Si può capire se piaci ad una donna guardandole gli occhi?

Si può capire se piaci ad una donna guardandole gli occhi?
riconquistare-ex

sguardo-sexy

Ciao Mr. volevo sapere cosa ne pensavi riguardo a un particolare aspetto del linguaggio del corpo, quello della dilatazione delle pupille (tale fenomeno avverrebbe involontariamente alla vista della persona di cui proviamo attrazione). Ora, considerando che ciò sia vero, ho utilizzato tale tecnica per capire se alla ragazza che avessi di fronte, io le potessi piacere. Ti dico questo perché ultimamente sto frequentando una ragazza che mi piace, su cui ho applicato tale “tecnica”: notando però le sue pupille “ristrette” anche nei momenti in cui i nostri sguardi si incrociano e parliamo, tutto ciò mi ha un po’ smontato, perché non riesco a comprendere se io le possa piacere o meno. Secondo te tale “messaggio” del corpo ha rilevanza oppure dovrei guardare altri aspetti del suo linguaggio non verbale?

Ne avevamo già parlato sicuramente già in qualche altro articolo.

Si, è vero che l’ingrandimento della pupilla dimostra l’interessamento di una persona verso quella che sta guardando.

Ma per essere più precisi dimostra il coinvolgimento emotivo di quella persona in un determinato istante.

O meglio, quando ci piace qualcosa, quando siamo coinvolti positivamente le nostre pupille s’ingrandiscono.

Se invece si rimpiccioliscono, può essere che il tuo obiettivo magari si senta a disagio con te, o magari che stia provando delle sensazioni decisamente poco piacevoli.

Poi chiaro, non dimentichiamoci, che queste valutazioni sulle dimensioni delle pupille, dipendono ANCHE E SOPRATTUTTO DAL LIVELLO DI LUMINOSITA’ che c’è intorno a voi.

Se sei al sole, le pupille saranno molto piccole, mentre se sei al buio, saranno tendenzialmente più grandi del normale.

Diciamo che per capire se una donna sia interessata a te, esistono sistemi ben più semplici di guardare il cambiamento di dimensioni delle pupille.

Consideralo un test quasi da laboratorio scientifico. Onestamente lo trovo più ridicolo che altro, pensare che tu debba stare lì davanti a lei a scrutarle gli occhi per chissà quanto tempo, come se si trattasse di una visita oculistica. Con il problema che lei, GIUSTAMENTE ad un certo punto ti chiederà che cosa la stia fissando a fare da 2 ore.

Di una cosa puoi essere assolutamente certo, quando tu piaci ad una donna, lei farà di tutto pur di dimostrartelo.

Tanto più si sentirà attratta da te, tanto più saranno emblematici i suoi segnali.

Alcune ti chiederanno come ti sarà andata la giornata a lavoro senza che tu le cercassi, altre ti toccheranno il più possibile, altre che rideranno ad ogni tua battuta, altre che faranno un po le ochette, insomma ci sono varie tipologie di segnali a cui puoi fare affidamento.

Certo, esistono anche delle donne che tendono ad essere più “timide” e riservate da questo punto di vista, altre che per principio non andranno oltre ad un trattamento “leggermente” più cortese di quello che riserverebbero ad altri uomini.

Ecco che qui entra in gioco l’importanza di riuscire a restare focalizzati sul nostro obiettivo, senza perderti d’animo nel caso in cui apparentemente la tua donna non ti dovesse inviare segnali positivi, ma solo test.

Perchè fino a quando i sentimenti e le emozioni continueranno ad avere il loro peso sul comportamento delle persone, una donna che si sentirà attratta da te, CONTINUERA’ AD AVERE UN’ ATTEGGIAMENTO DIFFERENTE CON TE, rispetto a chiunque altro.

La seduzione è un gioco composto al 70% dalla strategia ed al 30% di orientamento psicologico.

Ogni tanto mi capita di vedere dei ragazzi in compagnia di qualche donna, che alla prima risposta “pepata” del loro obiettivo, cadono nel panico e rimangono bloccati per il resto della serata. (e magari avendo la donna che all’inizio era pure fortemente attratta da loro)

Insomma escono con la loro donna, o sono in gruppo con i loro amici, seduti a tavola, piuttosto che su qualche divanetto, intrattengono la conversazione con la loro donna e non cercano il contatto fisico.

Dopo di che visto che mancando il contatto fisico, fanno fatica a creare empatia, la donna per vedere un po che intenzioni ha l’uomo, per conoscere il carattere dell’uomo, ed ovviamente anche per divertirsi un po, lancia qualche test.

Magari si tratta di una domanda un po particolare, una provocazione, in alcuni casi è un tentativo di prenderti in giro. Tutto con l’unica finalità di cercare di far emergere un po di carattere e decisione.

Chi non sa ad esempio del funzionamento dei test delle donne, che magari durante una serata pensava di essere sulla buona strada, che era convinto anche di aver condotto bene le cose fino a quel punto, dopo un qualsiasi test generalmente cade improvvisamente nel panico più totale.

Primo perchè la ragazza l’ha colto di sorpresa e lui non sapendo come reagire al test, ha tentato di recuperare la brutta figura giustificandosi, dicendo qualcosa di stupido. E giusto per concludere con stile la scena imbarazzante ha pensato bene di condire tutto abbozzando una risata nervosa, nella speranza di salvarsi in corner.

Secondo, perchè lui incomincerà a chiedersi se quella provocazione, fosse un chiaro segnale di rifiuto da parte della ragazza. Questo dubbio non farà altro che portarsi dietro altri dubbi, altre paure e generalmente portano molti uomini a bloccarsi definitivamente; come se fossero stati buttati a tappeto da un gancio micidiale.

Ma la seduzione è un gioco di ruolo è una sfida “emotiva”, non vince chi è più tenero, non vince chi si dimostra più disponibile, chi vince è colui che porta l’altra persona a sentirsi attratta a sè.

Tu puoi partire litigando con una donna appena consociuta ed arrivare la sera stessa a farci l’amore insieme, con lei che il giorno dopo ti chiama “cucciolotto”, mentre invece puoi partire come “tipo interessante” e finire per essere considerato noioso, perchè non fai altro che fare le stesse identiche cose che fanno tutti gli uomini:

“Cercare di compiacere la donna, sperando che lei un giorno o l’altro ricambi il favore.”

Per questo io insisto molto sul lavorare sulla personalità degli uomini che seguo durante i corsi, perchè è la tua personalità che ti permette di fare il salto di qualità, che ti permette di uscire fuori da situazioni complesse da vincitore assoluto.

Che sia sul lavoro, in una squadra di calcio, piuttosto che con le donne.

Chi ha già sperimentato le tecniche di seduzione passiva su sè stesso, sa a cosa mi riferisco e comprende quanto in questo gioco meraviglioso, ciò che ci distingua dagli altri e ciò che sia in grado di permetterci di realizzare i nostri obiettivi, sia proprio la nostra personalità.

Non vorrei che venisse presa come una “bella frase” fine a sè stessa, perchè è davvero così che funziona e spesso non ce ne rendiamo neppure conto.

Perchè il nostro carattere è molto più affascinante di montagne di denaro, le sensazioni che le persone provano quando si trovano in nostra compagnia sono molto più importanti del nostro stesso aspetto fisico ed in ultimo, perchè siamo animali istintivi, che ricerchiamo l’approvazione da parte degli altri.

Avere una personalità ricca ti permette di essere nella condizione che gli altri cerchino l’approvazione da te, perchè questo li fa sentire più sicuri e ciò che è più importante, li rende felici.

Tu puoi rendere felice una donna, semplicemente chiedendole un parere personale su qualcosa che ti sta a cuore, quando lei ti percepisce come un uomo dal carattere forte.

Mentre puoi deluderla in pochi secondi, cercando di compiacerla o facendole dei regali non meritati.

Ma se porti una donna a sentire il bisogno di starti vicino, di poterti toccare; il dono più grande che tu le possa dare, sei tu.

fb-nonvolev

Come funziona?

Racconta la tua storia.
Entro 6 ore potrai confrontarti con il nostro esperto e ricevere consigli, all’interno di un’area dedicata protetta da password.
Il servizio è disponibile 24 ore su 24. Festivi inclusi.
Scegli se ricevere una risposta nell’area riservata protetta da password.

Inserisci qui sotto la tua richiesta