Come mai ogni volta che ti sei “sacrificato” per conquistare una donna, non ci sei riuscito?

Come mai ogni volta che ti sei “sacrificato” per conquistare una donna, non ci sei riuscito?
Mr. Seduzione

Una cosa non mi è chiara: la mia ragazza obiettivo mi ha sempre fatto capire, almeno telefonicamente, che era interessata a me facendomi arrivare feedback positivi. Lei lavora fuori città e rientra solo per i fine settimana. In queste giorni di vacanza le ho chiesto di aiutarmi a segliere un regalo per una nipotina e lei è stata ben disponibile nell’aiutarmi. Qualcosa però è cambiato il giorno successivo. Quasi ad evitarmi anche se però, quando mi avvicinavo e provavo con il contatto fisico sembrava ben disposta, ma difatto se le chiedevo di uscire mi rispondeva sempre di no. Mi chiedo: ma se si è creata empatia (sembra buona) e reagisce bene al contatto fisico, come mai verbalmente mi fa capire sempre il contrario. Da premettere che solo 2 mesi fa ha perso il padre e queste vacanze di Natale la stanno solo deprimendo. Ora sono 3 giorni che non la chiamo e se non lo faccio io dubito che lei si faccia sentire. Come devo comportarmi? Mancano pochi giorni alla fine delle vacanze e poi lei riparte per lavoro. Credo anche che lei abbia capito alcune tecniche di seduzione passiva per aver dato ad un mio amico qualche consiglio in sua presenza. Mister serve aiuto

Se tu volessi capire quali possano essere le intenzioni di una donna, in modo da comportarti “di conseguenza” ed anticiparla in ogni mossa.

Che cosa prenderesti in considerazione?

Ti do tre alternative:

– quello che ti dice

– quanto spesso ti tocca

– quanto ti sorride

Chi è un lettore attento probabilmente starà pensando al contatto fisico.

Ma se vogliamo essere precisi, le intenzioni di una persona le puoi intuire prendendo in considerazione questi tre elementi, tutti insieme tenendo in considerazione ANCHE il suo tipo di personalità.

Tuttavia il gioco non finisce qui, per un motivo molto importante.

Le intenzioni di una persona NON SEMPRE sono certe.

Così come tu puoi uscire di casa, CONVINTO di voler fare qualche cosa (di qualsiasi cosa si tratti), percorrere la strada che ti separa dal luogo in cui potrai finalmente raggiungere il tuo scopo; arrivare a destinazione e senza una precisa ragione ritrovarti a non essere più così certo di voler fare ciò che ti eri prefissato prima di uscire.

E non mi riferisco solamente alla seduzione, può anche riguardare il lavoro, l’amicizia, o anche solo scelte più banali come cambiare idea all’ultimo minuto sul ristorante in cui andare a cena.

Le NOSTRE intenzioni, ma soprattuto le intenzioni delle altre persone, di per sè sono influenzabili da mille fattori.

Dal contesto fisico, dal momento (inteso come ora del giorno), ma soprattutto dalle persone su cui riponiamo le nostre attenzioni.

Quante volte mi sarà capitato di ascoltare personalmente, ragazzi che mi raccontavano di essersi lasciati convincere dalla donna che volevano conquistare ad andare a mangiare il sushi. Anche se per loro il cibo orientale, il pesce crudo, fosse un qualcosa di assolutamente OFF-LIMITS.

Uomini che venerano la propria automobile, come se fosse la loro seconda anima, che poi si arrendono e accettano di farla provare alla loro donna, vivendo nel panico più totale tutta la durata del viaggio.

Chiaramente questi sono esempi banali, ma nella loro semplicità, sono delle testimonianze per comprendere quanto molte persone, finiscano per ACCETTARE DI SACRIFICARSI pur di ottenere un obiettivo.

Il problema, o la brutta notizia del giorno, tuttavia è: “Sacrificarsi per conquistare una donna, equivale a RINUNCIARE di volerla conquistare”.

Se le tue esperienze passate, non costituissero una prova più che concreta di quanto ho appena detto, e volessi averne la certezza matematica, ti basterà pensare al motivo principale per cui una donna si sente attratta ad un uomo.

Tutto dipende dal desiderio di percepire da te, qualcosa di più, di ciò che ha già provato o ricevuto fino a quel momento.

Ora, il fatto che lei abbia perso recentemente suo padre, può avere delle implicazioni molto diverse a seconda del tipo di persona, ma soprattutto a seconda del tipo di sensazioni che ha bisogno di ricevere da un uomo.

Ci sono donne che nei momenti più difficili si aprono più volentieri, altre che si aprono solo dopo che conquisti la loro fiducia.

Ma ciò che devi ricordarti, è che se non sei più forte psicologicamente della tua donna, se non sei in grado di mantenere la tua mente orientata al raggiungere il risultato finale, rischi solamente di perderti per strada.

Se lei non ti invia dei segnali positivi, è evidente che TU non starai facendo abbastanza per portarla a sentirsi attratta a te.

Il fatto che lei anche solo non accetti di uscire insieme a te, dipende solamente dal fatto stesso, che le volte in cui siete usciti insieme, lei è rimasta delusa da una serie di elementi.

Magari non ha apprezzato le cose che avete fatto, magari si aspettava che tu facessi molto più di quanto non abbia fatto, magari si è annoiata, tutto può essere.

Oppure può averti percepito a disagio in sua compagnia e questo, inutile a dirsi probabilmente, non le ha permesso di apprezzare la tua compagnia e quindi di conseguenza, non l’ha portata ad innescare dentro la sua mente gli istinti sessuali.

Niente desiderio, niente attrazione.

Nella seduzione tutto parte da te, dalla tua mente, da ciò che ti ASPETTI dalle donne che frequenti.

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*