Perchè non riuscirai mai a conquistare una donna, facendola ridere.

Perchè non riuscirai mai a conquistare una donna, facendola ridere.
Mr. Seduzione

risata-sexy

ottimo post mister, una domanda che non c’entra nulla col tema. so che far ridere una donna nella seduzione non conta nulla, ma una donna gia’ innamorata di te preferisce un uomo che la faccia “anche” ridere ad uno che poi una volta conquistata e’ poco divertente?? grazie mr.

Ti dirò, per quanto possa sembrare assurdo, una donna si sentirà più attratta da un uomo la faccia stare in tensione costantemente, che magari la faccia anche ingelosire, piuttosto che di uno che sia capace solo a farla divertire.

In tv, nei film, le stesse donne, ti dicono che cercano un uomo che sappia farle ridere, per questo motivo molti sono tutt’ora convinti che far ridere una donna, mentre cercano di conquistarla, sia un elemento di grande importanza.

In realtà ridere, la simpatia dell’uomo, di per sè sono elementi marginali, che costituiscono semplicemente il contorno di una relazione. Sono un di più.

Cosiderali un po come i sedili in pelle di una macchina sportiva. Se ci sono è meglio, ma se mancano non cambia il piacere di guida per chi è al volante.

Ciò che porta molti uomini a considerare importante la simpatia è legato al fatto che confondono il sorriso della donna per un segno d’approvazione sessuale.

Una donna che ride, fondamentalmente vuole comunicare che ti trova simpatico, ti fa capire che stia apprezzando il tempo che sta trascorrendo con te; ma da qui a scambiarlo per “approvazione sessuale” o apertura per una tua mossa, io farei molta attenzione, fossi al tuo posto.

Il problema di questo stesso tipo di uomini è che considerano la simpatia come la loro arma di seduzione.

Il pensiero di base, è “se faccio ridere la donna, ci saranno più probabilità che lei si innamori di me“. Fin qui tutto normale.

Ma a questo punto vorrei chiederti, quando mai, facendo il simpaticone con una donna, piuttosto che con una donna, sia riuscito ad ottenere il tuo obiettivo. Quante volte la donna che era in tua compagnia, dopo qualche tua storia particolarmente divertente, ha sentito dentro di sè un desiderio di baciarti talmente forte, che si è poi letteralmente buttata su di te?

Quando hai ottenuto qualcosa basando il tuo piano d’azione sulla simpatia?

Vorrei fare una distinzione di merito a questo punto.

Un conto è ottenere l’approvazione di una persona, portarla a trovarci simpatici, etc.

Un altro è portarla a sentirsi attratta a te, a vederti come il suo obiettivo sessuale.

Non credo di rivelare un mistero, chiedendoti di fare semplicemente mente locale sugli uomini che conosci, cercando di individuare coloro che hanno un discreto successo con le donne (escludendo coloro che sono fidanzati da molto tempo).

Prova a contare quanti di questi tuoi amici o conoscenti, siano dei campioni di simpatia e quanti di loro siano REALMENTE soddisfatti dalla loro vita sessuale.

In genere il conteggio è piuttosto semplice da fare, specialmente quando hai tanti amici, perchè difficilmente supererai le dita di una mano per ottenere una cifra, ammesso che riesca a trovarne qualcuno.

Non solo, ti renderai anche conto che le donne che stanno con degli uomini particolarmente simpatici, siano mediamente meno attraenti rispetto alla media, e che probabilmente avranno grandi insicurezze dentro di loro.

Poi per la carità, esistono eccezioni a tutto, ma così come tutte le statistiche, aiutano a farsi un’idea su determinati fenomeni che accadono nella nostra vita..

Non voglio fare la persecuzione agli uomini simpatici, anzi; sono convinto del fatto che mediamente le persone solari, siano persone sensibili con talento e soprattutto un gran cuore.

Ma puntare sulla propria simpatia per conquistare una donna, è un po come andare in battaglia ed avere a disposizione come arma un coltellino svizzero, quando gli altri hanno una pistola.

La simpatia è qualcosa che una donna apprezza, come contorno del rapporto, ma il rapporto NON può fondarsi sulla tua capacità di farla ridere.

Il problema che accomuna tutte le persone simpatiche è un’insicurezza di fondo, che le porta a sentire il bisogno di essere accettate dalle altre persone.

Ma quando si tratta di sedurre una donna, quando il tuo obiettivo è portare una donna a sentirsi attratta da te e desiderare di far evolvere il vostro rapporto, il fatto di essere accettato da lei è un elemento che dovrebbe essere scontato.

Tu andresti a chiedere ad una donna che hai appena baciato, se le piaci?

Credo proprio di no. Il motivo?

Perchè daresti per scontato il fatto che questa donna baciandoti, ti stia già dando la prova del suo interesse nei tuoi confronti.

La seduzione è fatta di percezioni, le emozioni che prova una donna quando si sente attratta da te, sono qualcosa che lei sentirà sulla base di ciò che tu le vorrai far provare.

Le tue azioni, il tuo atteggiamento, la porteranno a sentirsi attratta da te, non le cose che le andrai a dire.

Quando sei in grado di portarla a desiderare di baciarti, non hai bisogno di farti accettare da lei, perchè lei ti avrà già accettando sia a livello sociale che sessuale.

La tua accettabilità sociale è determinata nella sua mente, dal tipo di uomo che sei in grado di comunicare, tramite la tua comunicazione non verbale ed il tuo corpo.

La tua accettabilità sessuale è qualcosa che ottieni, impostando il rapporto tra te e la tua donna obiettivo, in modo che tu abbia il controllo della vostra relazione.

Siamo esseri umani, tu sei un uomo e lei è una donna. Le nostre menti sono state create per rispondere ad istinti sessuali che sono innati, dentro di noi.

L’istinto è qualcosa che non è influenzabile dalla tua simpatia, ma da elementi più profondi che risiedono nella nostra mente.

Se il tuo obiettivo è portarla ad accettarti sessualmente, in modo che desideri di passare un’intera notte insieme a te, dovrai andare a lavorare su tutti quegli stimoli che la tua mente è in grado di innescare dentro di lei.

Una donna non impiega più di 30 secondi a capire se le piaci o meno.

Questo è il motivo per cui puoi dimostrare a te stesso, che la simpatia di per sè, non serve a nulla per conquistare una donna. Perchè in quei primi 30 secondi che iniziano dalla vostra prima stretta di mano, non è la tua simpatia che la porta a considerarti attraente o meno.

Ciò che la porta a definire la sua prima decisione sei tu, è quello che vede, ma sopratutto è quello che riesce a percepire dentro sè stessa, di te. Il tutto accade in pochissimi istanti, senza che la sua volontà e razionalità abbia la possibilità di entrare in azione.

Tu devi poter controllare quelle sue emozioni, ed ogni singolo elemento che influenza la sua percezione che ha di te in quegli istanti, perchè solo così riuscirai a farla diventare tua.

Solo in questo modo lei potrà da lì a poco, desiderare di essere la tua donna.

La tua simpatia, considerala un valido modo per allontanare la noia quando siete a tavola insieme, ma nulla di più.

I sentimenti, gli istitnti, hanno bisogno di stimoli più profondi, di sensazioni più forti.

Tutto inizia nel subconscio, ma i risultati li senti sulla tua stessa pelle.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*