Perchè molti uomini sentono il "dovere" di offrire la cena ad una donna?

Perchè molti uomini sentono il "dovere" di offrire la cena ad una donna?
Mr. Seduzione

Se approccio una ragazza per strada e la invito al bar o da qualche altra parte a prendere qualcosa, in questo caso devo pagare tutto io o ognuno paga per sè? Lo so che forse per te la domanda sarà più che scontata, ma per me è un piccolo dilemma, forse perchè penso che poichè l’ho invitata io, lei potrebbe pensare qualcosa del tipo “scusa mi hai invitato tu a prendere un aperitivo, io me ne stavo per i fatti miei, ora ci devo pure rimettere i soldi”.

Sulla questione pagare o non pagare per la donna, ne abbiamo parlato spesso e ribadisco il concetto che se in determinate situazioni possa essere elegante, in contesti più quotidiani possa avere dei risvolti decisamente negativi.
Mi immagino la classica cena in un locale particolarmente bello, dove siete solo tu e lei. E’ chiaro che in un contesto simile il fatto di offrire la cena possa essere apprezzato.
Ma se per certi versi la questione pagare o non pagare possa essere ridimensionata ad una semplice regola da galateo, io personalmente tendo a seguire una regola mia che è più orientata alla seduzione.
Quando sei DAVANTI ALLA CASSA con la donna, ciascuno paga per sè.
Quando il posto è elegante per fare una pausa e lasciandola un po sola, vai a pagare per entrambi.

L’importante è non fare girare soldi davanti ai suoi occhi.

Se sei scandalosamente ricco non hai bisogno di mostrare di esserlo.
Se non lo sei, non ti basterà una banconota da 500 euro per fare bella figura con la donna.
Mi sarà capitato di vedere centinaia e centinaia di uomini, chiedere il conto al tavolo per FAR VEDERE il gesto che “loro offrono la cena” pensando di passare come persone potenti e poi ritrovarsi alla fine della serata a vedere la donna con cui erano usciti flirtare con qualcun altro.
I soldi non comprano l’attrazione di una donna e non saranno MAI in grado di far innamorare SINCERAMENTE una donna di te.
Leggendo la tua domanda tuttavia la cosa che mi preoccupa maggiormente è questa tua convinzione che per la donna essere in tua compagnia possa essere considerato come “un sacrificio”.
“scusa mi hai invitato tu a prendere un aperitivo, io me ne stavo per i fatti miei, ora ci devo pure rimettere i soldi”.
A vederla così sembrerebbe che sia veramente una tortura dover prendere un aperitivo in tua compagnia!
Se parti da questa condizione, la vedo dura che una donna si senta invogliata a desiderare di trascorrere del tempo insieme a te.
Chi è l’uomo, chi è la persona che dovrebbe essere al centro dei pensieri di questa donna, chi sarebbe il suo sogno erotico più ricorrente?
“Paradossalmente” avrei apprezzato di più se mi avessi detto di essere uscito con una donna e di essere rimasto infastidito dal fatto che dopo una serata fantastica che avete passato insieme, non ti abbia neppure offerto un caffè.
Per quanto possa essere un caso estremo, il concetto di considerarsi come IL PREMIO della donna è sicuramente più positivo che considerarsi “una tortura”.
Ricorda che se una donna non volesse stare in tua compagnia, non riusciresti a farle cambiare idea offrendole una cena o comprandole dei regali. Su questo mi auguro che non ci siano dubbi…
Il piacere di stare insieme a qualcuno, è qualcosa che ESULA dai regali, dai soldi o dall’offrire una consumazione. Con “piacere” ovviamente intendo quelle situazioni in cui si viene a creare un feeling molto intenso.
Io credo che il tuo problema non sia tanto quello di sapere se offrire o meno una cena ad una donna.
Il tuo dubbio a mio avviso sia quello di come risultare più attraente, o di come fare in modo che le donne apprezzino maggiormente la tua compagnia.
Per questo motivo senti il bisogno di dover pagare per la sua compagnia, perchè non ritieni che la tua presenza “valga” tanto quanto quella della ragazza con cui ti trovi.
La buona notizia è che questa sensazione di “essere inferiore” alla donna con cui ti trovi, deriva da un problema facile da risolvere.

Quando esci con una donna, non ti diverti.

E’ un problema che hanno tanti uomini e nel 90% dei casi non si accorgono neppure della presenza di questo semplicissimo blocco psicologico.
La questione è:

Esci con la ragazza ed hai paura di fare brutta figura.
Vuoi conquistarla ma non sai cosa fare e non hai idea di cosa dire.
Lei sembra annoiarsi, perchè tu sei costantemente imbarazzato e comportandoti in questo modo non fai altro che imbarazzare anche lei.
Annoiandosi lei, cadi nello sconforto tu, perchè vedi che la tensione sessuale non si crea neppure, anzi…
Senti che lei non è interessata a te.

Insomma un crollo dopo l’altro e arrivi alla fine dell’appuntamento che l’unica consolazione che ti rimane è quella che tra poco finirà questa situazione imbarazzante e potrai tornare a casa davanti alla tv.
A questo punto ti chiedo, DOV’E’ il divertimento? Che piacere c’è nell’uscire con una donna?
E’ chiaro che in questo modo, non solo finisci per fallire puntualmente ogni singolo appuntamento, ma ti ritrovi ad accumulare frustrazione e delusione a vagonate.
Allora cosa puoi fare per “guarire” da questo blocco psicologico?
Incomincia ad uscire con delle donne, solo per fare quattro chiacchiere, solo per DIVERTIMENTO.
Vai al cinema a vedere un film buffo, (non ho idea di quanti anni abbia) ma io lo consiglio anche ai quarantenni, porta la tua donna in un negozio di caramelle e comprate 20 euro di caramelle (sono quasi 2 kg di caramelle, un’enormita, ma divertimento assicurato).
Sono quelle cose buffe che scaricano la tensione e rendono piacevole un pomeriggio o una serata.
Portala una sera in una gelateria e compra il gelato più grosso del menu. (Prova a chiedere al barista se possa farti qualche strana scultura e fagliela riempire di ombrellini di carta)
Insomma divertiti con queste povere ragazze.
Quando avrai scoperto come divertirti durante gli appuntamenti, piano piano lavora sulla tensione sessuale e sulla seduzione passiva.
Ma prima scopri il piacere di stare in compagnia di una donna, per il semplice fatto di divertirvi a passare del tempo insieme, solo così capirai come muoverti quando vorrai iniziare a sedurle per davvero.
Ammesso che ne abbia ancora bisogno…

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*