Come mai non riesci mai a farti dare il numero da una ragazza.

Come mai non riesci mai a farti dare il numero da una ragazza.
Mr. Seduzione

numero-da-una-ragazza

Perdonami ma non ho capito… stare ad ascoltarle etc è anzi utile ai fini della seduzione?

Di false credenze sulla seduzione, ne ho sentite veramente a milioni, di convinzioni su ipotesi azzardate di come possa funzionare la mente delle donne, credo di aver perso ormai il conto.

Ma su una questione in particolare, vedo che molti di voi insistano da tempo.

Cos’è necessario fare per conquistare una donna?

Se io ti dico che per baciare una donna sconosciuta, non ti ci vuole più di un’ora, viene istintivo pensare che evidentemente per riuscire a conquistarla non sia necessario fare “molte cose”.

Non si tratta di scolpire una statua, da un blocco di marmo grezzo.

Si tratta di portare una donna a trovarti attraente, e già sulla carta si può facilmente intuire che sia decisamente più semplice e che richieda molto meno tempo, dello scolpire una statua.

Cerco di essere più chiaro.

Da tanti racconti di uomini che seguo ogni settimana, mi capita di sentire questo leitmotiv dove sembra che per arrivare dalla prima stretta di mano al primo bacio ci voglia un periodo “standard” compreso tra la settimana ed un mese, come minimo.

(lo so che starai pensando “si, infatti, è quello che penso anche io.”)

Ora, non è per essere cattivo, ma se fosse vera questa condizione, se fosse realmente necessario impiegarci dei giorni o delle settimane, prima di riuscire a baciare una donna.

La mia domanda, a questo punto sorge piuttosto spontanea.

Per quale motivo dopo che prendi i tuoi tempi, dopo che perdi una settimana ad inviare sms e organizzare appuntamenti, poi anzichè raggiungere il tuo obiettivo, ti ritrovi senza nulla tra le mani?

Con la ragazza che ti racconta di essere innamorata di un altro individuo?

Questa non vuole essere una provocazione fine a sè stessa, ma se è vero che molti imparano dai propri errori, se vedi che dopo un paio di settimane non ottieni nulla, probabilmente raggiungere un risultato in poche ore era in ogni caso più vantaggioso, sia in termini di tempo che economici.

A prescindere a questo punto PERSINO dall’esito finale, perchè onestamente se dopo aver perso una settimana o addirittura qualche mese dietro ad una donna, con cui non sei riuscito neppure a scambiarti un bacio, tanto quanto avresti potuto trascorrere il tuo tempo in modo ben più piacevole.

Ed è proprio questo il problema.

Molti, non avendo la minima idea di ciò che una donna si aspetti da loro, non sapendo assolutamente cosa fare, gli step necessari per arrivare ad un bacio, in pochi minuti, si ritrovano a raggiungere una condizione mentale, tutt’altro che favorevole.

Ipotizziamo uno scenario classico che riscontro in tanti di coloro che ho avuto modo di conoscere negli ultimi anni, durante i vari solo per te.

Giorno 1 (“guarda quant’è carina”)

Inizi, la conosci, ti rendi conto di quanto sia carina, simpatica ed elegante. Insomma, tutte le meraviglie del mondo le ha quella donna.

Ma essendo una perfetta sconosciuta, “se va bene” ti limiti a salutarla, altrimenti non le rivolgi neppure la parola.

Giorno 2 (“ok, adesso vado da lei e le chiedo il numero di telefono)

La fortuna vuole che la re-incontri, così la saluti e ci fai quattro chiacchiere; parlando del più e del meno, scopri che è single, etc., ma sfortunatamente, dopo vedi che lei si stia annoiando terribilmente e nel giro di qualche minuto, ti dice che ha da andare via subito, a fare una commissione e vi salutate.

E il numero? Ti sei dimenticato il numero.

Giorno 3 (prima cosa che faccio, le chiedo il numero. Cascasse il mondo, quel numero sarà mio.)

Dev’essere la tua settimana fortunata, è il terzo giorno consecutivo che la vedi per caso. Ma stranamente lei sembra non gradire il fatto che vada da lei a salutarla, così dopo averla salutata, ti prende il panico e te ne vai via.

Ma come, hai dimenticato di nuovo il numero? Ma era l’unica cosa che dovevi fare.

Giorno 4 (adesso vado, le chiedo un’informazione utile e approfitto per chiederle il suo numero. sta volta non mi scappa)

La fortuna ti assale, probabilmente, potresti anche puntare tutti i tuoi risparmi su un cavallo perdente, che vinceresti sicuramente; infatti, te la ritrovi per puro caso, che sta parcheggiando vicino alla tua macchina.

Arrivi da lei, i soliti convenevoli e le chiedi dove abita perchè ti sembra di averla vista passare sotto casa tua, ieri sera, mentre si aggirava con un’ascia da vigile del fuoco. Lei ti risponde “qualcosa” che tuttavia, non riesci neanche a sentire perchè sei già concentrato su come chiederle il numero.

Così un, due, tre: “mi dai il tuo numero?”

Lei “guarda, sono fidanzata da un paio di giorni“.

Tu preso dallo sconforto, sei già preoccupato perchè temi che lei ora penserà che tu ci stia provando con lei (ed è piuttosto evidente che lei l’abbia capito).

I più attenti, avranno notato tra l’altro, che il secondo giorno, lei ti aveva detto di essere single, mentre come scusa per non darti il uso numero ti avrà pure detto di essere fidanzata. Questo perchè?

Perchè all’inizio avevi fatto una buona impressione su di lei, ma dopo non sapendo come far evolvere le cose, ti sei ritrovato a perdere completamente il suo interesse, ad annoiarla a tal punto che pur di toglierti di mezzo, ha ritenuto necessario tirare fuori un test, per verificare la tua integrità. (e ribadisco, che si tratta di un test)

In conclusione per quanto sia estremamente raro incontrare per quattro giorni di fila una donna che vedi per caso, nonostante tutto, non sei riuscito nè a prendere il suo numero, nè tanto meno ad uscirci insieme.

Come al solito, la parte del linguaggio verbale, come potrete intuire, non ha avuto alcuna rilevanza.

Per prendere quel numero il primo giorno, era sufficiente entrare in empatia con la ragazza, con un linguaggio del corpo corretto, arrivare al bacio e dopo il numero te l’avrebbe dato lei, senza neppure che tu avessi avuto bisogno di chiederglielo.

Certo, detta così sembra difficile, ma chi ha avuto l’occasione di partecipare ai corsi dal vivo, ha provato sulla propria pelle, che baciare una donna sconosciuta entro un’ora, non solo sia possibile, ma sia assolutamente banale.

Una volta impostato correttamente il tuo linguaggio del corpo, limitandoti a seguire il metodo imparato durante la giornata e le tecniche, dipende tutto da te. Sei tu a scegliere se vuoi baciarla o meno.

Il fatto che tu a lei piaccia, è semplicemente una diretta conseguenza della tua impostazione mentale.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*