Per non perdere una donna, non perdere tempo. – Esiste l’amicizia tra uomo e donna?

Per non perdere una donna, non perdere tempo. – Esiste l’amicizia tra uomo e donna?
Mr. Seduzione

immagine-8

Mr una domanda personale…lei crede nell’amicizia tra uomo e donna?

A mio avviso c’è da fare una distinzione ben precisa su ciò che consideri tu per “amicizia”.

Spesso mi capita di discutere davanti ad un bicchiere di birra durante i corsi, tanto per conoscerci meglio, di approfondire un po il vostro modo di vedere gli aspetti delle relazioni con le donne.

Ed un tema piuttosto interessante che emerge, è che per tanti uomini, l’amicizia con una donna è persino più importante rispetto a quella che si ha con un amico.

A mio avviso, è un fattore piuttosto triste, perchè per molti essere “amico di una donna” non signifca esattamente essere “semplicemente amici”, in realtà per loro è uno status temporaneo, che ha ben altre finalità.

Un po come se fossero in sala d’attesa per diventare qualcos’altro con una donna. Altri addirittura considerano l’amicizia con una donna come una sorta di “premio di consolazione”, nel caso in cui non dovessero riuscire a conquistarla.

La cosa peggiore è che spesso, sperando di “fare colpo”, alcuni, sono disposti anche a mettere da parte amicizie ben più solide e radicate, semplicemente per soddisfare un capriccio.

Per me QUESTO modo di vivere l’amicizia con le donne, NON SIGNIFICA essere amici. Ma essere INTERESSATI.

Quante volte è capitato anche sul blog di leggere commenti di uomini più o meno grandi, convinti che le donne vadano dietro ai soldi o al potere. Anzi, molti, purtroppo sono ancora convinti di questa semplice fesseria, che non è altro che una giustificazione, per non fare i conti con gli elementi che hanno una reale influenza nel sedurre una donna.

Ma ciò che succede quando una donna ti cerca, perchè capisce che le puoi tornare utile, non significa essere riusciti a sedurla, non significa farla sentire attratta a TE.

Non sei TU quell’oggetto del desiderio, per cui quelle stesse ragazze passano le giornate insieme a te o fanno l’amore con te, per il semplice piacere di godere della tua compagnia. Quelle persone sono innamorate di ben altri elementi, come i tuoi soldi, la bella vita che tu le possa eventualmente offrire, piuttosto che la fama o anche solo un lavoro ben retribuito.

Un uomo che pensa di poter sedurre le donne con i soldi, oltre ad essere un illuso, finisce per perdersi IL VERO PIACERE, la vera SODDISFAZIONE di avere una donna che ti cerca, che ti vuole bene, che si sacrifica per te, SOLO ED ESCLUSIVAMENTE in virtù dei sentimenti che prova per te.

Ad esempio, tu riusciresti a stare insieme ad una donna per 20, 30, 40 anni, arrivare ad 80 con il dubbio o la convinzione che la tua donna, sia stata insieme a te SOPRATTUTTO PER I TUOI SOLDI?

Sarebbe un po come svalutare le tue qualità, perchè così come ti sarai distinto sul lavoro per le tue abilità, perchè non dovresti essere in grado di fare qualcosa per cui siamo stati fatti apposta, dal primo giorno che siamo venuti al mondo.

Un uomo che è amico di una donna, perchè spera che un giorno questa s’innamori di lui e che magari passa anni interi della propria vita, sperando che questa un giorno si accorga di lui, è un modello di uomo che non augurerei a nessuno di essere.

Perchè se tu vuoi veramente una donna, ed hai gli strumenti per conquistarla, per quale motivo dovresti fingere l’esistenza di un’amicizia, che in realtà non è nient’altro che un semplice “escamotage” per riuscire a farla diventare un giorno la tua compagna?

Ne ho conosciuti parecchi che hanno seguito questo modello ed in genere li accomuna un destino piuttosto comune, passano mesi o addirittura anni interi, single.

Perchè sprecano mesi e mesi, a coltivare queste amicizie, che a loro non interessano e che allo stesso tempo la donna non le riesce a percepire in modo sufficientemente stimolanti, per portarle ad innamorarsi del loro amico.

Per amicizia interessata, intendo ovviamente, non la semplice frequentazione, quanto proprio il passare mesi interi a confidarsi, SOPRATTUTTO quando tu sei interessato ad ottenere ben altro da lei e generalmente più passa il tempo, più viene a perdersi dentro di te, la pazienza dei primi giorni.

E’ normale che succeda, quando c’è un’eccessiva diversità tra ciò che desideri e ciò di cui ti stai accontentando. Ed a mio avviso la vita non è SOLAMENTE fatta per accontentarsi.

Insomma, la “regola dell’amico” è una fesseria colossale, ma sei tu a determinare quando una donna diventa una tua amante o quando si limiti a restare tua amica.

Vedi, molti fanno fatica a comprendere in cosa si distingua l’atteggiamento da amico rispetto a quello che è necessario avere per attrarre una donna.

Ora io non ho idea se tu abbia già avuto modo di leggere il manuale sul controllo psicologico, ma non credo ci voglia una grande immaginazione a rendersi conto che tra una comunicazione che porti la tua donna obiettivo ad innescare nella sua l’istinto sessuale, tanto da sentirsi attratta a te, rispetto che a farla sentire “più amica” nei tuoi confronti, ci sia una grossa differenza.

Molti fanno gli amici, perchè pensano che sia l’unico modo valido per far innamorare di loro la propria donna obiettivo, ma non si rendono conto che tutto ciò che ottengono è solamente maggior amicizia.

Perchè è il loro corpo che spinge la loro donna ad offrirgli in cambio maggiore amicizia, perchè le sensazioni che le fanno provare la fanno sentire ancora più amica nei tuoi confronti.

Per essere più chiari, un conto è costruire un’amicizia con una donna, un’altro è sedurla.

Credo nell’amicizia con le donne, ma se ho bisogno di un vero amico, e mi riferisco ad un VERO amico, non vado di certo dalla prima donna carina che vedo passare per strada e di certo che conosco, piuttosto che andare da qualcuna con cui ho avuto anche dei rapporti che siano andati oltre l’amicizia.

Una grande amicizia con una donna, non avrà mai la stessa importanza di quella che ci potrà essere con un vero amico.

Non perchè non abbia stima delle donne, ma per quanto mi riguarda, un amicizia con una donna ha delle caratteristiche molto diverse rispetto a quella con un uomo. Proprio perchè uomini e donne sono molto diversi tra loro, e va bene così.

Mi può far piacere uscire ogni tanto con qualche amica, organizzare cene, e feste, ma per il semplice piacere di scambiare quattro chiacchiere o di sentirci.

Ma l’amicizia a mio avviso è qualcosa che va oltre, le chiacchierate da caffè o le cene il venerdì sera.

Tu puoi frequentare una donna per conquistarla, e passare delle ore piacevoli insieme a lei. Ma se ad esempio diventa un obiettivo una tua amica, se vuoi far EVOLVERE il vostro rapporto, in qualcosa di più intenso, hai bisogno di cambiare.

Non puoi continuare a comportarti da amico o stare a perderci mesi dietro ad una donna, perchè il tempo non ti aiuterà a conquistare una donna.

Ciò che non riesci ad ottenere nel giro di un paio d’ore, NON significa che lo possa ottenere in 4 ore o in giorni interi. La passione, l’attrazione sono emozioni, e fa parte della nostra natura vivere queste emozioni, in un lasso di tempo molto breve.

Pretendere di sedurre una donna dopo anche solo 5 o 6 giorni, è un po come pretendere di “forzare” la natura della mente umana.

Se proprio vuoi perdere una montagna di tempo, tieni come punto di riferimento non più di tre appuntamenti.

Se dovessi superare questo numero, è più che probabile che non ottenga nulla.

Se vuoi andare con calma, considera che un tempo ragionevole per conquistare una donna, oscilli tra la mezz’oretta e non più di 3 ore, dalla prima volta che la vedi.

Andare oltre, significa rendere tutto estremamente più complicato di quanto lo sia in realtà.

La seduzione non è questione di tempo, la seduzione è un processo che ti porta a comunicare ad un livello più intenso con un’altra donna.

Se vuoi prenderti del tempo perchè ti piace prendertela comoda sei libero di farlo, ma devi essere consapevole, che lasciar passare il tempo NON ti aiuterà.

Ma se posso darti un consiglio, non giustificare eventuali insuccessi, con la scusa che “non sia ancora il momento giusto”.

Il momento giusto non esiste, il momento giusto è sempre “adesso”.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*