I giochi di “ruolo” nella seduzione. – Quando le sue scelte dipendono da te.

I giochi di “ruolo” nella seduzione. – Quando le sue scelte dipendono da te.
Mr. Seduzione

immagine-35

Ciao Mr.Seduzione ho bisogno del tuo consiglio per un affare di cuore.Sono straniera sposata con un italiano da 15 anni con un bimbo di 12 anni. Un matrimonio felice .Poi un giorno arriva lui sposato con un figlio grande. Fa allenatore del mio figlio e dentro di me si scatena una bufera. Sono atratta da lui da morire. Lui è un uomo con un lavoro statale ma responsabile.Diversi mesi ci guardiamo e siamo affascinati uno con altro. Ma nostro ambiente troppo piccolo ci conoscono tutti e una situazione difficile.Un giorno ci incontriamo su un forum e ci scriviamo qualche mail erotica,poi mi dichara di essersi innamorato di me. Io gli propongo di fare sesso indimenticabile per una volta.
Dopo una settimana lui mi risponde che la sua moglie ha trovato mail(ovviamente una balla)e io ci rimango male e non riesco darmi la pace.Dove ho sbagliato? O forse lui si sente in disaggio per la situazione;amici ,figli Non so cosa pensare. Io mi sono innamorata di lui senza aver fatto il sesso . Passato un mese, lo vedo al campo quando porto mio figlio al allenamenti ,ma non parliamo e la situazione diventata strana . Non so come sentirmi. Mi pongo tante domande tipo. :sono stata troppo facile con lui ?,Sesso ho proposto io e non lui. lui mi aveva detto che e romantico . Allora ho sciupato tutto io? Ti prego dammi una risposta . Io soffro e non riesco scordarmi di lui. Grazie

Potrei eleggerti come testimonial ufficiale di ciò che continuo a sostenere da anni.

Non capita spesso che risponda a donne, anche perchè questo blog non è rivolto ad aiutare le donne, ma gli uomini. Tuttavia la tua esperienza può essere d’aiuto a tanti per comprendere meglio un concetto molto importante.

Che tu sia uomo o donna, ciò che DICI ad una persona non ti aiuterà a conquistare l’altra persona.

Questa storia è la sintesi perfetta di tutto ciò che una persona possa fare per riuscire ad annullare ogni singola chance di riuscire a conquistare l’altra.

Sono sicuro che tanti dopo aver letto questa storia riusciranno ad assimilare meglio l’importanza della tensione sessuale, l’importanza del creare un rapporto tra te ed il tuo obiettivo, l’importanza del contatto fisico e del linguaggio del corpo.

Infatti in questa storia non c’è un singolo riferimento a qualche tuo eventuale tentativo (anche remoto) di instaurare un minimo di rapporto.

Quante volte ad esempio siamo soliti sentire uomini che sarebbero disposti a pagare pur di fare sesso con una donna, altri che magari ad una proposta del genere, accetterebbero senza battere ciglio. Eppure nel tuo caso non hai combinato assolutamente nulla, anche se eri pronta a mettere in crisi il tuo matrimonio.

Vedi ciò che è successo in realtà, tra te e questo allenatore, è piuttosto semplice da spiegare.

Dichiarandogli subito il tuo interesse in modo così diretto, senza costruire un minimo di tensione sessuale, ha portato questo uomo a non trovarti interessante. Per la verità, non riesce neppure a vederti come suo possibile obiettivo.

La nostra mente, come esseri umani, a prescindere che tu sia uomo o donna, è fatta per provare emozioni diverse a seconda del tipo di stimoli che riceviamo dall’esterno.

La stessa sensazione di piacere, o il desiderare un’altra persona è qualcosa che cresce nella nostra mente, solo quando la persona che ti sta davanti sta influenzando la parte più pronda del tuo subconscio; e senza neppure accorgersene, finisce per stimolare la tua mente a maturare il desiderario nei suoi confronti.

Nei precedenti articoli abbiamo parlato di un concetto che a me è molto caro, che tra le altre cose si basa su un’idea molto semplice.

In una coppia c’è sempre un elemento che guida, che influenza e che alimenta il rapporto, facendo crescerne l’intensità. Ed un secondo elemento che trae piacere dalle sensazioni che prova stando insieme al partner.

Mediamente i ruoli sono chiaramente più sproporzionati a favore degli uomini, nel senso che è più frequente trovare donne che preferiscano lasciarsi guidare dal partner che uomini che siano disposti ad accettare questo ruolo.

Che sia giusto o sbagliato, non è qualcosa che m’interessa appronfondire per il momento.

Ciò che secondo me, è degno di nota, è che solitamente il partner che “guida” la coppia, è anche quello che decreta la fine o l’inizio della storia.

Il motivo è piuttosto semplice, il partner che viene “guidato” generalmente è in uno stato di sudditanza psicologica rispetto all’altro e nel bene o nel male, si sente a proprio agio a lasciare che l’altro partner abbia questo ruolo.

Questo ad esempio spiega il motivo per cui molti uomini che generalmente cercano di provarci con una donna in modo MOLTO indiretto, girandoci intorno fino all’esasperazione, aspettando di avere la certezza matematica che la donna ci stia, finiscono per non creare questo stato di sudditanza psicologica, nei loro confronti con la loro donna obettivo.

Perchè sostanzialmente lasciano INTERAMENTE la guida del rapporto all’altro partner. E se l’altra non si sente attratta a te, l’unica cosa che finisci di ottenere è il nulla più assoluto o al massimo una bella amicizia.

Ecco perchè le serate dei corsi sono interamente dedicate a lavorare su questo tipo d’impostazione dei rapporti. Perchè una volta che un uomo prende il controllo dell’interazione, automaticamente si ritrova ad avere il controllo stesso della mente della donna che ha davanti e questo gli permette di influenzare le aspettative della donna a proprio favore.

Chiaramente questo processo inizia con il contatto fisico prosegue influenzando la mente della donna, arrivando in pochi minuti a stimolare gli istinti sessuali, in modo da portarla a comunicargli in modo DECISAMENTE evidente che non aspetta altro che essere baciata.

La tensione sessuale, così come il desiderio sessuale è qualcosa che va creato per step.

Quando una persona è abile, può impiegarci anche solo una ventina di minuti, mediamente, un uomo che ha un discreto successo, ci riesce nel giro di un due/tre ore.

Nella tua lettera emerge in modo piuttosto evidente, che non solo non hai fatto nulla per creare un minimo di tensione sessuale tra voi. Ma che nonostante gli abbia fatto una proposta piuttosto chiara, non sei riuscita in ogni caso a raggiungere il tuo risultato.

Questo è successo perchè la nostra mente, a prescindere dal fatto di essere uomo o donna, ha bisogno di ricevere degli stimoli molto precisi, prima di sentire un desiderio per un’altra persona.

Quello stesso uomo ne è la dimostrazione, tanto da averti portata ad essere disposta a tutto pur di riuscirlo a conquistare, portando al massimo la tensione sessuale nei tuoi confronti.

Tutto questo senza che lui abbia fatto nulla intenzionalmente.

Ma il suo orientamento mentale ti ha portato a sentirti totalmente attratta da lui.

Non è un caso che molti uomini siano nella tua stessa situazione.

Perchè non sono ancora entrati nell’ordine d’idee, che in questo gioco meraviglioso, vince solo chi riesce a controllare le dinamiche del rapporto dall’inizio alla fine.

Dal primo incontro fino al momento in cui preferiranno cercare una nuova compagna.

Così funziona la seduzione, nel bene e nel male.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*