Esistono differenze tra conquistare una donna da sola, piuttosto che all’interno di un gruppo di donne?

Esistono differenze tra conquistare una donna da sola, piuttosto che all’interno di un gruppo di donne?
Mr. Seduzione

immagine-26

Salve mr., come si può conoscere una ragazza se questa è in un gruppo di ragazze…lo sappiamo tutti come sono le donne in gruppo…o almeno, io m sentirei in imbarazzo a provare ad instaurare un discorso cn un gruppo di ragazze senza neanche conoscerle…ciau!Salve mr., come si può conoscere una ragazza se questa è in un gruppo di ragazze…lo sappiamo tutti come sono le donne in gruppo…o almeno, io m sentirei in imbarazzo a provare ad instaurare un discorso cn un gruppo di ragazze senza neanche conoscerle…ciau!

In realtà la questione è ben diversa da quella che immagini.

Ipotizziamo ad esempio (per semplificare il modello) che quando tu NON piaccia ad una donna, questa, per farti capire che non le interessi, ti tiri uno schiaffo, mentre quando le piaccia, ti dia un bacio.

Non ci sono mezze misure, o piaci e vieni baciato o vieni preso a schiaffi. Niente silenzi, niente tentativi di girarci intorno e viceversa.

Metti caso che tu un giorno decidi di provarci con una donna che ti piace, diciamo che ti metta davanti a lei, e faccia tutte le cose che sei abituato a fare per conquistare una ragazza.

Sorrisi, discorsi di vario genere, tutto quello che fino ad oggi credevi fosse utile per piacerle.

Tuttavia questa dopo qualche minuto lei ti tira uno schiaffo. Molto probabilmente non sei riuscito a farla sentire attratta a te e quindi lei non volendo andare oltre nella tua conoscenza, ha preferito chiuderla lì sul momento.

Ma non ti dai per vinto e decidi di andare da un’altra donna, completamente diversa dalla precedente, magari meno bella, bruna anzichè bionda, un po più abbondantina di fisico, etc. Fai le solite cose che sei abituato a fare… ma dopo qualche minuto, anche questa vedi che ti tira uno schiaffo. Chissà quali e quanti errori ti hanno portato a perdere anche questa, vuoi che non hai creato sufficiente empatia o non hai comunicato le sensazioni giuste con il tuo corpo. Tuttavia il segnale è stato piuttosto chiaro e quindi anche questa non ti vuole.

Dopo di che vai da una terza donna, completamente diversa dalle precedenti, carina nella media, con caratteristiche fisiche diverse da tutte e due. Anche qui, ci provi con lei, come al tuo solito, ma dopo pochi minuti anche questa ti tira uno schiaffo.

Che sia la tua giornata sfortunata? Non credo.

Eppure, dentro di te, nonostante tutti gli schiaffi presi, avendo la consapevolezza che un tuo amico, che consideri brutto ed assolutamente insopportabile, normalmente piaccia a praticamente tutte le donne che conosci tu, incominci a chiederti il motivo per cui tutte le donne ti possano prendere a schiaffi, anche se tu non sia affatto male; mentre l’altro non ne sbaglia mai neppure una.

Così vedi davanti a te un gruppo di ragazze, ma sei un po imbarazzato e visto che sono tutte molto carine, fai un po il simpaticone con tutte quante.

Tuttavia nonostante tutto, tutte e cinque le ragazze di questo gruppo ti tirano uno schiaffo, perchè non sei piaciuto a nessuna.

Che cos’è successo allora?

E’ possibile che tutte le donne si siano messe d’accordo per non trovarti attraente?

Voglio dire, le probabilità di essere rifiutato da un gruppo di donne, sono davvero poi così diverse da quelle che potresti avere con tante donne, prese singolarmente?

Chiaramente la risposta è no.

Il concetto che vorrei farti comprendere è che, il fatto di piacere o meno ad una o più donne contemporaneamente, dipende in primo luogo dalla tua impostazione mentale che va ad influenzare il tuo atteggiamento nei confronti delle donne. Mentre in secondo luogo la tua capacità di creare empatia tra te e le altre persone è quella che ti permette di raggiungere o meno i tuoi obiettivi.

Quante volte la prima mattina che ci si conosce di persona, durante le sessioni dal vivo, mi capita di sentirmi dire: “Guarda, faccio una fatica tremenda a cercare ed ottenere il contatto fisico. Vedo una donna che mi piace, e mi blocco, perchè non so cosa posso fare”. Per poi vederli la sera stessa, non fare altro che continuare a creare contatto fisico, con disinvoltura ed a vederli conquistare sistematicamente una donna dopo l’altra?

Sono gli stessi uomini, il giorno è lo stesso, eppure all’improvviso riescono a piacere a qualsiasi donna gli giri intorno.

Ma siamo sinceri, come fa a sentirsi attratta a te una donna, se appena vi incontrate, tu incominci a sentirti ansioso ed a bloccarti?

Quale potrebbe essere quella donna che desideri BACIARTI mentre ti vede completamente rigido? Chi potrebbe desiderare lasciarsi coccolare da un uomo che è troppo imbarazzato persino per farle una carezza?

Vedi, non devi mai dimenticarti, che la seduzione è un gioco, e nella maggior parte dei casi, quando un uomo dentro di sè non è portato a vivere e gestire la seduzione per quello che è in realtà, difficilmente riuscirà a vincere in questo gioco.

Come pensi di riuscire ad esempio ad essere accettato da un gruppo di ragazze, se incominci ad essere imbarazzato ed a sentire la pressione psicologica del fatto che queste donne potrebbero rifiutarti o metterti in soggezione da un momento all’altro?

E’ un po come se tu andassi a giocare una partita di calcio in smoking, ed avessi paura rovinare il tuo vestito, cadendo sull’erba.

Quanto sarebbe diverso il tuo modo di giocare se anzichè avere delle scarpe con i tacchetti di acciaio, avessi delle scarpe classiche di vernice, con la suola di cuoio levigato, con cui faresti persino fatica a fare presa sul terreno?

Il tuo spirito di gioco, la tua aggressività si andrebbero a limitare automaticamente, proprio perchè avresti paura di rovinare il tuo smoking e non vorresti perdere l’equilibrio e quindi cadere per terra.

Nonostante si trattasse di una partita di calcio, tu indossando lo smoking non riusciresti più a viverla come un semplice gioco, diventerebbe “qualcos’altro”.

Considera questo smoking come se si trattasse di tutte quelle strutture mentali ed atteggiamenti, che ti portino a sentirti più debole e quindi a non riuscire a giocare la tua partita al massimo delle tue potenzialità.

Perchè le donne di un gruppo, sono semplicemente tante donne che SINGOLARMENTE stanno cercando un uomo. Ma le eventuali reazioni negative che possano avere nei tuoi confronti, dipendono unicamente dal livello di attrazione che sarai in grado di creare in loro.

Se ad esempio tu piacessi anche ad una sola donna, all’interno di un gruppo, questa in ogni caso continuerebbe a sentirsi attratta a te, anche se le altre fossero contrarie. Mentre se dovessi piacere a più di una donna, vedresti nascere delle dinamiche di competizione tra loro, pur diventare la tua donna, che andrebbero solamente ad aumentare il senso di attrazione nei tuoi confronti.

Tendenzialmente quando porti la donna più “influente” sulle altre a sentirsi attratta da te, automaticamente, anche le altre incominceranno ad apprezzarti.

Questo significa quindi andare a stimolare gli istinti sessuali delle altre componenti del gruppo, semplicemente perchè sei stato in grado di influenzare la “leader” e di fatto, avresti preso il controllo dell’interazione di tutto il gruppo, conquistandone una sola.

Quando tu sei in grado di influenzare e controllare i desideri di una donna, conquistarla diventa una semplice conseguenza.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*