Per piacere ad una donna, basta essere cinici?

Per piacere ad una donna, basta essere cinici?
Mr. Seduzione

foto-legata-al-letto-donna

Io sto iniziando a pensare.. che per entrare nel mondo della seduzione, per “noi” (si parla in generale) che abbiamo vissuto sempre esperienze che ci hanno portato a mille problemi e dubbi su come agire, basti semplicemente attivare un cinismo smisurato nel vedere la proria donna obbiettivo.

Forse solo cosi arrivi “pronto” psicologicamente ad affrontare tutto senza aspettarti chissa cosa, ma puntando al 10 piano.

E’ condivisibile il tuo pensiero, ma la seduzione di per sè, non ha nulla a che vedere nè con il cinismo, nè con l’egoismo.

Se fosse sufficiente essere cinici, se bastasse ignorare chi sei, le tue sensazioni, i tuoi sentimenti, non sarebbe molto complicato farlo. Tuttavia ti renderesti conto, del fatto che i tuoi risultati non cambierebbero affatto, continueresti a NON piacere, a NON conquistare le tue donne obiettivo, con la stessa probabilità di quanto ti sia successo fino ad oggi.

Il discorso è un po più profondo di quello che potrebbe sembrarti a prima vista, e parte da una considerazione di base.

Nella seduzione, non sei solo; ma esisti tu e la tua donna.

E questo se permetti cambia di MOLTO tutta la dinamica del rapporto.

Il problema grosso che hanno tanti uomini, oltre alla timidezza, all’insicurezza, alla paura di essere eventualmente rifiutati, è rappresentato dalle loro stesse convinzioni.

Senza rendersene conto, queste convinzioni li portano ad influenzare il loro successo con le donne e quindi a comunicare un’immagine di loro stessi che inviano normalmente, alle persone che li circondano.

Se bastasse rimuovere ogni forma di emozione dalla seduzione, l’unica cosa che otterresti sarebbe solamente di ritrovarti a provare ancora più amarezza; perchè non ti divertiresti più a giocare, perchè non apprezzeresti più interagire con le donne e conquistarle.

Mantenere vive le emozioni, il piacere della conquista è fondamentale per raggiungere la condizione psicologica migliore.

Può anche starci il fatto di sentire l’euforia del momento, il trasporto emotivo, ma devi avere al tempo stesso la consapevolezza di ciò che stia succedendo a te, ma sopratutto comprendere che come si stia evolvendo il vostro rapporto.

Ma giusto per fare un esempio, che piacere può trovare una donna a stare insieme ad un uomo che ha l’ansia persino di darle una carezza o di abbracciarla?

Una donna può sentirsi attratta ad un uomo con cui non riesca neppure ad entrare in confidenza, con cui non provi del feeling, con cui non ci sia un minimo di empatia?

Puoi conquistare una donna, restando in ufficio a lavorare 12 ore al giorno e passando le altre 12 ore, tra il mangiare ed il dormire?

Sedurre una donna, NON DEVE diventare una tortura, ma è e sarà sempre qualcosa di estremamente piacevole e divertente.

Tanto più lo vivrai come un’esperienza piacevole, tanto più ti sembrerà semplice raggiungere di volta in volta i tuoi obiettivi.

L’unica cosa che non è piacevole può essere quella di restare tutta una serata seduti in un locale da soli, a guardare i tuoi amici che si divertono, insieme a delle donne appena conosciute.

Il fatto stesso di sentirti a disagio a parlare con una donna che ha scelto di uscire insieme a te, dovrebbe rappresentare un segnale d’allarme.

Se non trovi piacevole conquistare una donna, se lo trovi difficile, è un segnale piuttosto chiaro, che stia sbagliando una serie di elementi.

Durante i corsi dal vivo, si trascorrono due serate all’insegna del divertimento.

Magari la prima serata senti la pressione psicologica di doverti abituare a questo completamente nuovo modo di vivere e interrelazionarti con le donne. Ma nonostante tutta una serie di sensazioni nuove, il fatto di mettere in pratica anche solo le tecniche più semplici, ti permette di divertirti ed al tempo stesso di conquistare una donna in meno tempo di quanto ti sembrava anche solo lontanamente possibile.

Siamo esseri umani, è normale provare delle sensazioni.

Tuttavia io credo che talvolta sia necessario fare una scelta tra il continuare a fare le stesse cose che hai sempre fatto, con cui ormai hai una determinata idea sulle probabilità di avere successo.

O scegliere di fare ciò che è utile per raggiungere il tuo obiettivo.

Molti si convincono da soli, che per piacere ad una donna sia necessario riempirla di regali, essere ricchi o belli come un divo di hollywood e quindi spesso non si rendono conto di ciò che fanno mentre cercano di conquistarla.

C’è chi ad esempio è totalmente paralizzato dalla timidezza durante un approccio normale, chi non sa mai cosa dire e quindi finisce per chiudersi del tutto, perdendo anche la donna.

Insomma alcuni uomini, per conquistare una donna, NON SI RENDENDONO CONTO dei loro stessi errori e restano sorpresi quando poi scoprono di aver appena perso il loro obiettivo. Ma ciò che rende la cosa ancora più grave è proprio questa mancanza di consapevolezza su cosa gli succeda, durante le interazioni.

Anche perchè dubito che useresti un trapano elettrico per incollare un francobollo ad una busta.

Eppure molti uomini non si rendono conto dei danni che provocano a loro stessi, con atteggiamenti sbagliati, linguaggio del corpo fuorviante e strutture mentali scorrette. E’ in queste situazione dove il nemico peggiore di te stesso, sei proprio tu.

Questa è la scelta che ciascuno di noi deve prendere, continuare a fare gli stessi soliti errori, per essere fedele a qualche convinzione; o scegliere di incominciare a raggiungere i tuoi obiettivi, a conquistare, a piacere alle donne che conosci, limitandoti a provare piacere per ciò che fai.

Perchè di per sè, rimuovere gli errori che sei abituato a commettere, ti permette già di innescare l’attrazione in una donna, con una semplicità disarmante.

Ma credimi, il segreto non è il cinismo, ma il piacere.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*