Perchè hai paura di fare la “prima mossa”, in cosa consiste veramente l’ansia sessuale?

Perchè hai paura di fare la “prima mossa”, in cosa consiste veramente l’ansia sessuale?
Mr. Seduzione

belen-rodriguez-nuda

ok la donna tenta, ma se tenta solo, allora è veramente l’uomo a dover fare la prima mossa no? La mia ragazza obbiettivo mi tenta ma mi ha detto esplicitamente che vuole che sia io a fare la prima mossa e che lei non lo farebbe. Non è quindi giusto che sia l’uomo a fare la prima mossa? anche perche in quersto modo si porterebbe subito al livello di “trainatore della situazione”….mi sbaglio?

Considera questa tua situazione, come se si trattasse semplicemente di pigrizia.

La seduzione è un gioco dove generalmente TUTTI vorrebbero fare la prima mossa, ma generalmente chi prende la decisione lo fa per due semplici motivazioni:

– ha la consapevolezza che la sua donna obiettivo ricambi il suo interesse.

– rischia il tutto per tutto, sperando di non essere rifiutato.

Chi invece si limita a restare a guardare come si evolve la situazione, nella quasi totalità dei casi, non si mette in gioco per mille ragioni, per cominciare dalla paura di venir ferito nel proprio ego o di fare una qualche brutta figura, piuttosto che di rischiare di rovinare il rapporto con la propria donna.

Ad essere sinceri, il problema di “chi debba fare la prima mossa”, ma anche solamente il dover pensare “quando e come” tu debba “provarci” con una donna, non dico che sia un segnale che i giochi si stiano mettendo male; ma sicuramente rappresenta un segnale inequivocabile che tra voi non ci sia molta spontaneità, nè tanto meno sintonia e feeling.

Se ci fosse già una forte empatia tra voi, se il contatto fisico fosse già molto intenso, NON RIUSCIRESTI NEPPURE A RENDERTI CONTO di ciò che succeda effettivamente tra te e la tua donna, perchè all’improvviso ti troveresti tra un sorriso e l’altro a baciarvi nel salotto di casa sua.

E’ un po come quando ti senti in forma o sei in un perfetto stato di salute, tu stai bene, ma l’unico motivo per cui riesci a rendertene conto, l’unica giustificazione che riesci a trovare è legata al fatto che NON SENTI alcun dolore.

Tutto funziona, perchè dentro di te, hai la consapevolezza che nulla stia andando male.

Ed è esattamente ciò che provi normalmente quando tra te e le donne con cui ti trovi, va tutto meravigliosamente bene: insomma sia l’empatia che la tensione sessuale sono al massimo, il contatto fisico è molto intenso; anzi lei è la prima a cercarlo con te…

DENTRO DI TE HAI LA CONSAPEVOLEZZA che da lì a pochi minuti, riuscirai ad arrivare al bacio ed a portare ad un livello ancora superiore il vostro rapporto.

Ma questa tua stessa consapevolezza deriva dalla mancanza di segnali negativi da parte sua.

Quando ad esempio ti rendi conto che tra te ed una donna, le cose non si stanno mettendo per il verso giusto, ciò che sta succedendo realmente nella tua mente, è che si stanno susseguendo riflessioni su come gestire il tempo che ti rimane, in modo da conquistarla. Questo rappresentà di per sè un segnale che stai sbagliando tutto.

Quindi molti iniziano a riflettere su quali potrebbero essere le cose più razionali da fare, a capire cosa effettivamente se la loro donna obiettivo possa essere interessata a loro, mentre la donna continua a perdere interesse, man mano che passano i minuti.

Poi esistono i casi in cui alcuni arrivano all’appuntamento, convinti di avere le “carte giuste in mano”, insomma dentro di loro si sentono forti, semplicemente pensando che se la loro donna obiettivo ha già accettato di uscire  con loro, sarà evidente il fatto che lei provi dell’interesse.

Magari durante i primi minuti dell’appuntamento riescono a leggere dell’entusiasmo nella loro donna, ma poi con il trascorrere del tempo, tutto sembra farsi più difficile. Lei non sembra più apprezzare la compagnia, loro non sanno più come alzare le sorti del loro appuntamento e lasciandosi predere dallo sconforto, finiscono per rovinare tutto per davvero.

Questo è un po il riassunto dell’appuntamento tipico di tanti uomini, che sono convinti, che essere spontanei con una donna significhi, aspettare a vedere come si comporta la donna e reagire di conseguenza.

Come se le sorti di un appuntamento dipendessero SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DA LEI e non da entrambi.

Questo NON SIGNIFICA ESSERE SPONTANEI, questo significa ANNULLARE TE STESSO.

Non solo, significa togliere il motivo stesso per cui la tua donna ha accettato di uscire.

Giusto per farti capire meglio ciò a cui mi riferisco.

Diciamo “per assurdo” che una donna scelga di uscire con TE, di passare una serata, SOLAMENTE insieme a TE.

Ora, domanda da 10 centesimi, chi si aspetterà di conoscere meglio durante quella serata?

1. Se stessa (e quindi cosa ne pensa LEI di sè stessa; cosa potrebbe fare LEI con te che le giri intorno?).

2. TU (Cosa penserai TU di LEI e cosa vorrai fare insieme a LEI).

(Dai che è facile e non ci sono trabocchetti…)

Essere spontanei con una donna, significa non avere paura di esprimere te stesso, i tuoi pensieri e le tue intenzioni.

Ecco perchè molti finiscono per deludere la loro donna, specialmente quando la donna sarebbe interessata già a loro.

Perchè annullano loro stessi, la loro personalità, durante l’appuntamento c’è una ragazza, con i suoi pensieri, le sue ansie, le sue insicurezze, con un uomo, che sembra non avere preferenze, che non SEMBRA AVERE nè il coraggio, nè tanto meno l’INTENZIONE di portare il rapporto ad un livello superiore.

Credimi, una donna, in questi casi, percepisce dal proprio uomo delle sensazioni, che la portano ad allontanarsi ed a spegnere ogni forma di tensione sessuale nei suoi confronti e nei migliori casi, l’unica conclusione positiva a cui possono aspire è quella di finire a ritrovarsi ad essere considerati come un semplice amico.

Chiaramente, tutte queste sensazioni negative, anzichè portare una donna a sentirsi attratta da te, la porteranno a considerarti un amico (nella migliore delle ipotesi).

Tutto dipende esclusivamente dalle strutture mentali che avrai costruito dentro la tua mente in tutti questi anni e che sono il frutto di convinzioni, esperienze ed abitudini.

Il motivo è semplice, tutto ciò che senti e che percepisci dentro di te, viene comunicato dal tuo corpo all’esterno e quindi alle persone che ti circondano.

La brutta notizia è che proprio tutto questo insieme di sensazioni che invii involontariamente, va ad influire NON SOLO sulla percezione che possa avere una donna di te, ma anche sul livello di attrazione che proverà nei tuoi confronti.

Non so se hai mai fatto caso, ma io non parlo MAI di provarci con una donna, non tanto perchè lo consideri “poco elegante”, ma perchè è qualcosa che non appartiene al nostro modo di essere.

La seduzione viene vista da molti come un processo dove una persona va da un’altra, le chiede se lei ricambia l’interesse e l’altra persona sceglie cosa fare di conseguenza.

La seduzione non è come andare a chiedere un lavoro in un cantiere edile.

Tu vuoi sapere chi debba fare la prima mossa, se sia l’uomo o la donna.

Ma questo è un concetto che non ha nulla a che vedere con i meccanismi psicologici che portano una donna a desiderarti.

Quando una donna si sente attratta a te e dentro la sua mente i suoi istinti la portano a desiderare di baciarti, LEI non si chiederà se sia giusto fare la prima mossa.

Tutto ciò che sentirà sarà questo suo desiderio e basta.

Non è che ci sia uno che ci prova e l’altro che decide cosa fare.

Ci sono persone che riescono a creare empatia con la persona con cui si trovano più facilmente rispetto ad altre.

Una volta che porti ogni donna con cui ti troverai a trovarsi così in sintonia insieme a te, a tal punto di far crescere in ciascuna di loro il desiderio di poterti baciare, credimi;

ti dimenticherai persino che cosa significhi “fare la prima mossa”.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*