Ricordati che "Carpe Diem", non significa "Il giorno delle Carpe".

Ricordati che "Carpe Diem", non significa "Il giorno delle Carpe".
Mr. Seduzione

Sarò sincero, nemmeno io trovo così inequivocabile l’interpretazione della ricerca di contatto fisico.
Qualche tempo fa feci un weekend in un’altra città con gente che conoscevo su internet, fra cui una di cui ero infatuato. Lei mi pizzicava, mi dava pugnetti, mi prendeva a braccetto, le tenni la mano per tanto tempo mentre camminavamo e infine in macchina (seduti ai posti di dietro) si addormentò sulle mie gambe. Inutile dirti come ero preso (e inutile sottolineare le mie ininterrotte 36 ore di “reazioni fisiologiche” alla cosa, ma lo faccio lo stesso).
Il giorno dopo, prima di tornare nella mia città, la salutai cercando di baciarla. Si scansò. Quando qualche giorno dopo le proposi di rivederci… ecco le picche. Non voleva storie serie, voleva stare sola, non voleva perdermi come amico eccetera eccetera.
Questa esperienza mi mandò in una mezza depressione e mi ha segnato molto, al punto da rifiutarmi ormai di interpretare qualsiasi segnale mi venga inviato.
Seduzione, se per te la ricerca di contatto fisico (da parte di una lei) non è segno di amicizia, come spieghi la mia vicenda?

Premesso che non ho capito cosa siano per te le “reazioni fisiologiche”…
Vorrei fare presente un piccolo aspetto.
L’interesse per una persona non dura per sempre.
Personalmente mi capita spesso di perdere interesse o di non trovare “più così meravigliosa” una donna che magari fino a qualche giorno fa mi aveva colpito.
Per le donne questo processo è ancora più instabile ed imprevedibile.
Se questa sera puoi essere il suo dio del sesso e domani pomeriggio potresti già essere solo un triste ricordo del suo passato.
Il motivo è piuttosto semplice, la nostra mente ci porta a volere tutto e subito.
Il problema è che una volta che abbiamo ciò che vogliamo, tendiamo a svalutarlo improvvisamente ed andiamo a cercare qualcosa di nuovo, più stimolante, che sia in grado di tenere acceso il nostro interesse.
La tua storia mi ha fatto immaginare questa ragazza interessata a te, che durante quel weekend, sarà stata tutta per te. Ti avrà dimostrato il suo interesse per te, ed avrà cercato di farti fare qualche mossa per esporti un minimo nei suoi confronti…
o meglio, avrà cercato di dirti “DAI PROVACI, CHE SARO’ TUTTA TUA, SE SOLO LO VORRAI”.
Il problema è che una donna dopo aver fatto di tutto (dal suo punto di vista) per comunicarti NON VERBALMENTE il suo interessamento, si aspetta che tu faccia qualcosa.
Tutto sommato oserei dire che avrebbe pure ragione, a sperare che tu faccia qualche piccolo passo.
Come dice sempre il mio carissimo amico Max, “Se la strada tra me e la donna è lunga 100 metri, se io faccio i primi 90, lei deve fare gli ultimi 10. Altrimenti, può anche andare a…. “cercare qualche pescivendolo”
Evidentemente questa tua ragazza avrà fatto lo stesso ragionamento, avrà percorso i 90 metri, ma si sarà augurate che almeno gli ultimi 10 li facessi tu.
E’ una questione di rispetto, è una questione di essere uomini e di onestà intellettuale direi… Non solo, è anche un modo per lei per sapere se le interessi un minimo.
Non facendo assolutamente nulla è un po come se le avessi detto con il tuo linguaggio del corpo “NON MI PIACI”. Nonostante a te piacesse moltissimo.
Nella comunicazione è il corpo che conta, non le parole.
Se foste stati da soli, lei ti avesse deliziato con uno spogliarello piccantissimo, fosse venuta da te, mentre tu eri seduto comodamente su una poltrona a guardarla.
Se avesse incominciato a strusciarsi sopra di te, avesse incominciato ad avvolgerti completamente fino ad arrivare davanti a te, a 5 cm dalle tue labbra…
Tu cos’avresti fatto? Dalla storia che mi hai raccontato la tua unica reazione sarebbe potuto essere un timido sorriso, ma niente più.
Un timido sorriso può essere interpretato in mille modi, da una donna poco sicura di sè stessa può arrivare a diventare “sei una povera illusa”. E credimi, non è raro che una donna legga certi messaggi, specialmente quando è in un periodo poco felice.
Dov’è il maschio, dov’è l’uomo, dov’è il tuo desiderio di farla tua?
Potremmo quindi direi che tu l’abbia delusa?
Più o meno, il senso è questo.
Lei si aspettava che tu prendessi ciò che lei aveva tentato in tutti i modi di offrirti, ma che per timidezza o qualche altro motivo non sei riuscito a cogliere, finendo per perderla del tutto.
O mi vuoi o mi perdi, questa doveva essere l’idea che avresti dovuto farti durante il vostro weekend.
Il linguaggio del corpo è strettamente correlato alla nostra mente, anzi potremmo dire che si tratti dell’unico vero modo in cui il nostro subconscio e le nostre vere emozioni, emergono e vengono inviate a chi ci sta davanti.
Possiamo imparare a controllarlo e possiamo imparare ad usarlo come arma di seduzione.
Ma se tu non sei in grado di controllare la tua forza di volontà difficilmente andrai lontano.
Le donne si sentono spontaneamente attratte dagli uomini che hanno dentro loro stessi quelle strutture mentali, quegli atteggiamenti, quegli elementi caratteriali, che fanno loro intendere di trovarsi di fronte ad un uomo che “sappia cosa vuole” e “che voglia le donne”.
Questo è un aspetto che ho approfondito con una serie di concetti sul manuale e probabilmente, se l’avessi letto prima di quel weekend, ora non mi avresti neppure scritto.
La verità è che sono le sensazioni che fai percepire ad una donna a renderti attraente, che ti possono portare ad avere la donna a fare anche tutti i 100 metri del percorso. Dipende solo da te.
Ma queste sensazioni, queste emozioni devono partire dalla tua mente e se non impari a gestirle rischi di ripetere i tuoi errori, continuando ad accumulare insuccessi e frustrazione.
Personalmente non credo che nè tu, nè gli altri lettori, meritiate di dover rinunciare ad una donna, per qualche piccolo errore, di cui probabilmente non vi siete mai resi conto.
L’unica cosa che voglio vedere sui vostri volti è il sorriso di chi sa di avere il mondo nelle proprie mani e le donne ai loro piedi.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*