L’ansia da approccio è un lusso che non ti puoi più permettere.

L’ansia da approccio è un lusso che non ti puoi più permettere.
Mr. Seduzione

elisabetta canalis clooney

Frequento l’autoscuola….e cè una ragazza che credo abbia la mia età (massimo un anno in più di me) che mi interessa….stavo pensando alla fine della lezione di avvicinarmi a lei e provare a interagire…mi sembra (non sono sicuro perchè non la conosco) che sia un pò schiva come persona…ma vorrei tentare lo stesso un approccio…ho anche una compagna di classe sua amica con la quale però non ho un bellissimo rapporto (ecco cosa c’entra col post)…anche se potrebbe essere una scusa per conversarci..ci parlo un pò e poi magari la invito per un caffè/aperitivo? andrebbe bene? grazie

Tu ti ritieni abile con le donne?

No, non è una domanda retorica, cerca di rispondere ed essere dannatamente sincero con te stesso.

Perchè a volte il problema non è tanto quanto quello di saperci fare, o non saperci fare, per tanti il problema è dovuto proprio ad una serie di CONVINZIONI su ciò che ritengano giusto fare per conquistare o meno una donna.

E per convinzioni non mi riferisco solamente ai soliti luoghi comuni sulle belle ragazze che cercano gli uomini con i soldi, o che sia giusto essere disponibili con una donna che ti piace.

Io parlo delle paure, delle ansie immotivate o come nel tuo caso sul progettare meticolosamente una strategia da applicare, per raggiungere un obiettivo.

Vedi, il fatto è che per quanto tu possa essere attento nel pianificare ogni dettaglio, sarà davvero molto difficile poi riuscire ad attenerti al piano originario.

Specialmente se non sei in grado di riconoscere il linguaggio non verbale della donna che hai davanti a te. Magari tu ti aspetteresti una reazione più aperta ad una tua azione, mentre lei, o per timidezza, o perchè non è ancora entrata in empatia con te, potrebbe non rispondere nel modo in cui avresti voluto.

Questo di fatto ti porterebbe a perdere il controllo dell’interazione o per alcuni significa a volte, cadere addirittura nel panico. Proprio perchè un punto fondamentale del tuo piano magari si basava proprio sul presupposto che lei avrebbe reagito positivamente o come avresti voluto tu.

Questo stesso modo di impostare le tue interazioni è determinato da un semplice fattore:

Sei convinto che per conquistare una donna, sia necessario FARE QUALCOSA di particolare.

Ed attenzione, ho parlato di CONQUISTARE una donna, non sedurla.

Perchè infondo TUTTI SONO CAPACI a sedurre una donna, il discorso cambia invece quando si tratta di conquistarla.

Di per sè, una donna da un uomo non si aspetta molto, non tanto perchè lo dica io.

La verità è che una donna HA BISOGNO DI VIVERE DI STIMOLI.

Se tu arrivi da lei tutto ansioso, le fai vedere che non vai tanto d’accordo con la sua amica e le abbozzi un’inizio di conversazione tremolante, quali stimoli puoi darle?

7 uomini su 10 che una donna conosce, si comportano esattamente così:

Vanno da lei, con un’aria interrogativa, perchè loro stessi non sono convinti delle cose che stanno dicendo, magari fanno un 2 minuti di conversazione, poi cala il silenzio ed ovviamente coprono il tutto con una coltre d’imbarazzo.

E credimi, di quelle espressioni una donna ne vede così tante, da riconoscere “il personaggio” ed alzare immediatamente una barriera.

Per questo motivo io insisto sul dire che sia più facile conquistare una donna in 30 secondi che in 4 mesi, perchè una volta che tu IMPEDISCI alla tua donna obiettivo di identificarti come “il-solito-ansioso-che-ci-prova”, ti basta non fare troppe fesserie, per essere identificato immediatamente come “un personaggio interessante”.

Ed è qualcosa che va a prescindere da cosa le dici, o dal posto in cui la inviti ad uscire.

SEI TU CHE SEI DIVERSO, e ciò che percepisce da TE la tua donna obiettivo, è una persona piacevole, diversa dal solito.

Ma soprattutto un uomo che ha l’onestà intellettuale di non prendere in giro nessuno.

Il concetto è semplice:

Se tu vai da una bella ragazza, che è abituata ad avere 20 uomini che ci provano con lei e che le dicono le stesse identiche cose, e tu sei il ventunesimo che le chiede di accendere una sigaretta, ENTRAMBI SAPETE che tu non eri lì per la sigaretta.

Ed il fatto stesso che tu abbia fatto la stessa identica cose dei 20 uomini prima di te, non solo ti mette nella condizione di essere considerato come uno che non ha nemmeno il coraggio di esprimere le proprie emozioni, ma di non capire NULLA delle donne.

Paradossalmente faresti più bella figura a chiederle quanti uomini, al giorno, le chiedano “da accendere”.

E’ una fesseria, ma cambia completamente la tua immagine, perchè dicendo pressochè le stesse cosa ed usando la stessa scusa degli altri, le fai capire che sei un tipo sveglio, simpatico e che ha una personalità sufficientemente forte da non sentirsi in imbarazzo con una donna.

Ti sembra una cosa così infattibile?

Non credo.

Per una donna, invece è uno spiraglio di luce, una boccata d’aria fresca, è uno stimolo nuovo.

Io non insegno semplicemente a SEDURRE le donne, io preferisco fare un lavoro più profondo.

Andando a fare in modo che RIUSCISTE a far emergere dalla vostra PERSONALITA’ tutti quegli elementi che ti permettono di far sentire attratte a loro le donne che ti circondano.

Perchè TU di fatto, non dovresti neppure alzare un dito per PIACERE AD UNA DONNA.

Non perchè lo dica io, ma perchè l’istinto sessuale di una donna, s’innesca per elementi che DIPENDONO da ciò che le fai percepire, per tutte quelle sensazioni e per quegli stimoli che è in grado di provare quando sei in sua compagnia.

Poi chiaramente all’inizio ti puoi aiutare con delle tecniche più semplici che ti portano a fare il minimo indispensabile. Ma l’obiettivo finale, resta quello di non dover fare assolutamente nulla.

Quando una donna SENTE di avere davanti a sè, un uomo che non abbia il timore di ESSERE un uomo, di stimoli ne avrà a sufficienza per una vita intera.

Nessuna donna resterà MAI indifferente davanti ad un uomo così.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*