Conquistare una donna fidanzata è davvero così sbagliato?

Conquistare una donna fidanzata è davvero così sbagliato?
Mr. Seduzione

coppia-scopa

ciao,
sono Riccardo da Roma e ho 23 anni…
Al liceo ho conosciuto una ragazza, e dopo qualche tempo è divenuta la mia più cara amica…arrivo subito al punto. dopo qualche anno i miei sentimenti si sono evoluti ed è cambiato un pò tutto, ma lei è fidanzata(storia lunga,mlt lunga), vive una storia turbolenta, lui la tratta male spesso la umilia, e lei corre a pianger da me. ma poi lui torna e lei torna da lui…lei non sa quel che provo, spesso ho avuto la sensazione che lo sapesse, ma non ci metterei la mano sul fuoco…io ho avute varie storie, nulla di serio, cerco sempre ragazze che non me la ricordino, ma poi quando sono con loro penso sempre a Lei…come farle capire ciò che provo?comportarmi da fidanzato come spesso consigli?sarebbe inutile, è già così, è come se fossi un sostituto, il fidanzato non vuole andare al cinema ci sono io, il fidanzato nn vuole andar a ballar o a qualche cena importante presenziamo insieme, sempre in coppia, e spesso chi ci conosce da poco ci scambia per una coppia, per la sintonia che abbiamo, per la naturalezza dei nostri gesti, per il mio modo normale non curante di tenerla per mano o stretta a me, e soprattutto l’intesa che trapela dai nostri sguardi…
Situazione complessa…
Aspetto una tua email…
Rik

Giovedì ero con un cliente a Firenze, eravamo con la sua donna obiettivo, un paio di sue amiche e più lo guardavo interagire con questa donna, più mi rendevo conto che in realtà il problema non era conquistarla, ma era trovare un modo in cui lui riuscisse a trovare la forza per portare il loro rapporto ad un livello superiore.

Nel pomeriggio, mi aveva raccontato di quanto fosse innamorato di questa donna, di quanto fosse convinto che questa fosse la donna della sua vita, insomma le solite belle cose, eppure non riusciva mai a combinarci nulla.

Lui soffriva un po, per una storia passata, proprio come te, e questo gli creava una sorta di timore reverenziale a tirare fuori la sua vera personalità e chiudere la partita con questa donna.

Dai suoi discorsi, sembrava quasi che questa non dovesse essere assolutamente interessata a lui; anzi lui sapendo che lei uscisse già con un altro uomo da qualche mese, finiva per bloccarsi sul più bello ogni singola volta.

Quasi come se una donna fidanzata fosse un essere “intoccabile”, o come se fosse così corretto come persona, che non appena una donna gli dice di essere fidanzata, lui si senta in obbligo di lasciarla da sola a vivere la propria vita.

Purtroppo, questa correttezza, questo spirito altruistico, non è una concezione diffusa e quindi verrebbe voglia di dire: “ma si, chissene frega, se lo fanno gli altri, lo faccio anche io.”

Io, sarà per un’educazione particolare, sarà perchè un po il mio lavoro mi mette nella condizione di dover affrontare questa problematica piuttosto spesso, mi sono convinto di una semplice idea.

Voler bene ad una persona, vivere dei momenti di piacere insieme a lei, trascorrere delle ore insieme, non è fare un’offesa al partner della donna, se tu tieni realmente a quella donna.

Per questo, chiedo a tutti coloro che seguo, che ho sguito e che seguirò in futuro, la cortesia, di avere l’onestà intellettuale, di non rovinare una coppia per il loro semplice sfizio o per mettere sulla mensola del salotto l’ennesimo trofeo, anche se sarebbero nella condizione di poterlo fare, in ogni istante.

Io ti posso fornire gli strumenti, ma tu devi usarli in modo saggio.

Io ti metto nella condizione di rompere una coppia, di far innamorare di te la donna, ma vorrei che se arrivassi a tanto, lo facessi con la consapevolezza delle tue azioni.

Per questo motivo sono convinto che se quella donna, fosse la donna dei tuoi sogni, l’unica che vorresti al tuo fianco della tua vita, sarebbe un peccato perderla e farle trascorrere una vita con un uomo che magari non sarebbe in grado di amarla tanto quanto potresti fare tu.

Nel caso del mio cliente, il problema era decisamente più semplice da risolvere, in quanto durante la serata trascorsa insieme, guardando lui e la ragazza obiettivo, le cose sembravano piuttosto chiare e definite.

A lei piaceva lui.

Insomma dopo una serata intera che vedi una donna, “sorridere con gli occhi” a questo ometto sulla trentina, è difficile che lei non sia pronta a fare il salto di qualità e mollare il suo attuale compagno.

Così, mentre tornavamo in taxi al mio albergo, dopo avergli illustrato la sua attuale situazione e contestualizzandola con quello che avevo visto durante l’arco della serata siamo arrivati a fare un discorso interessante, che faccio spesso, ma che con lui aveva una valenza particolare.

Quante volte ti sarà ad esempio capitato di uscire con una donna (fidanzata o meno, non fa differenza), di trascorrere una serata fantastica, vedere che sta andando tutto alla grande eccetto per un unico piccolo dettaglio.

Non riesci a baciarla.

Nel suo caso era ancora più paradossale perchè a lei piaceva già lui, non solo, era pure stanca del suo uomo e non vedeva l’ora di trovare un modo per uscire dalla sua attuale storia.

Eppure lui la guardava, lei sorrideva, e non succedeva mai nulla, così come quella sera, quel teatrino paradossale si ripeteva tutte le sere nelle ultime 3 settimane

Il giorno successivo gli ho fatto fare una serie di esercizi per renderlo un po più sicuro di sè stesso e per sistemare le sue strutture mentali.

Perchè il suo problema era proprio quello di non riuscire a baciare quella donna, nonostante lei non aspettasse altro.

Infondo una donna fidanzata, è vero che sia una donna che abbia già un uomo; ma non è detto che non stia cercando l’uomo della sua vita.

Questo non vale solo per lei, ma per ogni donna fidanzata o sposata sulla faccia di questa Terra.

Se lei addirittura è in una fase in cui incomincia a rendersi conto di non essere soddisfatta della sua situazione, la tua missione, diventa quasi un dovere morale.

Molti, molte donne (generalmente) mi criticano, perchè secondo loro io “creo” degli sfascia-famiglie, dei seduttori che vogliono soddisfare il loro appetito, e basta.

Questo perchè non conoscono gli uomini che seguo, perchè non ascoltano le loro storie e non li guardano negli occhi quando sono finalmente consapevoli di poter realizzare i loro sogni.

Io li aiuto a tirare fuori le loro qualità migliori, per renderli attraenti e per rendergli sistematico, lo scopo principale per cui siamo nati.

Conoscere e amare delle donne.

Questo è la seduzione, donare il meglio di noi stessi ad una donna, migliorarle la sua vita e farle trascorrere dei momenti indimenticabili.

Tutto fino al giorno in cui eventualmente si trovi una persona speciale che ci faccia perdere la voglia di sedurne altre.

Ma se tu fossi l’uomo ideale per una donna e per qualche stupidaggine legato ad una paura o all’eccessiva timidezza, non riuscissi a conquistarla, ti posso assicurare che TU non saresti l’unico a perdere la tua grande occasione.

Questo è ciò che faccio durante i corsi, offro degli strumenti, ti metto nella condizione psicologica di raggiungere i tuoi obiettivi, in modo che tornato a casa siate in grado di fare tutto da solo e continuare a migliorare.

Perchè se tu sei una persona straordinaria, ma non riesci a comunicare alle donne, quanto tu sia speciale, loro probabilmente non lo sapranno mai e tu avrai perso l’ennesima occasione.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*