Il contatto fisico come arma di seduzione.

Il contatto fisico come arma di seduzione.
Mr. Seduzione

sedotta-dal-sesso

Grande Maestro, mi è molto piaciuto questo tuo ultimo articolo! Ne approfitto della tua gentile attenzione per qualche secondo: ieri ho avuto l’occasione di stare vicino alla ragazza obiettivo che mi piace, e ho iniziato a giocarci un pò, con i capelli, le prendevo le mani, le facevo il solletico etc etc.. lei a volte stava ferma, mentre altre volte mi deviava, e alla fine dopo 15 min si è alzata e andata a sedersi affianco ad altri amici! Tu cosa ne pensi? io credo, o meglio spero, che lei ci stava, ma siccome eravamo in compagnia, lei provava molto imbarazzo “a lasciarsi andare”, per non mostrarsi agli altri come una sgualdrina! O no? perché se veramente non provava nulla per me, credo si sarebbe alzata benissimo subito o peggio mi avrebbe tirato un ceffone!
Tu cosa dici?

A cosa serve comunicare con il corpo? A cosa serve toccare i capelli ad una ragazza? A cosa serve creare empatia?

Tante belle domande, per cui esiste una risposta precisa.

Considera la seduzione passiva come se si trattasse di un arpione.

Tu punti il tuo obiettivo, spari il tuo arpione e lasci che la preda arrivi da te, in modo da non dover fare assolutamente nulla per farla tua.

Il tuo compito è semplicemente quello di mirare un bersaglio, colpire e ritrovarti la donna che incomincia a lanciarti qualche sguardo ammiccante, piuttosto che ad avvinghiarsi a te, a toccarti e a farti capire che ti desidera.

Quando tu usi il contatto fisico per conquistare una donna, non stai facendo altro che tirare la tua preda verso di te.

In quegli istanti in cui i vostri corpi entrano in comunicazione, se tu le tocchi i capelli, giochi con le sue mani, etc. tu sai benissimo, che per te si tratta di test, per capire se lei sia pronta ad un’escalation del rapporto.

Il contatto fisico ti serve per capire il livello di empatia e di complicità che si sia creato tra voi.

Ma non dimenticarti che il tuo obiettivo finale, è quello di conquistarla, non di restare in mezzo alla strada.

Un po come se tu andassi in una stazione della metropolitana, comprassi il biglietto, entrassi ai tornelli, facessi TUTTO il percorso fino alla piattaforma per salire sul vagone, aspettassi il treno e… al momento del suo arrivo, te ne restassi seduto, con il biglietto in mano, guardando le porte aprirsi, vedendo la gente che sale e scende, aspettando che le porte che si chiudano ed che il treno se ne vada via.

Che cosa voglio dire con questo, tu con lei hai cercato il contatto fisico, hai trascorso un determinato numero di minuti a giocare con lei, lei ti HA INVIATO DEI SEGNALI POSITIVI, perchè altrimenti se ne sarebbe andata ben prima; ma tu sei restato lì a guardarla, fino al momento in cui lei, giustamente se ne è andata via.

Proprio come se fosse il treno della metropolitana.

Vedi, il contatto fisico è un po come se fosse il tuo biglietto, il tuo lascia passare per capire se puoi prendere il treno oppure no. La tensione sessuale è un po come se fosse il momento in cui il treno apre le porte, mentre invece l’empatia potrebbe essere il tempo in cui le porte restano aperte, in attesa che tu entri.

Fatto sta, che tu devi alzarti, ed entrare in quel treno, perchè quello è l’obiettivo finale di tutto il processo, perchè quello è il tuo traguardo.

In quei 15 minuti, lei ti ha dato sicuramente qualche occasione, perchè tu approfittassi dell’occasione, ti avrà inviato dei segnali positivi e tu avendo le tue strutture mentali orientate all’obiettivo di “non essere respinto”, sei finito per restare completamente fermo.

Non mi stupisco che mi abbia detto 15 minuti, perchè quelli sono i tempi in cui una donna, passa da uno stato di tranquillità, euforia sessuale per poi chiudersi nella delusione, di non essere riuscita a sedurti.

Ad un uomo non servono più di 30 minuti per arrivare ad un bacio con una donna ed è per questo stesso motivo per cui ritengo una perdita di tempo perdere giorni o settimane per riuscire a raggiungere questo semplice obiettivo.

Perchè il fatto di aver deliberatamente scelto di restare lì FERMO, l’ha portata ad indispettirsi.

Ma non solo, questa per lei è stata una grande dimostrazione di una tua insicurezza profonda.

Non ti dovresti stupire se lei si fosse niente poco di meno che OFFESA per questa tua rinuncia a voler agire.

Perchè per una donna non c’è niente di più bello e piacevole di sentirsi sedotta da un uomo che sappia cosa vuole.

Perchè per lei un tuo bacio nel momento giusto poteva significare una SUA conquista.

Una donna ha bisogno di sentirsi accettata e desiderata dagli uomini.

Proprio come tu hai bisogno di sentirti amato e desiderato dalle donne. Fa parte della nostra psicologia.

Il sesso e la seduzione sono due elementi che vengono apprezzato in egual misura sia dagli uomini che dalle donne. Mentre invece molti uomini sono convinti che “sedurre una donna”, sia quasi una sorta di mancanza di rispetto, nei confronti della donna stessa. Quasi come se fosse un sacrificio della donna verso l’uomo.

Ma non è così e chi ha visto una donna realmente innamorata di sè, sa che una donna farebbe di TUTTO pur di restarti vicina, pur di AVERE LA CONSAPEVOLEZZA di essere la SOLA ed UNICA TUA DONNA.

Chiamalo sentimento egoistico, chiamala gelosia o innamoramento, non m’interessa.

Ma la mente di una persona, quando si sente attratta dal proprio partner, può perdere ogni forma di razionalità e riempirsi solo di decisioni dettate dai sentimenti e dalle emozioni.

Ed è questo il livello a cui insegno a comunicare con le donne, perchè la frase giusta non basta, perchè una donna che agisce sulla base del proprio istinto, non si ferma dietro a nulla, fino a quando non riesce il suo bisogno o il suo desiderio.

Se tu ti configuri come il suo desiderio, non c’è più frase che tenga o eventuali fidanzati con cui avrà già altre relazioni. Perchè tu sarai il desiderio e tutto il resto, uno sfondo sfuocato che non le interessa neppure.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*