Quando le ragazze sembrano leggerti nel pensiero.

Quando le ragazze sembrano leggerti nel pensiero.
Mr. Seduzione

Mi intimorisce lo sguardo di una ragazza che mi piace.. diciamo che mi attrae ma nello stesso tempo mi intimorisce.. non so come dire..mi sento sotto esame..ho l’impressione di essere analizzato da lei attentamente..e che lei riscontri nel momento aspetti negativi di me.. non aspetti fisici..ma psicologici e caratteriali.. io in quei momenti sono a disagio, nervoso (sudorazione delle mani, spesso movimenti nervosi con le dita..) contratto.. guardo la ragazza negli occhi raramente in modo furtivo e poi abbasso lo sguardo.. e temo (anzi in quei momenti ne ho la certezza, a prescindere che poi sia reale o solamente un prodotto della mia mente..) che lei pensi “ma guarda com’è strano e sfigato questo.. cosi’ tanto timido, a disagio, nervoso..si vede proprio che non ha dimestichezza con le ragazze..” Questi miei e timori e insicurezze sono sempre stati molto forti e purtroppo sono aumentati un anno fa quando conobbi una ragazza piu’ grande di me (27 anni) che mi piaceva molto e anche a lei piacevo io tanto che mi faceva apprezzamenti espliciti e parlava di fidanzamento.. Quando ormai mi ero illuso di poter mettermi assieme a questa ragazza accade cio’ che non mi sarei mai aspettato: un pomeriggio i nostri discorsi cadono sulle esperienze passate, storie sentimentali, avventure ecc.. infatti lei vuole sapere com’era stata la mia vita sentimentale e sessuale fino a quel momento.. io ovviamente ho dovuto mentire dicendole di aver avuto qualche storia.. ho parlato con sicurezza e convinzione.. almeno cosi’ pensavo.. e invece lei dopo alcuni minuti mi gela cosi’: “non credo proprio che tu abbia mai avuto una ragazza.. basta guardarti negli occhi quando parliamo di queste cose.. non sei affatto disinvolto ma molto molto a disagio.. fai prima a dirmi la verità”, io basito allora ho detto la verità… lei garbatamente allora mi ha detto che non se la sentiva proprio di mettersi con un ragazzo inesperto… anche se molto carino e dolce come me.. ma che preferiva ragazzi svegli ed emancipati anche se magari esteticamente più brutti.. Ecco, questa esperienza davvero negativa con questa ragazza ha peggiorato ancora di piu’ la mia situazione, ha aumentato ancor piu’ la mia insicurezza e timori, mi sento come un libro aperto agli occhi attentissimi e “cinici” delle ragazze… Spero di esser riuscito a descrivere razionalmente, come lei Mr Seduzione mi ha chiesto, ciò che provo in queste situazioni e di esser stato abbastanza chiaro. Mi faccia, se possibile, gentilmente sapere la sua opinione. Cordiali Saluti.
PS avevo provato a scrivere questo mio intervento già alcuni giorni fa..ma poi ho visto nei giorni successivi che non era pù presente..probabilmente si è trattato di un problema del mio browser.. spero che questa volta funzioni..

Spesso capita di sentirsi osservati, altre volte succede che sembra quasi che le donne in particolare abbiano il potere di leggerci nel pensiero.
La tua testimonianza sembrerebbe essere la prova in grado di chiudere il caso all’istante…
Invece come spesso capita su questo blog, ciò che mi hai raccontato, la tua esperienza, non indica esattamente che le ragazze siano in grado di leggerci nel pensiero.
La verità è legata alle strutture mentali che entrano in gioco quando cerchi di comunicare un immagine di te stesso che non ha nulla a che vedere con ciò che sei convinto di essere.
Quando l’immagine che hai di te stesso e quella che cerchi di proiettare non coincidono, LE PERSONE INTORNO A TE se ne rendono conto immediatamente.
Ma ti dirò di più, in questi giorni alcuni ho ricevuto le solite noiosissime lettere dagli “ambientalisti di greenpeace”  dove si lamentavano dell’idea che alle donne piacciano gli uomini che io amo definire “banali” o che non hanno molto di particolare da esprimere. Del fatto che loro si impegnano come dei disgraziati per sedurre le donne che gli interessano e poi i primi “fessi” che passano gliele portano via, senza applicare il minimo sforzo.
La verità è che quelle persone sono più spontanee di tante altre che cercano di farsi in quattro per le donne a cui vanno dietro.
E indovinate un po, chi se la prende comoda ha: non 2, non 4, non 10, ma 20 volte le possibilità di avere successo con una donna, rispetto a qualsiasi inguaribile romantico o aspirante eroe dell’amore.
Il fallimento di un era? La solita cultura che va a guastare i valori più importanti della nostra vita?
Per oggi, no. La civiltà quotidiana, quella in cui mi auguro che questi “ambientalisti single” abbiano compreso di vivere è fatta di regole diverse a quelle che funzionavano 20 o 40 anni fa.
Le donne hanno più scelta, sono più informate e pensano di essere emancipate solo perchè riescono a prelevare i soldi dal tuo conto corrente in modo molto più semplice di quanto potessero farlo 20 o 30 anni fa.
Ma non si rendono conto che nei fatti, le donne restano le stesse persone, con le stesse emozioni e soprattutto lo stesso cervello di 200 anni fa.
Insomma l’emancipazione della donna credo che sia avvenuta il giorno stesso in cui le donne hanno avuto accesso alle carte di credito dei loro mariti.
Non mi sarei stupito all’inizio degli anni 80 di vedere all’ingresso delle boutique di lusso, il cartello di “divieto alle mogli in possesso di carte di credito dei loro mariti”. Invece guarda caso da quel giorno, ogni donna con quei simpaticissimi pezzi di plastica è in grado di regalare il paradiso ad un negoziante, con una semplicissima “passata” su quella macchinetta così prodigiosa.
In tutti questi anni le donne sono diventate più sveglie, hanno più coraggio di dire la loro opinione su come la pensiamo noi uomini e su come scegliamo di condurre la nostra vita.
Non c’è da stupirsi quindi che molti uomini oggi, facciano fatica all’idea o al semplice concetto di poter essere nella condizione di essere sotto l’occhio giudice di una donna.
Ma tutta questa avanzata delle donne nella società moderna, alla fine è assolutamente insignificante ai nostri scopi, le emozioni restano uguali, ma soprattutto l’istinto sessuale NON CAMBIERA’ MAI.
Per alcuni, le prime volte potrà essere leggermente più complesso, ma vorrei darvi una buona notizia.
Fino a quando esisteranno uomini e donne su questo pianeta, ci sarà SEMPRE un uomo che riuscirà a far perdere la testa ad una donna.
Non si tratta di un quadretto ‘iromantico e neppure di unmmagine positiva con cui iniziare la giornata.
La verità è che quando una donna percepisce di essere di fronte ad un Uomo, con la sua personalità, quando sente di essere di fronte ad una persona che sa cosa vuole e che non si nasconde dietro ad un’immagine che non gli appartiene, non ha scelta e depone le armi.
Come inviare questo feeling non è molto difficile, non si tratta di essere semplicemente sè stessi, ma di lavorare su tutti quei processi mentali che ci fanno apparire “strani”, da lì nascono i nostri errori. Correggendo quegli aspetti, avremo vita facile su tutto il resto.
Questo è ciò che distingue gli uomini che hanno successo con le donne, dagli altri che restano single “per scelta”.
Mi piace usare il concetto di banale per descriverli, (insultandomi, tra l’altro), perchè solo essendo duri e crudi la gente capisce meglio quello che vuoi dire.
Un pugno lo si sente sempre più forte di una carezza.
Se per essere elaborati e “particolari” devi finire per trovarti nella condizione di respingere tutte le donne che ti girano intorno, forse è il caso di rivedere le priorità della tua vita, se intendi davvero avere successo in questo gioco.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*