Cosa distingue un uomo che piace dagli altri? Ci sono caratteristiche precise?

Cosa distingue un uomo che piace dagli altri? Ci sono caratteristiche precise?
Mr. Seduzione

mr una ragazza che mi interessa è solita ripetere fra le amiche che è contenta di essere single e su facebook invia sempre messaggi tipo “fidanzata? grazie ho smesso” oppure “per fortuna sono single e posso vivere libera e senza problemi”…. visto che diic sempre che non dobbiamo tenere conto del linguaggio verbale, posso interpretare che in realtà lei vorrebbe tanto avere un ragazzo?
specifico anche che recentemente mi ha inviato qualche test che mi fa sospettare possa essere interesata.

Spesso e volentieri si tende a dimenticare una delle caratteristiche principali della mente umana, se non la più importante di tutte.
Ma fermiamoci un attimo; prima di arrivare a questa caratteristica, vorrei fare un salto indietro analizzando ciò che spesso limita le possibilità di ciascuno di noi, a prescindere dal campo in cui ci troviamo ed è la paura di essere feriti.
Chi avrà letto il manuale sul controllo psicologico sa bene a cosa mi riferisco, e soprattutto sa come superare questo ostacolo che per molti continua a rappresentare una vera e propria barriera.
Parlo di barriera, perchè se nei rapporti interpersonali è un qualcosa che porta molti ad isolarsi dalle persone verso cui si nutre dell’interesse, da un punto di vista più generico, la paura di essere feriti costituisce la struttura portante della nostra fragilità come uomini.
Ti basta pensare ad un campione di motociclismo. La stragrande maggioranza dei motociclisti amatoriali, non riuscirebbe ad ottenere le performance di un Valentino Rossi, non tanto per una questione meccanica o di prestazioni della moto, quanto per una serie di fattori psicologici.
Se tu ti trovassi a percorrere un rettilineo a 330 chilometri orari, e dovessi scegliere il momento giusto per frenare, impostare la curva ed eventualmente superare un avversario davanti a te; a parità di abilità di guida, che cosa renderebbe un pilota più vincente dell’altro?
(Sottolineo, a parità di abilità di guida, perchè sostanzialmente tra due motociclisti professionisti solitamente la conoscenza del mezzo e le nozioni di guida sono pressochè paragonabili.)
Se la tua mente ti portasse a sentire IL PERICOLO di essere ferito da un eventuale caduta, esattamente al limite delle possibilità dinamiche della tua moto, mentre il tuo avversario avesse la stessa percezione qualche decimo di secondo prima di quello stesso limite, chi credi che riuscirebbe ad avere prestazioni migliori?
Perdonate l’estremizzazione dell’esempio, ma oggettivamente nel gioco della seduzione, la percezione di rischio non è così netta come potrebbe essere in uno sport pericoloso come il motociclismo.
Nella seduzione la differenza oggettiva tra te ed un altro uomo, a parità di aspetto fisico, LA VERA DIFFERENZA non la fanno le tue parole o la cilindrata della tua automobile che parcheggi fuori dal ristorante, ma il livello di rischio che percepisci ogni volta che cerchi di conquistare una donna.
Alcuni tendono a confondere l’assenza di questo tipo di percezione con “coraggio”.
Per quanto possa sembrare vera a molti, credetemi, non si tratta di coraggio, ma di MANCANZA di una visione chiara di ciò che hai bisogno di fare per raggiungere il tuo obiettivo.
Facciamo l’esempio classico dello spaccone, che ha coraggio (o come molti potrebbero anche dire, la “faccia tosta”) di approcciare una donna per strada, ma che al tempo stesso anzichè cercare di costruire empatia, lavorare sui suoi istinti sessuali e con il contatto fisico, si limitasse a fare i classici complimenti volgari.
A questo punto, quale elemento positivo ci sarebbe in questo approccio?
Siamo sicuri che una donna andrebbe di sua spontanea volontà, da lì a qualche istante a casa di quella persona?
O probabilmente questo tizio non riuscirebbe nè ad entrare in sintonia, nè tanto meno a RENDERSI CREDIBILE come possibile amante?
Un Richard Gere o un Montezemolo, non sono tanto più belli di un qualsiasi altro cinquantenne ben tenuto che è iscritto ad un qualsiasi country club.
Eppure una donna, guardandoli interpretano tutta una serie di messaggi dal loro modo di porsi, dal loro atteggiamento, ed istintivamente si ritrovano a considerarli come uomini intriganti.
Magari ci saranno donne che non li considereranno, belli, ma non ti diranno mai che a cena con uno così non ci andrebbero mai.
L’aspetto interessante tuttavia, è che l’importante nella seduzione, non è tanto quello di primeggiare in qualcosa, di essere considerati BELLI o sensuali, ma di NON DARE MOTIVAZIONI VALIDE per rifiutarsi di fare qualcosa insieme a te.
Per esempio, lo spaccone dell’esempio precedente, può essere bello, ricco e famoso, ma se finisse per portare la sua donna obiettivo, nell’ottica di essere visto come un uomo poco affidabile, con cui non converrebbe uscire, lei non impiegherà più di qualche istante per alzare le difese e rifiutarlo.
Ecco quindi l’importanza di lavorare sulle proprie strutture mentali, per IMPARARE ad influenzare correttamente la percezione e soprattutto gli istinti della tua donna obiettivo.
A volte non dare motivi per rifiutarti, ha gli stessi risultati di darle un unico buon motivo per lasciarsi andare con te.
Ma per riuscirci hai bisogno di conoscere i tuoi errori, le tue paure, il modo in cui vieni percepito dalle persone che ti circondano, ma soprattutto hai bisogno di imparare a controllare le tue emozioni.
Una donna che dice di non voler avere mai più un uomo, in realtà sta urlando al mondo la propria solitudine ed il fatto stesso di aver sofferto in passato con tanti uomini.
La principale caratteristica della mente umana è la costante mutevolezza delle nostre intenzioni. Le donne, non sono certo seconde a noi uomini in questo campo.
Oggi puoi dire di essere convinto di qualcosa e tra poche ore, semplicemente perchè hai conosciuto un’altra persona, puoi essere convinto del contrario.
Lei stessa, come ogni donna single che sostiene di essere contenta di restare da sola, ha solamente bisogno di trovare UN uomo, che sia in grado di farle cambiare idea.
E’ più facile rinunciare a lottare per avere qualcosa che si desidera, DICENDO CHE NON SIA POSSIBILE TROVARLO.
Ora, se tu hai gli strumenti per riuscirci: per quale motivo non potresti essere tu quell’uomo?
A volte cercando di migliorare la tua vita, ti ritrovi a rendere migliore anche la vita delle persone che ti circondano.

21 Commenti

  1. tom 11 anni fa

    mr la tipa che mi interessa mi ha fatto conoscere la sua migliore amica. Io con questa ci ho ballato una volta in disco, e poi l’ho sentita al telefono dove lei si è subito confidata cn me delle paure che prova coi ragazzi ecc.
    io ODIO questa cosa che le tipe cn me si aprono subito, mi sento sempre il migliore amico! Infatti una settimana dopo questa mi chiede di uscire insistentemente. Mr. secondo me le tipe vogliono uscire cn me subito e si fidano solo perchè sn così bravo a creare empatia, ma si vogliono solo confidare!!!! Che posso fare per nn essere percepito come un amico gay! quando ho ballato con lei ero stato attraente sicuro e avevam ballato in modo molto sensuale nn capisco!!!!

    • Mr. Seduzione 11 anni fa

      è un mix di strutture mentali e atteggiamenti che portano le donne che conosci a PERCEPIRTI come “amico del cuore”.
      devi lavorare sulle tecniche di seduzione passiva e sulla tensione sessuale.

      • tom 11 anni fa

        mr e se fosse solo nella mia testa il fatto che mi vedono come migliore amico? io dopotutto nn ci provo.. è che ho la sensazione che loro mi vedano così e nn oso provarci che faccio??

        • Mr. Seduzione 11 anni fa

          i problemi che puoi avere nella tua testa si riflettono sulle tue relazioni, se loro ti vedono in un certo modo, è perchè tu stai dando loro questo motivo.

  2. giorgio 11 anni fa

    keep on rising!

  3. Ket 11 anni fa

    Mr. sempre ottimi consigli! Sai, ormai è già da tempo che leggo.. Credo di aver acquisito la teoria. Dovrei solo iniziare l’ applicazione pratica.. M’ero fissato con una ragazza, una conoscente-amica, so di aver commesso errori, soprattutto quello di averle esternato quello che pensavo, disse che mi vedeva solo come amico. Ho finto che non mi importasse delle sue parole, xò non ho spinto abbastanza da ottenere qualcosa. Adesso ho smesso di contattarla, lei non mi contattava e tantomeno lo ha fatto ora. Ricomincio da zero? Come se non la conoscessi?

  4. Pippo 11 anni fa

    Intanto ti ha chiesto di uscire insistentemente. QUESTO è IL DATO DI FATTO. Non il “SECONDO ME” !! Ascoltala se si confida, falla parlare ma non stare li a fare il consigliere! Per quello ci sono gli amici no? Tu non vuoi esserlo giusto? Se pensi a priori che questa ti stia chiamando esclusivamente perchè ti considera un’amico entrerai nel ciclo mentale e poi esecutivo col tuo linguaggio del corpo e i tuoi atteggiamenti che la porterà irrimediabilmente a considerarti solo un’amico. Hai fatto il sensuale attraente sicuro in pista bene hai la fortuna di avere nuove “piste” per dimostrarlo dinuovo! Nuovi teatri !! Nuove opportunità! Non sprecarle con stupide convinzioni personali !! 😉

  5. Teo 11 anni fa

    ciao Mr, ho un problema.
    La maggior parte delle volte che esco con una ragazza creo empatia e contatto fisico… abbiamo molto feeling e raggiungiamo una buona intimità (bacetti, carezze ecc.).
    Purtroppo però al momento del bacio lei è come bloccata e tira fuori la scusa del fatto che per lei il bacio è un passo importante, che non sa se se la sente e casualmente è sempre uscita da una storia importante.
    Ti assicuro che la tensione sessuale è sempre molto alta per entrambi.
    Come posso fare?

    • Mr. Seduzione 11 anni fa

      tu stesso ti sei dimenticato della tensione sessuale, e direi che è proprio il fattore che devi ricordarti d’instaurare con la tua donna obiettivo.

  6. Narciso 11 anni fa

    ciao mr. io è la prima volta che scrivo,
    intanto complimenti x tutto qll che fai x noi
    che ti seguiamo…
    ma passiamo avanti.
    io è un periodo che giro con un ragazzo..
    (nn pensate male)
    e con qst ragazzo andiamo in giro x figa…
    ora,io siccome osservo atteggiamenti,movimenti,espressioni,parole
    …ho notato un suo comportamento che,secondo me…è alquanto strano.
    Qnd siamo in giro,in presenza o nn di ragazze….diciamo ke ha il vizio di….parlare a voce alta di:”la scopo,gli infilo le dita,pompini e ki più ne ha più ne metta;)”
    Qll che mi chiedo è,siccome parla anke delle ragazze con cui è stato,
    [io una volta ho letto che è una cosa grave parlare delle ex in presenza di amiche,soprattutto di qst cose]
    qll che ti chiedo è: a cosa porta atteggiarsi così?nn sei uno k fa figure di merda davanti a tutti,bambini e anziani compresi?ledonne COME TROVANO qst comportamento?
    p.s. lui è un bel ragazzo,ben curato,veste bene….e ha una reputazione “playboy” e ha avuto tante ragazze (ho un dubbio)
    p.s.s.qnd racconta le sue “storie” io sento troppo chiaramente che sta fingendo…
    mi chiedo come mai le ragazze facciano finta di non capire le sue recite.
    scusa le troppe domande,attendo con pazienza…;)

    • Mr. Seduzione 11 anni fa

      vivere con disinvoltura la propria sessualità è un fattore non solo postivo, ma che viene percepito in modo forte dalle persone che ti circondano. è un segnale di sicurezza interiore, ma solo quando resta nei limiti dell’educazione e del buon gusto.
      non preoccuparti di cosa possano pensare gli altri, perchè il tuo compito è quello di portare le altre persone ad apprezzarti, a prescindere dai tuoi interessi.

  7. andrea-race 11 anni fa

    Mr.scusa un attimo… ma come mai in alcuni periodi mi vengono tanti dubbi sul conquistare ragazze per esempio che sia difficile…mentre altri periodi mi sento come se potrei avere qualsiasi donna? grazie per quello che fai…

    • Mr. Seduzione 11 anni fa

      perchè in certi periodi sei portato a ragionare in termini propositivi ed in altri sei più pessimista…
      tanto più le tue strutture mentali sono forti, tanto più sarai propositvo e tanto più i risultati che otterrai saranno positivi.

  8. Vincenzo 11 anni fa

    Ciao mr, ti espongo il mio caso. Vedi c’è una ragazza con la quale flirto abitualmente. Però, pur mostrandole il mio interesse a tutti i livelli e lei anche (linguaggio del corpo, linguaggio verbale), non mi sono mai spinto oltre dal momento che ero impegnato e lei anche. Ora io mi sono lasciato e lei nel frattempo si era messa con un altro. Oggi ho provato a concretizzare la cosa e lei fino a un certo punto ci è stata (e mi ha anche dato appuntamento ad una festa di carnevale), poi mi ha detto che il suo ragazzo non lo tradisce. Io sò che mi sta solo stuzzicando, infatti sono rimasto inperturbabile e ci ho riso su continuando a spingere e, visto che lei mi aveva lasciato sulle spine, ho deciso di fare altrettanto dicendole che avevo preso una decisione, ma che non le avrei comunicato quale era. Ora però non vorrei farmi scappare quest’occasione proprio sul più bello. Mi dai qualche dritta per la festa (alla quale trall’altro parteciperà anche il suo ragazzo)?

  9. luca 11 anni fa

    mr secondo lei, un amico della mia ragazza che la asseconda in tutto e per tutto quando a me non va di fare certe cose (come accompagnarla in certi posti) è pericoloso?

  10. Furlan 11 anni fa

    Mr migliorando l’assertività potrei accrescere il fascino???

    • Mr. Seduzione 11 anni fa

      direi che l’assertività sia una cosa ed il fascino invece sia tutt’altro…

  11. anthony72 10 anni fa

    Buongiorno Mr!
    Avrei bisogno di un suo parere circa una situazione che mi sta capitando nelle ultime settimane e che mi sta causando qualche problemuccio, principalmente con me stesso!
    Premetto di avere 38 anni e di aver vissuto gli ultimi 16 anni con la donna fino ad ora ho amato e che 10 anni addietro ho sposato e dalla quale ho avuto due bellissimi figli.
    Da ragazzo non ho avuto grossi problemi con il coretggiamento e la seduzione, penso che il mio “bottino di guerra” sia stato abbastanza soddisfacente.
    Circa un mese addietro ho conosciuto donna bellissima, mi è bastata solamente una stretta di mano ed uno sguardo per fare scattare dentro di me un improvviso interesse.
    Fin da subito mi sono accorto che nelle rare occasioni in cui venivamo a contatto l’interesse era reciproco: scambio continuo di sguardi, voglia di parlare accompagnata da una perfetta intesa nel dialogo e tutti i segnali positivi che indicano il gradimento da parte di una donna nei tuoi confronti.
    Dopo che mi sono fatto praticamente prendere la testa ho deciso di farmi avanti e, per mancanza di occasioni durante le quali poter parlare da soli, ho deciso di inviarle un SMS per provocare una sua reazione.
    Ebbene, la reazione c’è stata ma non è stata quella che mi aspettavo. La sua risposta non è stata direttamente negativa ma improntata a continuare il nostro rapporto in maniera amichevole.
    Durante i primi giorni successivi è andato tutto regolarmente ma, da qualche settimana, il suo atteggiamento nei miei confronti è notevolmente cambiato: Non mi degna più dei suoi sguardi e dei suoi sorrisi, mi saluta a stento e mi tratta allo stesso modo di tutti gli altri.
    Credo di sapere dove ho sbagliato e da persona ragionevole dovrei lasciar perdere il tutto ma sono arrivato al classico “punto di non ritorno” per cui sono fermamente convinto di andare avanti.
    Le chiedo di non giudicarmi e di darmi un consiglio che possa permettermi di recuperare il mio errore e riguadagnare il punteggio perso perchè ho paura di commettere nuovi errori che danneggerebbero notevolmente il mio orgoglio.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*