo seduzione passiva.
Se il tuo problema fosse semplicemente quello di approcciare questa ragazza e “rompere il ghiaccio” probabilmente ti direi, salutala la prossima volta che la vedi e la inviti a qualche festa, oppure ti potrei suggerire di andare a leggere la Mini-Guida sull’approccio.
Tuttavia, nel tuo caso, prima sarebbe necessario lavorare a 360° su te stesso, sul tuo modo di relazionarti e di vivere le donne che ti circondano. Devi imparare a sviluppare una personalità attraente, che ti aiuti a sentirti maggiormente a tuo agio con le donne. Il resto viene da sè.
Vedi è tutto un circolo vizioso che parte da te stesso, passa dalle donne e ritorna a te stesso.
Nella prima fase, incominci a modificare radicalmente il tuo modo di pensare alla seduzione, lavori sul tuo modo di essere, impari a sentirti a tuo agio con le donne.
Nella seconda, le donne incominciano a trovarti attraente ed a considerare la tua compagnia molto piacevole.
Poi inizia una nuova fase, sull’onda dei primi successi, il tuo modo di pensare alla seduzione si evolve ulteriormente, cambia il tuo modo di relazionarti con gli altri e ti senti ancora più disinvolto con le donne.
Le donne ti trovano sempre più attraente e per certi versi non riescono a fare a meno che comunicare in modo sempre più esplicito il loro interesse nei tuoi confronti.
Insomma, un miglioramento continuo che ha una doppia influenza sia su te stesso, che sulle donne che incontri.
Dipende tutto da te, dipende da quando inizi a scegliere di cambiare il tuo tuo modo di vivere le tue relazioni interpersonali e nello specifico dalle tue aspettative sulla tua vita sessuale in generale.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*