E’ ancora possibile conquistare una donna, dopo un litigio? – Quando ti innamori di un’amica.

E’ ancora possibile conquistare una donna, dopo un litigio? – Quando ti innamori di un’amica.
Mr. Seduzione

mr,ma è fidanzata e nn vuole più vedermi o sentirmi. come faccio a riconquistare una così?io nn voglio mollare

Secondo te, chi stabilisce quando una persona ha ragione durante un litigio?

Sei tu, o è la tua donna?

Voglio dire esiste un concetto di “essere nel giusto” che possa essere condivisibile da due persone?

Ciò su cui vorrei farti riflettere è che fondamentalmente NON esistono elementi per sapere quando una persona abbia ragione.

Per essere più precisi NON esistono neppure elementi per sapere quando una persona abbia torto.

In una discussione, in un litigio, esiste solamente un’opinione dominante, che generalmente è portata avanti dalla persona, che alla fine del teatrino viene etichettata come la “persona che aveva ragione”.

Ho voluto tirare fuori questa riflessione, perchè molti, dopo un litigio, specialmente quando ne escono come “sconfitti”, tendono a considerarsi da soli come “coloro che avevano torto”.

Chi magari va a cercare gli errori che avrebbe potuto evitare, andando a fare un processo di autocritica; chi invece andrà a giustificare alcune scelte della donna con cui aveva litigato, nel tentativo di riuscire meglio a comprenderla una volta in cui ci fosse l’occasione di recuperare il rapporto.

Ma la verità è che tu così come hai agito in passato, seguendo le tue convinzioni, le tue idee, eri convinto che tutto ciò che avessi fatto, fosse GIUSTO; se tu ora ti limitassi a tornare indietro, supplicando il perdono, l’unica cosa che otterresti sarebbe solamente di annullare del tutto anche il minimo rimasuglio di tensione sessuale tra voi.

Voglio dire, se sei arrivato a rovinare un rapporto per qualche cosa, evidentemente eri convinto di ciò che avevi fatto, fosse GIUSTO farlo; altrimenti probabilmente non ci sarebbero stati litigi o discussioni tra voi.

La coerenza in un uomo non è un optional, e non c’è nulla di meno intrigante di un uomo che NON solo cambia idea facilmente, ma che rinnega tutte le sue scelte, implorando la donna nell’essere perdonato; perchè di fatto sarebbe un po come se fossi tu il primo a rinnegare te stesso.

Un conto è aver capito l’errore ma essere convinti di aver preso la miglior scelta possibile nel passato e quindi prendersi la responsabilità dei propri errori ed andare avanti, un altro è supplicare il perdono.

Il motivo è semplice, può capitare di sbagliare, può capitare di prendersela inutilmente per qualche screzio male interpretato, ma tu essendo un uomo, hai bisogno di comunicare sempre alla tua donna il concetto che tu, anche nell’errore, sai mantenere il controllo del vostro rapporto.

Riconoscendo gli errori, chiedendo anche di accettare le tue scuse per qualche torto di straordinaria entità, ma il tuo status, la tua immagine, la tua stessa dignità rappresentano buona parte del tuo potere contrattuale.

Le donne sono sempre pronte a perdonare un uomo, senza che questo necessariamente perda anche solo un “filo” di potere contrattuale nei loro confronti.

Anzi, generalmente subire un torto, mette generalmente la persona che lo subisce nella condizione psicologica di aspettarsi SEMPRE qualcosa in cambio.

In qualche modo, con quel singolo torto, tu di fatto vai a consolidare un rapporto.

Alcuni tendono a considerarlo come lo “spirito da crocerossina”, un po come quando un uomo tradisce la propria compagna, viene scoperto, e la donna è disposta a perdonarlo; semplicemente perchè quel torto subito, di fatto, la porta a convincersi (inconsciamente), che molto probabilmente lui in futuro non commetterà più lo stesso errore.

L’elemento che per molti risulterà paradossale, è che nella quasi totalità dei casi, solo coloro che si dimostrano “meno” pentiti o che comunque risulterebbero MENO CONVINCENTI, alla fine sono gli unici che riescono a convincere la loro donna a mantenere il rapporto.

E il motivo secondo te qual’è?

Può essere la razionalità?

O si tratta semplicemente di tensione sessuale, che viene a crescere quando la donna sente di avere un potere contrattuale inferiore a quello del proprio uomo, proprio perchè continua a mantenere il controllo del rapporto?

Questo per dirti che quando vuoi recuperare un litigio, in realtà non devi far altro che continuare a fare ciò che hai sempre fatto, fin dalla prima stretta di mano, piuttosto che dal primo bacio.

Limitarti a lavorare sul far crescere la tensione sessuale tra voi, mantenendo molto alto il livello di attrazione nei tuoi confronti, perchè solo così riuscirai a recuperare il rapporto e renderlo più intenso di prima.

Quando l’unico errore che puoi commettere è quello di deludere le aspettative di una donna, sbagliare, non siginifca più deludere quella donna, ma deludere te stesso.


0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*