Qual'è il "pulsante" che porta una donna a sentirsi attratta a te?

Qual'è il "pulsante" che porta una donna a sentirsi attratta a te?
Mr. Seduzione

Mister sto che hai scritto decine di post a proposito ma vorrei un consiglio per lavorare non sulle donne ma sulla mia testa. Ultimamente ho tante donne che mi vengono dietro e mi cercano, fin quando sono in gruppo ( anche io con solo donne) sono un leone, approvazione di tutte e le ritrovo a prevaricarsi per me. Appena sono solo la mia testa si riempie di paranoie, diventa tutto meccanico e non riesco ne’ a comunicare ne’ a gestire il contatto fisico. Conta che in passato ho avuto pure problemi di Tic per questa mia ansia che mi contraddistingue. Vorrei un consiglio pratico non su come superare la paura di approcciare o andare a parlare ma su come lavorare nella mia testa per non avere pensieri di sorta ma pensare unicamente a passare momenti piacevoli, anche solo per una semplice chiacchierata.

Sicuramente ci sono persone che si sentono più a loro agio da sole perchè sono spaventate dal gruppo, dal fatto che nel caso di un eventuale rifiuto della loro donna obiettivo questo possa comportare delle ripercussioni negative sia a livello di ego, sia di considerazioni da parte degli altri componenti del gruppo.
In altri casi come il tuo invece il gruppo ti permette di sentirti maggiormente a tuo agio perchè non esistono momenti di silenzio, l’attenzione non è rivolta unicamente a te e quindi è un po come se riuscissi a bypassare un radar inserendoti in mezzo ad una miriade di altri elementi.
Se nel primo caso una persona può sentirsi a disagio perchè teme che le persone dell’intero gruppo CONSIDERINO ESCLUSIVAMENTE LUI, è altrettanto vero che nel secondo caso, che il gruppo gli impedisca di essere considerato singolarmente.
Tutto evidentemente dipende quindi dal modo stesso in cui sei abituato ad impostare il tuo ruolo nei confronti delle persone che ti circondano.
Sono più che convinto che ad esempio nel tuo caso, molto probablimente ti sentirai poco a tuo agio PERCHE’ tra te e la tua donna obiettivo non ci sarà molto contatto fisico.
Ed il TUO CORPO, il tuo SUBCONSCIO ti porterà a percepire questo disagio, perchè sentirà che STARETE VIVENDO IN MODO SBAGLIATO UN INTERAZIONE SOCIALE.
Perchè nei vostri reciproci subconsci, ENTRAMBI proverete disagio al fatto di essere lontani, al fatto di non avere contatto fisico.
E questo finirà solamente per spegnere SPECIALMENTE NELLA TUA DONNA un eventuale interesse nei tuoi confronti.
Io credo che in questi casi, quando hai il timore di restare da solo con una donna il problema sia relativo al fatto che non sappia come impiegare i tempi ed i momenti in cui state insieme.
Perchè non hai un PIANO D’AZIONE da seguire, non è che dici, se ora faccio lo STEP 1, poi faccio lo STEP 2, poi lo STEP 3 dopo per forza di cose lei reagirà in un determinato modo.
E questo è un po l’approccio che mi piace seguire per aiutare a comprendere una persona come funzioni effettivamente la seduzione.
Impari ciò che è necessario fare per raggiungere determinate reazioni da parte della donna.
Giusto questa settimana nel corso d’ipnosi subliminale abbiamo affrontato il discorso di COSA SI ASPETTA ESATTAMENTE UNA DONNA DA TE, per far sì che il suo corpo, il suo SUBCONSCIO la spinga a sentirsi attratta a te.
Abbiamo visto in cosa consiste (passatemi l’analogia grezza) “l’interrutore” che innesca l’attrazione in una donna.
Ed è chiaro che come “interruttore” per funzionare ha bisogno di due aspetti.
1 Tu devi sapere dove si trovi, in cosa consista
2 Come sia possibile azionarlo.
Il problema nasce nel momento in cui SE SEI CONVINTO CHE PER ACCENDERE un interruttore sia necessario “girare una leva” e l’interruttore consiste unicamente in un pulsante da schiacciare, per quanto sia EVIDENTE la cosa, se sei convinto di dover “cercare una leva per girarla” tu quell’interruttore non riuscirai mai ad accenderlo.
E credimi, a volte molti aspetti che per una donna sono evidenti, molti aspetti che una donna pensa che sia IL MINIMO che un uomo faccia per creare quell’attrazione, per TROPPI UOMINI sono ancora DEL TUTTO SCONOSCIUTI.
Peccato che se sbagli le cose fondamentali, per quanto tu possa essere l’uomo più straordinario dell’universo, MOLTO PROBABILMENTE ti sarà difficile creare un rapporto più intimo con le donne.
Ma questo puoi saperlo tu, guardando ciò che stai vivendo oggi, e ciò che hai vissuto fino ad oggi.
Quanto sei soddisfatto del tuo rapporto con le donne?
Quanto vorresti migliorarlo?

6 Commenti

  1. Carmelo 9 anni fa

    Mister concordo pienamente su tutto, specialmente sul lavore per aumentare il contatto fisico, il dubbio e’ 1: Ma andare per step non e’ un po da ” ingegneri”? Penso che se il problema sia quello di vedere le cose meccanizzate e non aver modo di godere della compagnia femminile farsi un piano d’azione sia controproducente… Magari sono io che non ho capito bene cosa intendi per step

    • Mr. Seduzione 9 anni fa

      risposta questa settimana sul blog

  2. atemo 9 anni fa

    ciao mister, oggi mi è venuto il solito blocco: incontro una delle ragazze che mi piace alla fermata, la saluto e poi silenzio per almeno 30 secondi.. mentre ero nel mio silenzio mi dicevo: questo non va bene, questo non va bene.. sapevo di non operare nella maniera giusta e così ho cominciato a parlare di cose varie e la conversazione è nata, anche se devo dire che in complesso non mi sia piaciuta perchè non ho fatto nulla per portala a dire: “voglio rivederlo”…
    non sò mai come fare una conversazione di questo tipo..portarla a pendere dalle mie labbra, farle desiderare di vedermi di nuovo, portala ad un livello “superiore”..
    io penso sia legato alla debolezza a cui le mie strutture mentali sono ancora soggette
    non è che avresti qualche prezioso consiglio di dispensarmi?
    grazie

    • Mr. Seduzione 9 anni fa

      ti posso solamente suggerire di iniziare al più presto a lavorare sulle tue strutture mentali ed usare più metodo in ciò che fai… perchè dubito che andrai lontano “chiacchierando”.

  3. Ciccu 9 anni fa

    Mr. io invece ho notato che quando tratti singolarmente con una persona (di qualunque sesso sia) e riesci a instaurare un rapporto sincero di dialogo accade che quando ci si trova in gruppo da ognuna di esse c’e una buonissima considerazione nei miei confronti che porta quindi tutto il gruppo a considerarmi “speciale”. Questo a differenza di quando nel gruppo cercavo di essere il protagonista e mi trovavo invece a non essere considerato da nessuno..

    • Mr. Seduzione 9 anni fa

      questo ti dimostra la differenza tra un vero leader e chi cerca solamente di esserlo, ma non ci riesce.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*