Il motivo per cui non riesci mai a capire “cos’abbia realmente fatto” un altro uomo, per conquistare una donna.

Il motivo per cui non riesci mai a capire “cos’abbia realmente fatto” un altro uomo, per conquistare una donna.
Mr. Seduzione

immagine-41

ciao, sono stato lasciato dalla mia ragazza dopo 10 mesi perchè si litiga sempre per le stesse cose.. cose banali niente di serio.. io ho 22 anni lei 18. mi ha kiesto una pausa di riflessione ed io il giorno dopo stavo la cn una lettera dicendo ke nn era il caso di una pausa, o con me o senza. lei ha scelto di lasciarmi. Purtroppo ogni volta ke abbiamo litigato le ho sempre mandato fiori sms kiamato amike ecc.. ora come ora dice di non amarmi più ke sta bene da sola e ke qlsiasi cosa faccia per lei le fa solo ridere.. sono ridicolo.. non so veramente ke fare o ke non fare. sono innamorato ma vorrei quanto meno capire lei se realmente non mi ama o se lo dice ancora per nervoso. è successo il tutto sabato sera ed oggi è venerdi però c’è da dire ke fino all’altro ieri le sn stato dietro.. praticamente x 5 giorni ho continuato a fare ciò ke forse non avrei dovuto fare .. come rimediare???

Essere innamorati non significa essere incapaci d’intendere e di volere.

Così come quando vedi una donna che ti piace, non è che la conquisterai meglio e prima, se perderai ogni forma di controllo pur di sedurla.

Quante volte mi sarà capitato di vedere uomini provarci con delle donne, che incominciano a fare cose assurde pur di conquistarle e continuare a vederli fallire nei loro intenti, nonostante tutti i loro tentativi.

Chi magari, incomincia a fare battute, chi incomincia a parlare della propria vita, del proprio lavoro, dei propri successi economici, etc. etc.

Ma ogni singola volta, nonostante questi avessero fatto “tutto ciò che credevano essere il massimo delle loro possibilità” si ritrovavano nella migliore delle ipotesi a vedersi la loro donna obiettivo, salutarli dopo qualche minuto per qualche scusa più o meno credibile.

Dopo magari una sera in cui hanno veramente dato il “meglio di loro stessi”, dopo aver fatto gli spiritosi o aver intrattenuto amabilmente le donne in loro compagnia, “casualmente” ogni singola volta perdono la loro donna obiettivo, senza aver ottenuto nulla.

Quindi niente numero di telefono, niente eventuali prossimi appuntamenti, senza parlare di baci o notti infuocate in albergo.

La seduzione non è “semplice” intrattenimento, non significa vendersi al meglio con una donna per conquistarla. In realtà è l’esatto contrario, tu conquisti una donna per darle la possibilità di donarsi totalmente a te.

Non so se sarà il tuo caso, ma spesso mi capita di vedere uomini o ragazzi, che arrivano in un locale, caricati a mille. Li vedi proprio nel loro massimo entusiasmo, pronti a tutto pur di conoscere una nuova donna.

Specialmente quelli che hanno qualche problema nell’essere sicuri di loro stessi, piuttosto che quelli che non hanno ancora una personalità PREPARATA per sedurre una donna, li noti subito limitandoti a seguirli con lo sguardo.

All’inizio arrivano eleganti, si mostrano allegri, disinvolti, con l’aria soddisfatta. In alcuni casi ti sembra quasi di potergli leggere scritto in fronte, che sono entrati nel locale SOLO ED ESCLUSIVAMENTE per trovare una donna da conquistare.

Così iniziano a parlare con qualche donna in giro per il locale e con il passare dei minuti, se ti soffermi ad osservarli, ti rendi conto di un fenomeno molto interessante.

Nonostante l’inizio sia “accettabile”, con il passare dei secondi, li vedi cambiare lentamente espressione e tono del linguaggio del corpo.

Da sorridenti, incominciano ad incupirsi, molto molto lentamente. La loro stessa postura incomincia a chiudersi, le spalle si abbassano, insomma, riesci a leggere dalle loro stesse espressioni come stia proseguendo la loro serata, piuttosto che le varie interazioni che stanno avendo.

Ma la cosa più curiosa è che mentre il loro corpo incomincia a comunicare sensazioni negative, dentro di loro incomincia a maturare l’idea che “svendersi” sia la cosa più giusta da fare.

Quindi cercano di compiacere la donna, magari si ridicolizzano, pur di farla ridere, le offrono da bere, e tutte le solite cose che chiunque avrà fatto nella propria vita.

In alcuni casi, alcuni si lasciano prendere totalmente dal panico, perdono il controllo di loro stessi e non riescono neppure a rendersi conto di ciò che dicono. (e non parlo di ubriachi, ma di gente pienamente sobria, che ha semplicemente paura di fare una brutta figura)

Quante volte magari ti sarà capitato di trovarti a conoscere una donna, questa ti risponde in un modo da lasciarti intendere che non sia affatto interessata a te e quindi non sapendo bene nè come reagire, nè tanto meno come rispondere, la tua mente ti porta a reagire come se si trattasse di una sorta di “piano di fuga”, per uscire dalla situazione nel miglior modo possibile.

Quindi, chi magari ride nervosamente e poi si allontana, chi cerca di tenere testa alla donna con delle risposte secche, per non dare l’impressione di essersela presa, chi invece abbassa la testa e si allontana e basta.

Questo signori, non è sedurre una donna, ed a mio avviso NON è neppure identificabile come “provarci con una donna”. Questa tipologia di approccio equivale ad umiliarsi davanti ad una sconosciuta, ma ciò che secondo me è più grave, è che questo genere di reazioni, significa principalmente mancare di rispetto a te stesso, alla tua identità di uomo ed alla tua stessa persona.

La seduzione NON è un modo di vivere i rapporti con l’altro sesso “alla pari”, non esisteranno mai due persone che abbiano la stessa influenza psicologica sull’altro.

Non tanto perchè lo dica io, ma perchè il mondo, il nostro sistema di vita sulla terra si basa su questo principio.

Quando c’è un elemento più forte, che guida un secondo elemento; fino a quando l’elemento più forte riuscirà a controllare l’elemento debole, entrambi andranno d’accordo.

Quando tu vai in un locale per conoscere una donna, e ti limiti a rispondere a ciò che ti troverai ad affrontare, ciò che succederà in realtà, sarà che tu sceglierai sostanzialmente di lasciare che la tua donna obiettivo, gestisca a suo piacimento l’interazione.

Peccato che una donna, NON VUOLE e non ha la minima intenzione di controllare un uomo.

Questo per due semplici motivi:

– il primo: perchè è impegnativo dal punto di vista psicologico, se non sei in grado di gestire con successo le interazioni.

Vedi bene, lo stesso motivo per cui TU preferisci vivere un’interazione in modo del tutto casuale, limitandoti a reagire sulla base di ciò che la tua donna obiettivo ti dirà o farà, dipende proprio dal fatto che controllare un’interazione, richiede una forza caratteriale ed un orientamento psicologico che ti porti a VOLER conquistare la donna.

– il secondo: perchè la capacità di controllare l’interazione, è una prerogativa maschile.

Dal momento che una donna nella maggiorparte dei casi, non ha una personalità orientata a gestire l’interazione durante i primi approcci, non avendo bisogno di fare molto per trovare un uomo, preferisce aspettare di trovare un altro che abbia queste caratteristiche mentali, e che la portino ad aprirsi del tutto, senza doverle fare “sforzare”.

Insomma, in quali situazioni una donna decide di aprirsi nei tuoi confronti?

Quando si sente in sintonia con te, e quando c’è empatia tra voi.

Non importa chi tu sia, quanti soldi abbia, come sia vestito o che cosa le dica. Se una donna sente di potersi aprire del tutto con te, se si sente invogliata a baciarti, piuttosto che a fare l’amore con te;

se TU le darai l’occasione di vivere queste sensazioni, si aprirà del tutto con te.

E’ uno stato mentale, che una volta che porti la tua donna a viverlo, non hai bisogno di motivare le tue azioni, perchè tu le piacerai già semplicemente per ciò che starà percependo da te.

Questo spiega ad esempio perchè tendenzialmente una persona (a prescindere che sia uomo o donna) che fatica a costruire relazioni, generalmente s’impegna di più pur di conquistare il proprio obiettivo.

Perchè la seduzione non si basa sulle azioni, ma su stati mentali e su ciò che percepiamo dagli altri.

Ecco perchè quando magari vedi un uomo, piuttosto che un tuo amico, che riesce a conquistare ogni donna su cui posi gli occhi, tu non riesci mai a capire “come abbia fatto esattamente per conquistarla”, perchè in effetti non avrà “fatto” nulla di particolare.

Il suo successo ed il tuo successo si basa sullo stato mentale che sei in grado di indurre in una donna, non su cosa “farai” per conquistarla.

L’esperienza da sola, a volte, non basta per aiutare una persona a comprendere i propri errori, perchè a volte gli errori non dipendono dall’esterno, ma da noi stessi.

Aver perso tante chances in passato, però, può aiutarti a scegliere come vivere il tuo futuro.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*